La Posta
CANTONE
14.01.2021 - 10:340
Aggiornamento : 10:49

I bambini hanno mandato mascherine a Gesù Bambino e Babbo Natale

In vista del Natale 2020 sono state scritte 34'286 letterine: per la Posta si tratta di un nuovo record

CADENAZZO - Sono 34'286 le letterine che nel 2020 i bambini svizzeri hanno scritto a Gesù Bambino e Babbo Natale: si tratta di un nuovo record, come fa sapere oggi la Posta. Rispetto all'anno precedente, sono aumentate del 14%.

Preoccupazione per il virus - «Queste lettere - si legge in una nota - dimostrano chiaramente quanto l'emergenza coronavirus riguardi anche i bambini». Lo conferma Irene Russo, che da tre anni lavora come elfa postina per Babbo Natale e Gesù Bambino. «Ci siamo resi conto che i temi del coronavirus e della salute danno molto da pensare anche ai bambini» dice la ticinese, spiegando che molte letterine contenevano desideri su questi due argomenti. Per esempio, i bambini temevano che Gesù Bambino si infettasse con il virus e hanno addirittura inviato mascherine affinché lui e Babbo Natale fossero protetti.

Tra Playstation e ciucci - Lo scorso anno un numero particolarmente alto di lettere ha fatto commuovere Russo: per esempio, tra i bambini c’è chi ha scritto di essere triste per il fatto di non poter vedere i nonni a causa del coronavirus, ma anche per aver perso persone care. Oltre a queste lettere commoventi, gli elfi hanno ricevuto – come già negli anni precedenti – anche numerose richieste materiali, come iPhone o PlayStation.  «Come ogni anno, abbiamo anche fatto incetta di ciucci» aggiunge Russo con un sorriso.

A scrivere a Gesù Bambino sono stati infine anche numerosi adulti. «Ci sono adulti che semplicemente si sentono soli e per questo sono felici di ricevere posta a Natale da Gesù Bambino» afferma ancora Russo.

La Posta al servizio di Gesù bambino dal 1950 - Dal 1950 il numero delle letterine per Babbo Natale e Gesù Bambino è cresciuto enormemente: se nei primi anni gli elfi postini dovevano gestirne circa 450, trent'anni dopo erano già circa 1'800 e nel 2004 addirittura 17’522.

Da anni la maggior parte delle lettere proviene dalla Svizzera romanda (59%). Qui le letterine a Père Noël, contenenti generalmente liste dei desideri e buoni propositi, hanno una lunga tradizione. Dalla Svizzera tedesca è arrivato il 19% delle lettere, dal Ticino il 15%.

La Posta
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-17 13:53:24 | 91.208.130.85