Immobili
Veicoli

CANTONEZelensky a Lugano, la polizia blinda anche il lago

14.06.22 - 14:09
Per due giorni e mezzo, nella zona rivierasca nel golfo sul Ceresio sarà vietata ogni attività.
tipress
Zelensky a Lugano, la polizia blinda anche il lago
Per due giorni e mezzo, nella zona rivierasca nel golfo sul Ceresio sarà vietata ogni attività.
Dalla navigazione al nuoto, ecco cosa sarà proibito fino alla mezzanotte del 5 di luglio.

LUGANO - L'arrivo del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, di diversi capi di stato e, forse, anche di spie russe. Presto, tutti gli occhi saranno puntati su Lugano, dove si terrà (il 4 e 5 luglio) la conferenza sulla ricostruzione dell'Ucraina.

«Un onore, ma anche una grande sfida per Lugano e il Ticino», ha sottolineato negli scorsi giorni il consigliere di Stato Norman Gobbi, a sua volta tra i presenti all'evento sulle rive del Ceresio. Insomma, La città sarà sotto gli occhi di tutti e, vista la delicatezza del contesto, più blindata che mai.

Inibite non saranno solo diverse arterie stradali, ma anche la zona rivierasca nel golfo di Lugano. Come sottolinea il Comando della Polizia cantonale, dal 3 luglio alle 12 e fino alla mezzanotte del 5 luglio, verrà fatto divieto di navigazione a tutte le imbarcazioni nella zona rivierasca (300 metri da riva), dal pontile esterno del Circolo Velico del lago di Lugano, fino all'intersezione di via Albertolli.

In questo lasso di tempo sarà pure vietata la pesca, la posa di reti, il nuoto e qualsiasi altro genere di attività.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO