Cerca e trova immobili

BLENIOPiste chiuse a Campra: «Stagione difficoltosa, ma tutte le manifestazioni sono state portate a termine»

23.03.23 - 10:38
Vanzetti (direttore): «Abbiamo avuto una buona affluenza di scuole, per settimane o semplici giornate bianche».
Tipress
Piste chiuse a Campra: «Stagione difficoltosa, ma tutte le manifestazioni sono state portate a termine»
Vanzetti (direttore): «Abbiamo avuto una buona affluenza di scuole, per settimane o semplici giornate bianche».

BLENIO - Domani termina la stagione a Campra Nordic. Il direttore Nicola Vanzetti traccia un bilancio: «È stata di nuovo una stagione difficoltosa - spiega - salvati dalla prima nevicata, che ci ha permesso di aprire l’8 di dicembre. Dopo il caldo di natale, è continuata all’insegna della siccità».
Nei giorni passati, i comprensori sciistici ticinesi avevano tracciato un primo bilancio della stagione appena trascorsa, non nascondendo le difficoltà figlie delle scarse nevicate.

«Nonostante questo - continua il messaggio - fino a metà febbraio abbiamo potuto offrire sempre un discreto numero di chilometri di pista e malgrado tutto, i riscontri dei fondisti sono sempre stati positivi. L’innevamento artificiale di un tratto di pista ci ha permesso lo svolgimento impeccabile della manifestazione FIS di coppa continentale di febbraio e il mantenimento di tracciati aperti al pubblico fino a oggi». Tutte le manifestazioni programmate «sono state portate a termine con successo. Abbiamo avuto una buona affluenza di scuole, per settimane o semplici giornate bianche, segno d'interesse per la disciplina sportiva e per la destinazione».

C’è spazio per i ringraziamenti verso «la nostra fidata clientela che ci ripaga con sostegno e incoraggiamenti, ma soprattutto con la felicità che si porta a casa dopo aver sciato sulle nostre piste, delle fatiche intrinseche in questo mestiere».

Infine, un auspicio: «Presto la primavera sboccerà anche a queste quote e i meravigliosi colori dei prati fioriti, copriranno i ricordi dell’inverno. Un po’ di riposo, e poi, se destino, i pensieri si rivolgeranno alla prossima stagione fredda che, se la tendenza rimane, non potrà che essere migliore della scorsa».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE