TiPress - foto d'archivio
MINUSIO
06.01.2021 - 12:070
Aggiornamento : 13:39

Visite sospese a Casa Rea

Dopo il decesso dell'architetto Luigi Snozzi, tampone positivo per altri 10 ospiti e 4 collaboratori

MINUSIO - Era risultato positivo al Covid-19 il 24 dicembre e, purtroppo, è nel frattempo deceduto. Il coronavirus è (ri)entrato anche nel centro anziani Casa Rea di Minusio, portandosi via l'architetto Luigi Snozzi. L'indagine ambientale avviata in seguito, ha permesso di isolare altri dieci residenti contagiati e quattro collaboratori. Gli ospiti - riferisce la struttura - sono nel reparto Covid in "condizioni stabili", solo uno presenta "sintomi importanti". I dipendenti sono in isolamento al loro domicilio.

Vista la situazione, le attività di animazione e intrattenimento sono state al momento sospese, come pure le visite nella struttura.

Lunedì 4 gennaio, comunque, anche a Casa Rea è iniziata la campagna di vaccinazione di ospiti e collaboratori che non presentavano sintomi. «L'adesione è grande», conclude la direzione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 20:36:12 | 91.208.130.86