tipress
CANTONE
03.03.2020 - 10:440
Aggiornamento : 15:33

Si allarga l'epidemia in Ticino, contagiate due donne

Lo ha appena reso noto il DSS. Un caso collegato al paziente ricoverato ieri sera

LUGANO - Non si ferma l'avanzata del coronavirus in Ticino. Il Dipartimento della sanità e della socialità ha reso noto oggi che altre due persone sono risultate positive al test del Covid-19 in Ticino.

Si tratta di due donne, entrambe residenti nel Luganese. I due casi non sono tuttavia collegati tra loro. La prima paziente era in stretto contatto con l'80enne ricoverato in terapia intensiva alla clinica Moncucco. L'ipotesi - ha riferito ieri il medico cantonale - è che possa essere stata lei a contagiare l'anziano, a seguito di un viaggio in Italia.

La seconda paziente - esaminata questa mattina - è una donna del Luganese rientrata a sua volta da un recente viaggio in Italia. Come da protocollo, per entrambi i casi è in corso la ricostruzione dei contatti stretti dei pazienti. Le misure di quarantena sono scattate immediatamente. 

La cassa malati paga

Data la rapida evoluzione del nuovo coronavirus, il DFI, su raccomandazione della Commissione federale delle analisi, dei mezzi e degli apparecchi, ha deciso di aggiungere il test per la diagnosi di questa malattia all'elenco delle analisi rimunerate dall'AOMS. Il test sarà rimborsato dall'assicurazione malattie dal 4 marzo 2020, per l'importo di 180 franchi.

La diagnosi del nuovo coronavirus SARS-CoV-2 fa parte delle misure raccomandate dall'Ufficio federale della sanità pubblica per limitare lo sviluppo dell'epidemia.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 03:26:24 | 91.208.130.86