tio/20minuti
Spruga, Valle Onsernone
ULTIME NOTIZIE Ticino
MESOCCO (GR)
2 ore
Ventenni escono di strada e finiscono nella scarpata
L'incidente è avvenuto la scorsa notte in zona Alp Frach. I due occupanti del veicolo sono rimasti leggermente feriti.
CANTONE
5 ore
Giornalisti sportivi riuniti in assemblea
Nel corso dell'appuntamento sono stati attribuiti i premi Giuseppe Albertini e al Merito Sportivo.
FOTO
LOCARNO
7 ore
Un Nicolao tutto blu è tornato in città
Dopo lo stop dello scorso anno, il Nicolao color blu ha potuto tornare in azione, portando regali ai più piccoli.
CANTONE / CONFINE
7 ore
Navigazione sul Lago Maggiore, una mozione per smuovere le acque
I consiglieri nazionali ticinesi chiedono al Consiglio federale di avviare i negoziati per una nuova convenzione.
CANTONE
8 ore
Quattro giorni consecutivi di nebbia: «Non capita tutti gli anni»
Facendo un bilancio del mese di novembre, MeteoSvizzera ha rilevato un'anomalia per quanto riguarda il sud delle Alpi.
FOTO
MELIDE
1 gior
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
1 gior
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
FOTO
MELIDE
1 gior
I pompieri di Melide festeggiano Santa Barbara
La messa è stata officiata ieri sera da Don Ernesto Ratti presso la Caserma di Melide
CANTONE
1 gior
Qualche fiocco di neve in arrivo in serata?
Sarà in ogni caso una breve parentesi. Ma la neve, fino a basse quote, potrebbe tornare durante la settimana
CANTONE
31.03.2020 - 11:000

Marzo chiude con la neve

Risveglio innevato sopra i 1000 metri. Ma il mese è stato insolitamente caldo con temperature da record

LUGANO - Un marzo da record. Con temperature raramente così elevate e una condizione di alta pressione persistente. È quanto registrato da Meteo Svizzera per il mese giunto quasi alla sua conclusione. Che questa mattina ha regalato un'ultima spruzzata di neve attorno ai 1000 metri.

Qualche pioggia mette fine alla siccità in Ticino - Nei primi dieci giorni, il mese "pazzerello" ha visto susseguirsi una serie di alte e basse pressioni ogni due giorni circa. In molte località della Svizzera sono state registrate precipitazioni quasi ogni giorno. In Ticino questo evento ha messo fine a un periodo asciutto di 70 giorni, in cui a Lugano e a Locarno Monti sono caduti meno di 10 millimetri di pioggia.

Aria mite di origine atlantica - Tra l’11 e il 20 marzo le temperature medie giornaliere sono risultate superiori alla norma (nel periodo 1981 – 2010) di 5 – 7 gradi, localmente anche di 8 – 10 gradi. Tra il 16 e il 20 marzo grazie anche a un buon soleggiamento l’anomalia ha raggiunto i 4 – 7 gradi, a livello locale 8.

Bise fredda - Il 21 marzo un forte anticiclone si è formato sulla Scandinavia e nei giorni successivi si è spostato lentamente verso sudest. Lungo il suo fianco meridionale è affluita aria fredda di origine continentale verso la Svizzera e su entrambi i versanti delle Alpi le temperature medie giornaliere sono risultate inferiori alla norma di 3 - 5 gradi, a livello locale anche di 5 – 7 gradi.

Il raffreddamento più marcato del semestre invernale - In Svizzera le temperature non erano mai scese così tanto al di sotto della norma. Il raffreddamento è risultato particolarmente marcato a sud delle Alpi. Alle basse quote di tutta la Svizzera si sono verificate gelate notturne con temperature a 5 cm dal suolo comprese tra -7 e -10 gradi in molte località, mentre le temperature minime misurate a 2 metri dal suolo sono state comprese tra i -3 e i -6 gradi.

Al sud il freddo più intenso dell’inverno - Con -7.2 gradi a Cimetta e -6.7 gradi sul Monte Generoso, la temperatura media giornaliera del 25 marzo è risultata la più bassa dell’intero semestre invernale 2019 / 2020, durante il quale essa non era mai scesa sotto i -5 gradi.

E tuttavia il semestre invernale che terminerà domani è stato estremamente mite. Con una temperatura media su scala nazionale pari a 2.3 gradi, esso è il secondo più caldo dall’inizio delle misure nel 1864. Solamente il semestre invernale 2006 / 2007 era stato di poco più caldo con una temperatura media di 2.6 gradi. Tutti gli altri semestri avevano fatto registrare una temperatura media nazionale inferiore ai 2 gradi, prima del 1989 addirittura inferiore a 1 grado.

Ticino molto mite - A sud delle Alpi, con una temperatura media di circa 8.5 gradi, il semestre invernale 2019 / 2020 appartiene ai cinque più caldi mai registrati dall’inizio delle misure nel 1864. Da segnalare come i semestri invernali con temperature superiori a 8 gradi si siano verificati tutti dopo l’anno 2000.

tio/20minuti
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-05 18:17:03 | 91.208.130.86