Sisa
+4
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 ora
Fermata a Brogeda con 226mila franchi addosso
A incastrare una cittadina svizzera, una macchina contabanconote nel bagagliaio della macchina
CANTONE
1 ora
Un settore con... il vino (e non solo) alla gola
Orfana di ristorazione e Carnevali la filiera ticinese si appella al Gran Consiglio chiedendo parità di trattamento
SVIZZERA / CANTONE
9 ore
Si finge un banchiere e s'intasca oltre mezzo milione di franchi
Una 39enne basilese è accusata di aver truffato 57 clienti di una banca, con l'aiuto di alcuni complici
COMANO
13 ore
Molestie all'ordine del giorno? La RSI non ci sta
L'azienda di Comano prende posizione a seguito delle dichiarazioni della presidente della sezione luganese del SSM
LAMONE
13 ore
Auto contro scooter a Lamone: un ferito
L'incidente si è verificato venerdì attorno alle 18 sulla strada principale, nelle vicinanze dell'ufficio postale
CANTONE
14 ore
Scuola a distanza: quali aiuti per i ragazzi più in difficoltà?
Ronald David e Marco Noi hanno inoltrato un'interpellanza al Municipio di Bellinzona
CANTONE
16 ore
Ecco dove potrebbe spuntare un radar
La polizia cantonale comunica i controlli previsti tra il 25 e il 31 gennaio 2021
CANTONE
16 ore
Pensioni dei consiglieri di Stato, non luogo a procedere
Per il pc Andrea Pagani non si ravvisa il reato di abuso di autorità
COMANO
17 ore
Le molestie in RSI si scontrano con un primo scoglio
La direzione vuole un pool di avvocati in maggioranza uomini. Il sindacato SSM: «Non possiamo accettarlo»
BELLINZONA
17 ore
Scuole elementari e Covid: «Ce la raccontate giusta?»
Interpellanza della Lega dei ticinesi, che segnala «una situazione impegnativa» nella zona Nord della capitale
BELLINZONA
18 ore
Al via le vaccinazioni: seicento 80enni in quattro giorni
La prima giornata si è svolta senza intoppi né ritardi
BELLINZONA
18 ore
Nuova direttrice operativa per Castellinaria
Cristiana Giaccardi è stata nominata dai vertici del Festival del cinema giovane
CANTONE
19 ore
Spese personali con i crediti Covid: due arresti
I due hanno percepito - fornendo, si sospetta, informazioni false - oltre un milione e mezzo di franchi
CANTONE
20 ore
Bus strapieni: il Cantone interviene (in parte)
Sono molte le richieste e le lamentele inoltrate al Dipartimento del territorio
CONFINE
21 ore
Sciopero dei treni in Italia, anche TILO
Coinvolte le linee TILO RE10, S10, S30 e S50 dalle 03.00 di domenica alle 02.00 di lunedì
FOTO
LOCARNO
22 ore
Ecco la prima vaccinata del Fevi
La campagna vaccinale anti-Covid è scattata ieri: la prima a ricevere il preparato è stata la signora Silene Fasnacht.
CANTONE
22 ore
«La scuola considera le paure delle famiglie?»
Interpellanza dell'MPS al Consiglio di Stato
CANTONE
22 ore
Chi guida non beve: oltre 600 persone sensibilizzate
La campagna lanciata da DI ha impegnato numerose pattuglie della polizia cantonale tra dicembre e gennaio.
CANTONE
23 ore
74 nuovi casi di coronavirus, quattro i decessi
I letti occupati da pazienti Covid-19 sono oggi 215 (28 in terapia intensiva). Due settimane fa erano 366
MENDRISIO
23 ore
Un pezzo di via San Martino è sbarrata al traffico
Il cantiere consentirà la posa di sottostrutture e della pavimentazione, a seguito di un danno alle canalizzazioni.
CANTONE
26.09.2020 - 00:000

Stress scolastico e trasporti: «È ora che il Governo intervenga»

Azione di protesta quest'oggi in diversi istituti scolastici.

Terminato il periodo di confinamento, per il SISA sono tuttora diversi i problemi che riguardano il mondo della scuola.

LUGANO - Il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA) ha effettuato quest'oggi una simbolica azione di protesta, in diversi istituti scolastici, per denunciare i problemi che riguardano il mondo della scuola dopo il periodo di confinamento.

La settimana scorsa il SISA aveva inviato una missiva al DECS in cui venivano messe in luce le maggiori preoccupazioni identificate dal corpo studentesco: nella stessa venivano rivendicate delle misure concrete affinché si potesse ovviare immediatamente alla situazione di malessere delle studentesse e degli studenti.

Tuttavia, a distanza di una settimana, «nessuna misura è stata implementata per arginare i problemi vissuti dal corpo studentesco», lamenta il SISA: «Il trasporto pubblico verso i principali centri formativi rimane affollato, la pressione sugli studenti – “colpevoli” di aver passato un semestre in quarantena – rimane invariata, come invariate rimangono le misure di sostegno alle famiglie con figli in formazione che hanno subito le conseguenze finanziarie della pandemia».

Per il sindacato, se non si interviene con la dovuta serietà e celerità, il rischio è quello di accelerare il ritmo dei contagi ed incrementare i fattori di stress sul corpo studentesco – con tutte le conseguenze di ordine psicologico e sociale del caso.

È proprio per questo motivo che il SISA ha quindi deciso "di alzare la voce" nelle scuole, chiedendo urgentemente al Governo ticinese un intervento. Affinché le studentesse e gli studenti non debbano pagare i costi della (post-)pandemia: «Se non si interviene oggi, pagheremo le conseguenze domani!», è il monito del SISA. 

Sisa
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Loredana Ponzo 3 mesi fa su fb
Durante le vacanze estive molti ragazzi anche in colonie vicini vicini e in piscine e ora vi preoccupate...mah 🤔
Mirko Zxy 3 mesi fa su fb
Comunque c'é un nuovo virus il COVIDDI 🤔
lollo68 3 mesi fa su tio
Cominciamo a lasciare andare a scuola i ragazzi che hanno un semplice raffreddore, ma stanno bene, dove c'è l'obbligo della mascherina. Perché viene imposta se appena uno ha un sintomo deve rimanere a casa? Con la febbre si rimane a casa come doveva essere prima del Covid19.
sedelin 3 mesi fa su tio
qual è il problema?
Romano Nardelli 3 mesi fa su fb
...incredibile e vergognoso.
Jacopo Fontana 3 mesi fa su fb
Sicuramente i bus e i treni sono sovraffollati, questo da almeno 6 anni.. quindi il problema c’è da tanto tempo e una soluzione va trovata indipendentemente dal Covid-19. C’è però da ricordare che le mascherine servono proprio a quello, a compensare la mancanza dei famosi 2 metri di distanza. Per quanto riguarda la storia dei 3 espe a settimana, se penso ai licei e alla SCC, dove tendenzialmente la maggior parte degli studenti andrà all’università e dovrà affrontare magari 3 esami in un giorno o 6 esami nel giro di 8 giorni... mi sembra un po’ una stupidaggine! Sento numerosi allievi Universitari che non hanno dovuto sostenere gli esami di maturità quest’anno, timorosi per gli esami universitari, anche i docenti stessi sono preoccupati per la situazione. Le scuole secondarie dovrebbero preparare a quello che viene dopo, che sia lavoro o un percorso di studio. Se uno studente è abituato a fare solo 3 espe a settimana come reagirà una volta arrivato all’università e si ritroverà a fare una sessione di esami raggruppati in pochissimi giorni?
Garssia Mira 3 mesi fa su fb
di che distanza dei bambini parli? vieni davanti alla scuola per vedere, nessuno tiene le distanze..🤔
Vale Light 3 mesi fa su fb
Ma fare dei bus apposta x scolari è difficile? Almeno in questi tempi... Mah
Tommy Prezioso 3 mesi fa su fb
Andare a scuola a piedi o in bicicletta?? Quanti di loro potrebbero ma sono sfaticati? 🤔
Sonja Scamara 3 mesi fa su fb
Tommy Prezioso che commento!!!! Non tutti abitano intorno a scuola!!! Certi sono distanti anche 20km!
Davide Comella 3 mesi fa su fb
Stanno complicando la vita alla gente...
Iris Hänggi 3 mesi fa su fb
Cosa serve tutto guesto . In Bus o in classe, se li ragazzi si incontrano fuori delle scuole o bus non mettono le mascere e Si bacionno tra di loro nonstate Covid 🤔🤔🤔
Elena Rusconi 3 mesi fa su fb
Esattamente ogni santo giorno il bus e strapieno di ragazzi e purtroppo parecchi non sanno neanche cosa sia la mascherina...a parte questo direi che sarebbe il caso negli orari che loro vanno al liceo e tornano di fare corse speciali solo per loro perche si e sempre stipati come sardine!
Renate Mosca 3 mesi fa su fb
Elena Rusconi e poi, la cosa che mi fa arrabbiare di piu' e' che si ammassano tutti all'uscita anziche' avanzare nel bus!! Quando devi scendere hai bisogno un apripista! Un po' di intelligenza e buon senso sarebbe auspicabile!! 🙄🙄
Marilena Decarli 3 mesi fa su fb
Elena Rusconi anche sui treni
Gerry Bezzola 3 mesi fa su fb
Elena Rusconi esatto perché pensi che le aziende di trasporti hanno bus in surplus e autisti in esubero facile parlare quando non si è nel settore dei trasporti
Summerer 3 mesi fa su tio
Berna ha deciso l'uso di mascherine obbligatorie nei mezzi pubblici perché non c'è distanziamento. Reclamano perché non c'è distanziamento? Ma dove siamo? L'ignoranza di questi pseudo sindacati... oltre che i commenti fanatici, dimostrano il QI è per molti inesistente.
lügan81 3 mesi fa su tio
d'accordissimo con il SISA! sono docente e davvero li appoggio...ma non hanno molto sostegno tra gli allievi mi sa...vedo i miei allievi che nonostante glielo si dica di non stare ammassati, stare distanti, ecc... pausa di 5 minuti tutti vicini come criceti senza mascherina...ecco ai miei tempi non cera il SISA...o un qualcosa che potesse farsi sentire...ma ora che c'e...perche non sono tutti coerenti? un'azione di protesta la si fa bene, uniti, qui invece vedo gli idealisti del SISA (e tanto di cappello a loro tutto il mio rispetto) e poi tutti gli altri "bella zio reclamiamo cosi non facciamo lezione"...ma il pensiero di azione di manifestazione non è nei loro pensieri neanche reconditi...non so se mi sono spiegato...è mattina presto..
Giovanni Sorvillo 3 mesi fa su fb
Secondo me non è semplice da gestire questa situazione, ci viole tanta pazienza 😔
Francesco Cec Moretti 3 mesi fa su fb
Ma perché nel weekend stanno tutti a distanza e con la mascherina? Quando sono lì sul muretto a bere si passano anche la bottiglia di wodka
Monique Zaffiro 3 mesi fa su fb
Far iniziare le lezioni a orari differenti
Fedeltà 3 mesi fa su tio
..ma vivete e non rompete ma avete solo il covid in testa???
Dany Elia 3 mesi fa su fb
Verissimo! alla fermata del liceo, sono saliti una massa di ragazzi, distanziamento ovviamente inesistente ! Dovrebbero prevedere un bus supplementare durante l’ora di uscita delle scuole
Ludovica Fantoni 3 mesi fa su fb
Dany Elia perché invece in classe e nella scuola il tutto come prima va bene?
Giorgio Cerri 3 mesi fa su fb
Dany Elia averceli i bus supplementari
Francesco Cec Moretti 3 mesi fa su fb
Dany Elia nel weekend tutti ammassati al parchetto?
Rita Turrin 3 mesi fa su fb
Ludovica Fantoni nei licei hanno obbligo mascherina
Ludovica Fantoni 3 mesi fa su fb
Rita Turrin si certo, a parte che l’obbligo è molto discutibile, secondo alle medie e tutti gli altri?
Gerry Bezzola 3 mesi fa su fb
Francesco Cec Moretti esatto anche alle medie più parlano che sono ammassati sui bus ... alle fine sono come quelli che manifestano per il clima ipocriti
Loredana Ponzo 3 mesi fa su fb
Dany Elia i bus supplementari non ci sono purtroppo
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-23 09:30:18 | 91.208.130.89