Cerca e trova immobili

CANTONE«Chi deve abbattere i lupi non lo fa: che ci pensino i cacciatori»

10.08.23 - 06:30
Germano Mattei (MontagnaViva) di fronte all'ultimo attacco a un gregge sbotta: «Adesso basta, a mali estremi soluzioni estreme»
Foto TiPress (archivio)
«Chi deve abbattere i lupi non lo fa: che ci pensino i cacciatori»
Germano Mattei (MontagnaViva) di fronte all'ultimo attacco a un gregge sbotta: «Adesso basta, a mali estremi soluzioni estreme»

CAVERGNO - «Con il loro non agire, le istituzioni preposte stanno distruggendo l'arco alpino: gli allevatori vogliono abbandonare le loro attività e svuotano gli alpeggi. Non ne possono più di questa mattanza. A questo punto, che si organizzino squadre di otto-dieci cacciatori per abbattere i lupi che uccidono i loro animali».

«Non si vuole capire la gravità del fenomeno» - Sa che la proposta porta dritto fuori dai confini della legge ed è lui stesso ad ammetterlo, «ma di fronte alla illegalità di chi non vuole capire la gravità del fenomeno e non procede agli abbattimenti che la nuova ordinanza prevede dopo un certo numero di predazioni, è necessario intervenire: a mali estremi soluzioni estreme» tuona Germano Mattei, del Movimento MontagnaViva.

Gli ultimi attacchi: «I lupi in mezzo alle cascine» - A fargli ribollire i pensieri sono stati gli ultimi attacchi dei predatori avvenuti in alcuni alpeggi ticinesi. «Vuole che le faccia l'elenco di questi ultimi giorni? Sul Ritzberg, sopra a Bosco Gurin, ancora due pecore predate che portano il conto a 13 - afferma - più un lama morto dopo essere precipitato giù dalle rocce. A Corippo i lupi sono arrivati in mezzo alle cascine e hanno sbranato un agnello davanti a gente che urlava, per non parlare di quello che accade alle pendici del Monte Generoso e delle due grosse predazioni avvenute nella zona della Greina». In quest'ultimo attacco tredici ovini sono rimasti uccisi e dieci sono ancora dispersi.

«Uffici preposti gestiti da pro-lupi?» - «Di fronte a così tanta inerzia, come non pensare che probabilmente chi gestisce gli uffici preposti sia "pro-lupi": perché è inammissibile questo immobilismo. Se la nuova legge ha abbassato a 6 il numero di predazioni che consente poi al Cantone di chiedere l'abbattimento, qui da noi i numeri sono ampiamente superati». 

«La nuova legge entrata in vigore il 1° luglio» - La nuova legge, appunto, che dal 1° di luglio norma la materia: il Consiglio federale, «nel caso dei lupi singoli presenti nelle regioni in cui in precedenza sono già stati registrati danni», ha ridotto da dieci a sei predazioni di animali da reddito «la soglia di danno determinante per l’abbattimento. Inoltre, anche singoli lupi possono ora essere abbattuti se costituiscono un grave pericolo per le persone».

La soglia di danno - si legge in una nota dello stesso Consiglio Federale, «è stata ridotta anche per la regolazione dei branchi. I Cantoni possono ora presentare all’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) una domanda di abbattimento per fini di regolazione già a partire da otto (e non più dieci) predazioni di animali da reddito. Nelle regioni in cui sono presenti più branchi, i Cantoni possono intervenire in misura più incisiva».

Gli allevatori colpiti: Eros Beroggi - Insomma, messa così sembra che sia diventato più facile abbattere un lupo  ma agli allevatori non sembra: basta parlare con Eros Beroggi, l'allevatore del gregge attaccato di recente proprio sugli alpeggi di Bosco Gurin. «A me pare che agli enti preposti la situazione stia fuggendo di mano - dice - la legge parla di 6 predazioni dopodiché si può procedere con l'abbattimento. Eppure non si fa. Cosa vuole che le dica? Entreranno in gioco le interpretazioni di legge? Non lo so. So solo che è triste andare a raccogliere le carcasse dei tuoi animali. Sto pensando di lasciare l'alpeggio».

L'Associazione per la protezione del territorio dai grandi predatori: «Buona la diagnosi ma insufficiente la terapia» - Dubbi sull'efficacia della nuova norma erano stati espressi anche da Armando Donati dell'Associazione per la protezione del territorio dai grandi predatori, sezione Ticino, che proprio su Tio parlava appena due mesi orsono espressamente di «buona la diagnosi ma insufficiente la terapia» sottolineando come «quando i lupi erano pochi in ogni regione, qualche probabilità di uccidere il lupo problematico era data; ora che si contano a decine, come si farà a stabilire quale lupo ha causato il danno? Ci vorranno, come finora, tranne casi eccezionali, le analisi del DNA, per le quali sono necessarie settimane o mesi, ma poi come si potrà decidere a quale lupo sparare? E nel frattempo il lupo “giusto” dove sarà finito?».

In Svizzera nel 2022 ci sono state 1'600 predazioni - Quadro complesso, mutato anche di molto nel tempo, così come anche il numero di predazioni: in Svizzera nel 2010 se ne contavano una decina, nel 2022 sono state 1'600. Lo stesso Donati suggeriva «tiri dissuasivi e di difesa con volontari formati». Due mesi dopo Germano Mattei mette in campo le "doppiette" per fare stare meno sull'attenti al lupo gli allevatori alpigiani.   

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Evry 11 mesi fa su tio
Non solo i cacciatori ma tutti si devono autodifendersi,

T-34 11 mesi fa su tio
Che orrore, un lupo si è pappato un agnello nientemeno che davanti a gente inorridita che gridava! Ma poverini, gli sarà andata di traverso la grigliata a base di agnello appena consumata.

F/A-19 11 mesi fa su tio
Risposta a T-34
Penso che non passerà troppo tempo da quando i contadini festeggeranno griglia do carne di lupo

rexlex 11 mesi fa su tio
BASTA con la falsa morale... ooohhh che dispiacere!!! il contadino ha perso alcune delle sue affezionate pecore uccise barbaramente dal lupo... e povere pecorelle, chissà che sofferenza: il lupo crudele ha sbranato 5 pecore lì, il lupo senza scrupoli ha divorato 3 pecore là. tutti voi pro cacciatori, tutti voi pro allevatori, tutti voi pro pecorelle ditemi allora quante vittime miete sugli alpeggi il maltempo e l'incuria di alcuni contadini...? centinaia e centinaia ogni anno!!! ma soprattutto ditemi voi, ogni anno quante centinaia di migliaia di ovini vengono portate al macello dagli stessi allevatori che sui media piangono le proprie pecore uccise dal lupo cattivo? ditemi quanti agnelli/ capretti ogni stagione vengono sottratti senza scrupoli alle madri per venir gonfiati artificialmente e subito dopo sgozzati e sventrati in serie dal freddo "dente" metallico del mattatoio...? è questa cosa giusta? o più giusta? se la morte avviene per mano spiente da parte dell'uomo, Sig. Mattei, allora fila tutto liscio che è una meraviglia... se invece qualche capo di bestiame muore per cause naturali come la predazione, allora apriti cielo: che scandalo!! lo scandalo è continuare a seguire le nostre abitudini senza avere la consapevolezza di avviare un cambiamento virtuoso.

Geremia 11 mesi fa su tio
Risposta a rexlex
Vegano eh? 😂😂😂

Nat64 11 mesi fa su tio
gli animali vanno custoditi, ci vogliono i pastori i cani e tutto il necessario x evitare che il lupo attacchi. e normale che se gli animali non sono protetti il lupo se ne approfitta.

L HOST 11 mesi fa su tio
Risposta a Nat64
Esatto

gigipippa 11 mesi fa su tio
Risposta a Nat64
L' importante è che il settore rimga redditizio per la propria sopravvivenza.

Geremia 11 mesi fa su tio
Risposta a Nat64
Oggi allevatore deve avere con se un arma silenziata e una pala. Nessuno saprà niente e lentamente si risolve il problema. Il lupo capisce se rischia le chiappe

L HOST 11 mesi fa su tio
Ma se non siete in grado di proteggere il vostro gregge perchè siete in zone definite impossibilitate a farlo oppure perchè non volete spendere un centesimo poi di cosa vi lamentate? Tiratevi insieme!

Gus 11 mesi fa su tio
La politica del lupo è in mano a rosso-verdi-leghisti dei ricchi salotti cittadini.

Gus 11 mesi fa su tio
Gli uffici preposti del Dipartimento del Territorio sono diretti dalla Lega. Vota Lega!

Geremia 11 mesi fa su tio
E pensare che c’è chi dice che il mondo è bello perché variato. Io direi piuttosto che parte del mondo è avariato. Come si fa a pensare che dobbiamo restare a guardare mentre il lupo assedia il lavoro degli allevatori. Se un animale sente in pericolo il proprio habitat attacca e uccide. Noi facciamo lo stesso, dov’è il problema? Ve lo dico io quale è il problema. È questa gente di città idealista e irreale.

Mat78 11 mesi fa su tio
Risposta a Geremia
Ma piantala di difendere chi pretende di lasciare le bestie incustodite…il territorio non è prerogativa ad esclusivo appannaggio umano. La società evolve ed il pensiero circa lo sfruttamento del territorio si adegua. Sapere che c’è il lupo? Proteggete meglio le greggi, chiedete sovvenzioni per questo. Ma riponete i fucili, è roba da 900

F/A-19 11 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Riponete i fucili che è roba da 900? 😂😂😂😂, con tutte le guerre che ci sono in giro...., ed i cacciatori dove li metti? 😂😂😂😂, la regolamentazione dei selvatici sai cos’è? Qui ci vogliono regole, oppure lasciamo che un animale vada a distruggere un’attività umana importantissima per mille cose che non vado ad elencare

L HOST 11 mesi fa su tio
Risposta a F/A-19
La guerra e l impugno delle armi a riguardo non sono manco lontanamente simili a quelle di usarle per un capriccio di chi la grana non la vuol dare per il suo stesso tornaconto

F/A-19 11 mesi fa su tio
Risposta a L HOST
Non ho capito una cippa di quello che scrivi...., non è che puoi spiegare meglio i tuoi concetti?

L HOST 11 mesi fa su tio
Risposta a F/A-19
Rileggi

Tacanabora 11 mesi fa su tio
W il lupo!

L HOST 11 mesi fa su tio
Risposta a Tacanabora
Zio, sono anche io pro lupo però così è generare dispute inutili 😅

Anna 74 11 mesi fa su tio
Risposta a Tacanabora
👍🏻

Anna 74 11 mesi fa su tio
Risposta a Tacanabora
bravissimo tacanabora

Se7en 11 mesi fa su tio
…. Se aspetti le istituzioni e quegli incompetenti che ci lavorano…, che ti risolvano il problema, … resti in mutande..! A buon intenditore poche parole… ! 😜

Mat78 11 mesi fa su tio
Altro bell'esempio dell'arroganza montanara. Il territorio non è tuo Mattei.

tschädere 11 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
ci si chiede chi possiede oiu arroganza.si compra 10 capre e vadi a nutrire le volpi.

Geremia 11 mesi fa su tio
Consiglio ad allevatori e pastori di avere sempre con sè: fucile o pistola con silenziatore ed una pala. Nessuno si accorge di niente. La politica è preda dal cadreghino.

negang 11 mesi fa su tio
Da eliminare e subito. Non si può' far convivere pastorizia di montagna e lupi. Costi altissimi per eventuali improponibili recinzioni e costi. Il business non vale più' la candela.

Anna 74 11 mesi fa su tio
se non vi sta bene vivete in città

tulliusdetritus 11 mesi fa su tio
Il nostro territorio non è fatto per i grandi predatori. I nostri nonni l'avevano saggiamente già capito, poi l'is te ria di pse udo ambientalisti ce l'ha fatto dimenticare

rexlex 11 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Il nostro territorio (pianeta Terra) non è fatto per una specie predatoria, che altera e distrugge tutto ciò che incontra. Una specie che si dimostra irragionevole, spietata e senza un senso autocritico. Insomma senza una benché minima possibilità di recupero. Cieca di fronte anche all'evidenza. Riprendendo i commenti appena letti direi di procedere quindi all'eliminazione del 90% di questa specie infestante che come un cancro continua a crescere a dismisura in ogni angolo della Terra... Troppi i danni causati all'intero pianeta... altro che a qualche pecora... vero Sig. Mattei?

L HOST 11 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Se ci vive l essere umano figurati che danno possano fare dei lupi se messi a confronto

Rhodesian 11 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
I nostri nonni avevano eliminato tutti i grandi predatori, quasi tutti gli ungulati e rapaci. Erano altri tempi, dove avere della carne in tavola era raro.

F/A-19 11 mesi fa su tio
Risposta a rexlex
Comincia pure ad autoeliminarti visto che ti ritieni un predatore che distrugge tutto. Oppure ritieni di far parte di quel 10% di popolazione che non inquina, rispetta tutto e tutti però usufruisce di tutto quanto c’è in circolazione per stare bene, telefonino in primis.

Nat64 11 mesi fa su tio
Risposta a rexlex
finalmente un commento serio, sono pienamente d'accordo. la cecità dell'essere umano vi sta portando all'autorizzazione.

F/A-19 11 mesi fa su tio
Quello che dico da sempre, eliminare il lupo appena crea problemi, dicono che ci sono 200 lupi in CH e questi 200 lupi hanno ucciso l’anno scorso 1600 pecore, per le pecore morte nessuno si indigna? Questi sostenitori del lupo ed animalisti sono incoerenti fino al midollo e non se ne rendono conto, in pratica non ragionano, non sanno di cosa parlano ed in ultima analisi del lupo non glie ne frega niente. A chi invece interessa risolvere il problema cioè ai contadini bisognerebbe avere più rispetto ed ascoltarli, risolvere i loro problemi. Ai nostri politici regalerei una sveglia, è giunta l’ora per agire.

vulpus 11 mesi fa su tio
Risposta a F/A-19
Si è creato il problema immettendo nuovamente il lupo ( non è arrivato da solo, quindi già qualcosa non quadra). Ora questa immissione ne ha creati molti altri di problemi, ma nessuno vuole affrontare questi problemi per risolverli. È più facile nascondersi dietro al " povero lupo, lasciamolo scorrazare che è la natura", invece che come dici avere in primis rispetto per i contadini.

cle72 11 mesi fa su tio
Risposta a F/A-19
Riportiamo numeri veritieri pf. In Svizzera il lupo ammazza dalle 300 alle 500 bestie all'anno, questo dato estrapolato dal sito della confederazione. Ricordo anche che il lupo esiste in Svizzera già da molti decenni. In Svizzera interna nella regione Romanda e nei grigioni. Stranamente in queste regioni, non si hanno avuto così tanti problemi. Li il bestiame all'alpe è seguito e sorvegliato, questo per la loro protezione. In Ticino si è abituati a lasciarlo libero a pascolare, questo perché fino a pochi anni fa il lupo non era presente. Oggi le cose sono cambiate, quindi bisogna cambiare e tornare a fare il contadino che accompagna le sue bestie. Il lupo non ha nessuna colpa, segue il suo istinto, ed è un predatore. Siamo pieni di persone nulle facenti a carico dello stato, giusto? Bene a curare le bestie in montagna, come supporto ai contadini e allevatori.

Rhodesian 11 mesi fa su tio
Risposta a F/A-19
Non mi scandalizzo per 1600 pecore. A gennaio 2023 in Svizzera ve ne sono 425’000 e in Ticino poco più di 10’000. Fonte: tierstatistik.identitas.ch Negli ultimi anni, ovini e caprini, sono in aumento in CH e TI. Ho rispetto per i contadini, ma non sono più quelli di 50/100 anni fa e non dico che sono a bere il bianco, ma ho anche letto quel mattone del Ordinanza sui pagamenti diretti...

F/A-19 11 mesi fa su tio
Risposta a cle72
A me risulta che nel 2022 i capi uccisi solo in Ticino sono più di 300, in questo primo semestre 2023 siamo già sopra ai 50 e gli alpeggi sono stati caricati da poco, il numero è in costante aumento e non contempla i capi feriti e dispersi. Diciamo che il lupo sta facendo disastri su disastri, va quindi eliminato al più presto dai nostri territori. Chi ha un minimo di logica e di intelligenza è a favore dell’abbattimento, lo stesso viene fatto col cinghiale, più di mille sono stati eliminati perché creavano solo disastri, logico il loro abbattimento.

Audax 11 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
ma come non è arrivato da solo? Cosa racconti?! Suvvia... Secondo te il lupo non riesce a zampettare fino da noi? Ma cosa dici, fai un ragionamento assurdo da complottista... e secondo te lo hanno reintrodotto ovunque? Ticino, Vallese, Grigioni, Vaud e Ginevra restando in CH ma andando oltre in Francia? Ma ci sei o ci fai?

Anna 74 11 mesi fa su tio
Risposta a Audax
ci fa

airwolf72 11 mesi fa su tio
Concordo con Mirketto, chiaramente dispiace per il bestiame colpito ma chiedetevi perchè in svizzera interna il Lupo ce da molto più tempo che in Ticino e problemi di questo tipo non ne hanno.... il fatto è che loro custodiscono il gregge in montagna, non lo lasciano allo sbaraglio per mesi senza essere sorvegliato come da noi ( che premetto, molti contadini tengono il bestiame non per ottenere prodotti alimentari ma solo per il sussidio a fine anno...) quindi, non damo sempre la colpa al Lupo, poi non rendiamoci ridicoli, il lupo non è un pericolo per l'uomo, anzi , direi il contrario visto che spariamo a qualsiasi cosa che ha 4 zampe! La soluzione non è abbattere qualsiasi cosa che diventa scomoda, ma trovare soluzioni che siano valide e soprattutto logiche, chiaramente non è facile ma non impossibile.

resiga 11 mesi fa su tio
Il governo non fa (ed é dimostrato) quello che deve fare ? Bé ... la gente si arrabbia ! Quindi governo da destituire !

luganikos 11 mesi fa su tio
Per la prima volta nella storia dell'uomo, il lupo non viene cacciato e gli viene permesso di servirsi liberamente. È chiaro che questo animale altamente intelligente se ne accorge. Se iniziassimo a cacciare normalmente il lupo, innanzitutto non lo stermineremmo, in secondo luogo i lupi si allontanerebbero di nuovo dall'uomo.

Granzio 11 mesi fa su tio
Ma chi si crede di essere ?

vulpus 11 mesi fa su tio
Certi commenti letti lasciano basiti. Sugli alpeggi non ci sono quelli che bevono il bianchino o il prosecco dalle 1.00 in avanti e poi vanno a fare la partitella a tennis. C'è gente che sgobba sodo dall'alba a notte inoltrata per guadagnarsi la pagnotta ( forse qualcuno li preferirebbe a carico della disoccupazione) Con il lavoro di questa gente oltre a poter disporre di prodotti di qualità a km 0, mantengono la montagna viva e sorvegliata, ci permettono di poter fare tutte le escursioni che vogliamo senza problemi. Ora il lupo è un problema.Facile banalizzare. Sono diventati evidentemente troppi e ingetibili. per chi ci lavora sulle montagne , è un colpo al cuore vedere le proprie bestie dilaniate e abbandonate sul terreno. Il fatto che la confederazione dopo innumerevoli e ridicoli esami "rimborsi" il danno subito è irrilevante, in quanto tale rimborso è oltretutto ridicolo, e non tiene in conto della perdita della bestia sull'arco della sua vita. Hanno ragione di essere arrabbiati. I nostri politici preferiscono le passerelle pubbliche , piuttosto che impegnarsi in un problema che stà creando disastri. Non ci sarà da meraviglirsi se qualcuno imbraccerà il fucile per difendersi , se nessuno continuerà a non fare nulla.

Ape67 11 mesi fa su tio
Fuoco libero

L HOST 11 mesi fa su tio
Risposta a Ape67
Così facendo spingerai solo altre persone a sabotare le greggi e i lavori dei contadini solo per protesta. Funziona così con gli animalisti e altri elementi

rexlex 11 mesi fa su tio
Mattei trumpiano che aizza i suoi ad imbracciare le armi, fomenta la ribellione alla far west, alla disobbedienza INCIVILE. Andrebbe segnalato per la gravità del gesto! (Ma forse proprio perché i politici sono in campagna elettorale come letto poco sotto, che se ne esce con queste cavolate pericolose!)

Dibatto per te 11 mesi fa su tio
Risposta a rexlex
Gia da ciò che scrivi diciamo che non mi vai molto a genio, però senza denigrare nessuno (cosa che a quanto pare diventa base dei commenti di questo articolo) mi chiedo perché i contadini non abbiano la possibilità di gestirsi da soli. Il signor Mattei avrà fatto un commento azzardato forse, ma oggettivamente, a mali estremi, estremi rimedi. In più non mi sembra che con quel commento abbia fomentato una ribellione, contro chi? I lupi? Sono come umani adesso? La loro vita vale come la nostra? Io non capisco perché la popolazione cittadina debba votare per il lupo, forse (se gli e andata bene) ne avranno visto massimo uno imbalsamato e vogliono decidere cosa succede sulle montagne? Forza Ticino, meno ipocrisia e più sostanza. Io (di montagna) se dovessero fare anche solo un sondaggio per il traffico a Lugano, mica lo farei, non impatta me. Posso dire cosa ne penso certo, ma questa cosa di andare a rompere a persone veramente in difficoltà non la capisco. A sto punto direi, che i contadini ne catturino un paio e con un bel guinzaglio sicuro tutti gli esemplari in esposizione nelle città, vediamo i nostri cari esperti del lupo cosa ne pensano…

navy 11 mesi fa su tio
Giusto S T E R M I N I A M O tutto quello che non va! Cinghiali a Z E R O per la VIGNA, lupi a Z E R O per le pecore, bianchi a Z E R O per neri, neri a Z E R Oper i bianchi, frontalieri a Z E R O per i ticinesi, ticinesi a Z E R O per i frontalieri….

Renfibbioli@gmail.com 11 mesi fa su tio
Risposta a navy
complimenti! Peccato che l'ignoranza ( detta come non conoscenza) non si possa guarire perché protetta da ottusismo!!

navy 11 mesi fa su tio
Risposta a Renfibbioli@gmail.com
Complimenti a lei! Si fossero seguite certe tendenze di un qualche decennio fa, il KKK negli Stati Uniti d’America avrebbe sterminato tutti gli americani di origine afroamericane…… Pertanto l’ignoranza non è mia. La supponenza è sicuramente di chi ha acceso la miccia e portato TIO a pubblicare. Lei si giudichi da sola.

Dibatto per te 11 mesi fa su tio
Risposta a navy
Le vorrei gentilmente far notare che tra le cose a caso che sta sparando potrebbe fare anche un qualche aneddoto con la guerra in Ucraina. Giusto come ciliegina sulla torta…

navy 11 mesi fa su tio
Risposta a Dibatto per te
Non colgo l’osservazione, scusi? Sta magari alludendo avrei dovuto citare la VERGOGNOSA situazione Ucraina? Beh, certo avrei potuto dire anche questo. Il mio commento PROVOCATORIO non è certo esaustivo! Caso contrario, avrei dovuto citare un’infinità di ingiustizie disseminate su questo pianeta di sterminatori senza ARTE né PARTE.

Dibatto per te 11 mesi fa su tio
Risposta a navy
Allora si arruoli gentilmente alla squad di Elon musk e vada a cercare un mondo migliore senza essere umani, qua nella realtà la vince chi è realista. Ciò che ha scritto prima non ha senso nel contesto. Sono solo lamentele casuali.

navy 11 mesi fa su tio
Risposta a Dibatto per te
Lamentele casuali saranno le sue. La mia è una difesa alla diversità che, così come esposto nell’articolo, sembra preclusa a nome di cosa? Il mondo è questo ed inneggiare allo sterminio, almeno per me, MAI. Saluti.

Valentino Alfano 11 mesi fa su tio
 Search string (at lest 3 signs) SEARCH Home>Specie>Lupo>Attacchi su animali da reddito ATTACCHI SU ANIMALI DA REDDITO Gli attacchi a danno del bestiame e altri animali da reddito sono la principale causa di ostilità nei confronti del ritorno del lupo, ma anche la prova più evidente della sua presenza. AGRIDEA, centrale di consulenza nazionale per la protezione delle greggi, pubblica le informazioni relative alle misure di protezione delle greggi sul sito web protectiondestroupeaux.ch/it e tramite i suoi rapporti annuali. La maggior parte (oltre il 90 %) degli animali da reddito aggrediti dal lupo sono pecore. Il lupo uccide molto raramente animali di più grossa taglia, come bovini o equini. La maggior parte degli animali da reddito vengono uccisi dal lupo in condizioni di pascolo non sufficientemente protetto. Gli attacchi del lupo sono difficili  da distinguere da quelli del cane, e il vero responsabile può essere determinato con certezza solo eseguendo analisi genetiche. La Strategia Lupo Svizzera stabilisce che i danni causati dal lupo ad animali da reddito e colture agricole vengano risarciti congiuntamente dalla Confederazione (80 %) e dal Cantone (20 %) nel quale è avvenuta la predazione. I Cantoni devono trasmettere annualmente entro la fine di ottobre i dati sugli animali da reddito uccisi dal lupo. La Strategia prevede inoltre, a determinate condizioni, la possibilità di autorizzare l’abbattimento di singoli lupi o di procedere alla regolazione di branchi responsabili di danni.

blitz65 11 mesi fa su tio
Mattei.....vada a fare il.pastore e curare un gregge

Ruse 11 mesi fa su tio
Risposta a blitz65
E lei vada a fare la sua passeggiata in via Nassa e lasci risolvere la questione alle persone che vivono a ridosso delle montagne e sono toccate dal PROBLEMA

Evry 11 mesi fa su tio
Risposta a blitz65
blitz65, sei proprio un fulmine a ciel sereno, fatti curare

1234 11 mesi fa su tio
Risposta a Ruse
Le montagne sono terra dei lupi, se non ti sta bene vai a vivere in via Nassa.

Mirketto 11 mesi fa su tio
Risposta a Ruse
Pastori viziati, imparate a prendervi cura dei vostri animali in maniera adeguata! Chi ha preso provvedimenti sulla sicurezza dei greggi non ha più avuto predazioni!! Sveglia….

L HOST 11 mesi fa su tio
Risposta a Ruse
Il loro problema è che son troppo occupati a lamentarsi che a spendere qualche franco in difesa del loro lavoro. Son dei piangina inabili alla loro professione che chiedono vagamente aiuti al cantone per guadagnare senza dover spendere in extra

CJ 11 mesi fa su tio
Risposta a Mirketto
ball* grandi come una casa ....

tschädere 11 mesi fa su tio
Risposta a Mirketto
sogni d`oro.svegliati e vai a lavorare su un alpe con i lupi e porta il tuo cagniolino

Golf67 11 mesi fa su tio
Risposta a 1234
Il problema è un altro; le leggi ci sono, ma l’applicazione è latitante e i politici sono in fase di campagna elettorale. Questo è un tema caldo che è meglio “schivare”!

CJ 11 mesi fa su tio
Risposta a 1234
anche la via nassa è terra dei lupi li facciamo scorrazzare anche li intelligentone ? magari un giorno il lupo ti sbranerà pure a te o a tuo figlio ....e allora ne sarò molto compiaciuto 😀

rexlex 11 mesi fa su tio
Risposta a 1234
hai perfettamente ragione

Mar 11 mesi fa su tio
Risposta a CJ
Bé non é cmq una bella cosa da dire a prescindere.
NOTIZIE PIÙ LETTE