Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
GAMBAROGNO
2 ore
Centocampi in bilico: il giovane agricoltore getta la spugna?
LUGANO
4 ore
Lo Stato alla caccia delle imposte non pagate dal direttore della Aston
LUGANO
5 ore
Sebalter per festeggiare il 25esimo anniversario di Apple da Manor
SEMENTINA
5 ore
Associazione dei Contabili-Controller, premiati i neo-diplomati
CANOBBIO
6 ore
Rilasciato l'ex municipale, docente e allenatore accusato di pedofilia
CADENAZZO
7 ore
Tamponamento sull'A2 prima della galleria del Monte Ceneri
CANTONE
8 ore
L'occhio del radar scruta mezzo cantone
MUZZANO
8 ore
I tre sindacati al Corriere: «Ritirate i licenziamenti!»
CANTONE
8 ore
Erosione delle Guardie di confine, il PLR interroga il Governo
CANTONE
9 ore
«Bisogna incentivare i giovani ad usare i mezzi pubblici»
AQUILA
9 ore
Incidente nel nucleo di Aquila
BELLINZONA
9 ore
Giovani in piazza per salvare il clima
CANTONE
10 ore
Due importanti nomine per De Rosa
BELLINZONA
10 ore
«Ci hanno tagliati fuori dal mondo senza preavviso»
LUGANO
10 ore
Appartamenti sussidiati a 400 franchi in più: «Il Municipio lascia fare?»
CANTONE
28.11.2018 - 07:520

Mizar: «Una stella tramontata ancora prima di nascere»

Un'interpellanza di Matteo Pronzini chiede al Consiglio di Stato prendere posizione e annullare la fideiussione di 5 milioni

BELLINZONA - «Una stella tramontata ancora prima di nascere». Con queste parole Matteo Pronzini descrive il progetto Mizar, interpellando sulla questione il Consiglio di Stato a cui viene chiesto se «non ritiene d’aver agito con superficialità proponendo una fideiussione per un progetto costruito su sabbie mobili».

«Sulla vicenda Mizar siamo rimasti da soli, inascoltati e facili profeti», scrive il deputato MPS. Il Cardiocentro infatti non solo ha annunciato che non procederà al versamento dei 5 milioni dovuti ma ha pure comunicato che non può più impegnarsi ad affittare i metri quadri promessi ed indicati anche nel rapporto di Quadranti.

Alla luce di questo, Pronzini chiede all’Esecutivo quando intende presentare un un messaggio al Gran Consiglio con la richiesta di annullare la fideiussione di 5 milioni considerato che sono venute meno le premesse formali e di sostenibilità economica del progetto.

Le domande dell'interpellanza

  1. Sulla base di quanto successo dal momento dell’approvazione del messaggio da parte del Consiglio di Stato, del rapporto della commissione della gestione, delle considerazioni dell’MPS espresse durante il non dibattito in Gran Consiglio, non ritiene d’aver agito con superficialità proponendo una fideiussione per un progetto costruito su sabbie mobili
  2. Può spiegare quali furono le “rassicurazioni” date al capogruppo PS Ivo Durisch durante i lavori commissionali?
  3. Quando il Consiglio di Stato presenterà un messaggio al Gran Consiglio con la richiesta di annullare la fideiussione di 5 milioni considerato che sono venute meno le premesse formali (uscita di scena di una dei due attori ossia il Cardiocentro) e di sostenibilità economica del progetto (mancati introiti  a seguito della rinuncia del Cardiocentro ad affittare i metri quadri stabiliti)?
6 mesi fa Il Cardiocentro si è "rimangiato" cinque milioni
7 mesi fa Intesa sul progetto Mizar, il Cardiocentro: «Verseremo i 5 milioni»
7 mesi fa Pressing sul Cardiocentro per i 5 milioni del Mizar
8 mesi fa «Il Cardiocentro non paga quanto pattuito, si arena il progetto Mizar?»
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-25 01:29:54 | 91.208.130.87