Schianti e auto cappottate a causa della neve

CANTONE / GRIGIONISchianti e auto cappottate a causa della neve

08.12.21 - 18:03
Il manto stradale scivoloso ha giocato un brutto tiro ad alcuni automobilisti.
Polizia grigioni
Schianti e auto cappottate a causa della neve
Il manto stradale scivoloso ha giocato un brutto tiro ad alcuni automobilisti.
Dalle prime informazioni, fortunatamente, non si registrano feriti.

BLENIO - Era stata annunciata ed è arrivata. La neve ha iniziato a cadere nella mattinata di mercoledì ricoprendo di bianco anche le pianure ticinesi. A bassa quota si contano pochi centimetri, ma è sufficiente guardare un po più "in alto" per vedere aumentare il manto nevoso. Alcune foto giunte in redazione dalle zone di Biasca, Leventina e Blenio, mostrano infatti una spessa coperta bianca posatasi al suolo.

Proprio in quel di Blenio, nei pressi di Aquila, nel primo pomeriggio si è verificato un incidente provocato dalla neve. Il manto stradale scivoloso e una curva a esse hanno giocato un brutto scherzo a un'auto grigionese proveniente da Disentis e diretta in Italia. Il veicolo ha sbandato andando a cozzare contro un muro di cemento.

Fortunatamente - stando alle informazioni giunte in redazione - nessuno ha riportato ferite. Sul posto sono intervenuti la polizia cantonale e la carrozzeria di servizio per il recupero del veicolo incidentato.

In serata un incidente è avvenuto anche sulla strada che da Arcegno porta a Ronco sopra Ascona. Un'auto con targhe del canton Zugo ha sbandato in curva, impattando con un'auto che proveniva dalla direzione inversa (immatricolata in Ticino). Non si lamentano feriti, ma solo danni materiali.

Nei Grigioni - Sempre a causa della neve, sulla vicina rete viaria grigionese si sono verificati diversi incidenti. Verso le 10.40, sulla A13 a Pian San Giacomo, un cittadino italiano di 42 anni è finito contromano mentre affrontava un tornante, all’altezza del parcheggio Ghiffa. La sua auto, equipaggiata con pneumatici estivi, si è capottata sul terrapieno.

Alle 11.20, un autista italiano di 56 anni stava percorrendo la strada nazionale N29 da Tiefencastel in direzione Cunter quando, in una curva a destra, il rimorchio del suo autotreno è scivolato sulla sinistra, urtando una macchina che proveniva in senso inverso. I danni, secondo una prima stima, ammonterebbero a circa diecimila franchi. L’autista ha dichiarato di non essersi accorto dell’urto e, per questo, avrebbe proseguito la sua corsa senza fermarsi.

Verso le 12.15, un 19enne stava salendo sulla Saaserstrasse da Küblis in direzione di Saas quando la sua auto è scivolata sulla destra, ha sbattuto contro il guardrail e si è cappottata. Nel corso del pomeriggio, alla Polizia cantonale dei Grigioni sono stati segnalati altri sei incidenti. Le intense nevicate hanno inoltre causato importanti perturbazioni al traffico.

Stando alle previsioni di Meteo Svizzera, le precipitazioni dovrebbero terminare già in serata.

Forte rischio di valanghe - Ciò nonostante, a causa delle intense nevicate odierne, vige un "forte" rischio di valanghe (livello 4 su 5) nei Grigioni e pure in Vallese, avverte l'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) nel suo ultimo bollettino.

Nei Grigioni le regioni interessate sono Valle dell'Albula, Davos, Domleschg-Lenzerheide, Prettigovia, Samnaun, Schanfigg e Silvretta. In Vallese Arolla, Haut Val de Bagnes, Martigny-Verbier, Mountet, Val d'Anniviers e Val d'Hérens. Nelle regioni alpine restanti, compreso il Sopraceneri, e nel Giura il rischio è "marcato" (livello 3).
 
 

COMMENTI
 
Peter Parker 1 anno fa su tio
A causa della neve….. oppure a causa imperizia dei guidatori (a quanto pare pure non equipaggiati?? Perché altrimenti significa che tutti quelli che non hanno fatto incidenti hanno avuto solo fortuna…
BlueShark 1 anno fa su tio
Fenomeni ….
NOTIZIE PIÙ LETTE