lettore tio/20minuti
GRANCIA
14.02.2020 - 08:050

Auto «abbandonata» con la targa "fai-da-te"

Una nuova segnalazione dal Luganese. Chi utilizza targhe contraffatte rischia fino a tre anni di carcere

GRANCIA - Ancora targhe "fai da te" in Ticino. Dopo il caso che in novembre aveva destato curiosità in quel di Chiasso, questa volta la segnalazione arriva dai parcheggi dell'Ikea di Grancia.

Anche in questo caso la targa, non svizzera, è stata ricavata da un pannello di plastica con i numeri riportati (senza grande perizia) a pennarello. «Una prassi non conforme alla legge», aveva già segnalato dalla Sezione della circolazione, Aldo Barboni.

Ricordiamo che chi utilizza targhe alterate o contraffatte è punibile con una pena detentiva fino a tre anni.

Nel caso specifico il proprietario dell'auto non sembra stia usando il veicolo che in quel parcheggio si trova da almeno un mese.

lettore tio/20minuti
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-07 07:21:18 | 91.208.130.85