LUGANOSan Salvatore anche d’inverno 

02.12.22 - 07:49
La funicolare tornerà a fare su e giù tutti i weekend a partire da sabato 3 dicembre fino al 5 marzo
San Salvatore
San Salvatore anche d’inverno 
La funicolare tornerà a fare su e giù tutti i weekend a partire da sabato 3 dicembre fino al 5 marzo
Diverse le iniziative proposte ed indirizzate sia alla popolazione locale sia ai turisti

LUGANO - La Funicolare San Salvatore riapre per il quarto anno consecutio l’inverno a tutti gi ospiti che vorranno godere il panorama invernale e le specialità della cucina al Ristorante Vetta. 

La stagione estiva è terminata in modo più che positivo nonostante l’interruzione forzata di luglio per un guasto tecnico e dopo la pausa di novembre per svolgere i necessari lavori di manutenzione, la funicolare tornerà a fare su e giù tutti i weekend a partire da sabato 3 dicembre fino al 5 marzo con corse ogni mezz’ora dalle 10.00 alle 17.00 e giornalmente durante le vacanze natalizie, dal 17 dicembre all’8 gennaio e le vacanze di carnevale dal 18 al 26 febbraio 2023.

Diverse le iniziative proposte ed indirizzate sia alla popolazione locale sia ai turisti.  Si festeggerà la riapertura sabato 3 dicembre con una giornata speciale organizzata in collaborazione con la Scuola Specializzata Superiore Alberghiera e del Turismo di Bellinzona con due spettacoli di magia, trucca bimbi e tante altre sorprese. 

Durante le festività si potrà godere in vetta di speciali proposte gastronomiche il giorno di Natale, Santo Stefano, per il cenone di San Silvestro o il pranzo di Capodanno, a prezzi forfettari che variano dai 59 franchi delle feste comandate fino ai 110 franchi a persona per il cenone di fine anno. 

Oltre alle proposte fisse vi è la possibilità di effettuare aperture speciali del ristorante per gruppi o ricorrenze aziendali sia a mezzogiorno che la sera e riservare gli spazi congressuali. I gerenti Luca e Brigitte Mogliazzi con la loro professionalità, cordialità e semplicità sono pronti ad accogliervi in vetta. 

L’esercizio invernale costituisce una strategia voluta dalla Direzione per destagionalizzare e dare una mano al turismo ticinese anche durante l’inverno. 

«Siamo fiduciosi – annota il direttore Francesco Markesch - di potere diventare per tutta la regione un’esclusiva offerta di destinazione in un periodo più tranquillo, di portare in vetta gli amanti della natura e visto gli ultimi inverni sempre più miti e senza neve perché no anche gli amanti degli sport invernali a trascorrere una giornata spensierata in vetta al San Salvatore senza sci. Gli spunti per una giornata particolare non mancano» continua Markesch che suggerisce una saporita fondue al formaggio, un buon bicchiere di vino bianco all’aria aperta sulla terrazza panoramica Monte Rosa.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE