Google maps
CANTONE / SVIZZERA
07.10.2019 - 18:020
Aggiornamento : 19:59

Rubava anche in Ticino, arrestato in dogana

Il bielorusso farebbe parte di un'organizzazione criminale dedita alla vendita di articoli di lusso rubati nei Paesi dell'Est

BERNA - Un cittadino bielorusso di 24 anni è stato arrestato sabato al confine franco-svizzero di Boncourt-Delle (JU) al volante di una vettura con targhe germaniche. A bordo, i doganieri hanno rinvenuto in valige e vari sacchi articoli diversi, tra cui computer portatili e profumi, probabilmente rubati in alcuni negozi in Svizzera.

Stando a una nota odierna dell'Amministrazione federale delle dogane, il valore della refurtiva è di svariate decine di migliaia di franchi. L'arrestato, secondo il comunicato, sarebbe sospettato di aver compiuto colpi anche in Ticino.

Il bielorusso farebbe parte di un'organizzazione criminale dedita alla vendita di articoli di lusso rubati nei Paesi dell'Est. Nell'automobile, nascosto sotto il sedile del conducente, è stato trovato anche un potente magnete, un oggetto in grado di mettere fuori uso i dispositivi antifurto.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 11:08:17 | 91.208.130.89