Immobili
Veicoli
deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
3 ore
Due mozioni in tema di giustizia
Maddalena Ermotti-Lepori si è concentrata sul tema della mediazione, mentre Roberta Soldati sulla conciliazione
CANTONE
3 ore
Scuole medie, bocciata la sperimentazione
Il Gran Consiglio ha affossato il credito di 237'000 franchi richiesto dal Governo.
CANTONE
8 ore
«È arrivato il momento di chiederci se possiamo convivere con il virus»
Anche Marco Chiesa invoca il "Freedom Day"
CANTONE
9 ore
Due nuovi cantieri all'orizzonte in Ticino, Governo «soddisfatto»
La Confederazione ha dato l'ok per il collegamento A2-A13 Bellinzona-Locarno e il potenziamento dell'A2 Lugano-Mendrisio
CANTONE
9 ore
Il 15 maggio si voterà (anche) su un tema cantonale
I ticinesi saranno chiamati a esprimersi sul Decreto in merito al pareggio del conto economico entro il 31 dicembre 2025
LOCARNO
9 ore
Locarno punta sul Bio
L'incentivo sarà decennale. Nei primi quattro anni verranno rimborsati i costi per la certificazione (massimo 2'000 fr.)
CANTONE
11 ore
Polizia cantonale: nominato un nuovo Ufficiale
Si chiama Pablo Biffi e dirigerà la Centrale comune d’allarme (CECAL), subordinata allo Stato Maggiore Operativo
CANTONE
13 ore
Le nuove officine FFS nel Piano settoriale dei trasporti
Il Consiglio federale ha approvato l'integrazione di diversi progetti, tra cui quello previsto ad Arbedo-Castione
CANTONE
13 ore
Galleria del San Gottardo chiusa
Fino alle 13 di oggi il tunnel non è percorribile a causa di un mezzo pesante in avaria
CANTONE
13 ore
La SUPSI ha diritto ai sussidi federali
Lo ha stabilito oggi il Consiglio federale, che ha riconosciuto la richiesta
CHIASSO
13 ore
I ragazzi delle medie ricordano l'Olocausto
Il percorso letterario creato dagli allievi di quarta vive la sua prima Giornata della memoria.
LOCARNO 
15.03.2020 - 15:030
Aggiornamento : 19:17

A un 38enne viene diagnosticato il coronavirus: «Tampone solo per categorie a rischio»

Il dottore di picchetto è intervenuto correttamente? Dall'Hotline assicurano: «Sì, tutto in regola»

Grave invece il consiglio del medico di famiglia. Oltre a essersi rifiutato di intervenire, avrebbe suggerito al paziente di recarsi al pronto soccorso

Altro che malattia che colpisce solo gli anziani e i deboli, come alcuni (sempre meno, per fortuna) si ostinano a pensare... Nella notte tra venerdì e sabato un 38enne del Locarnese ha iniziato ad avere sintomi pesanti. Febbre alta, fino quasi a 39. Tosse. Difficoltà respiratorie. È stato un weekend terribile per lui. Nella mattinata di domenica gli è stato diagnosticato il coronavirus. Il medico di picchetto che gli ha reso visita non gli ha fatto il tampone. Perché questa è la prassi per le persone relativamente giovani e di base in salute. Si è limitato a dire che i sintomi del Covid-19 ci sono tutti. Giusto così? 

Un consiglio senza senso – La storia merita di essere raccontata anche per gli antefatti. La moglie del 38enne inizialmente aveva chiamato il medico di famiglia, che si sarebbe rifiutato di recarsi al domicilio del paziente. Anzi. Gli avrebbe suggerito di mettersi un bavaglio, di coprirsi bene, e di andare al pronto soccorso. Fatto grave, se si pensa che da settimane il medico cantonale Giorgio Merlani sconsiglia proprio questo tipo di comportamento. 

Isolato in camera – In tarda mattinata si è quindi presentato al domicilio del 38enne il medico di picchetto. Una visita veloce. E la diagnosi. Ci sono i sintomi probabili da Covid-19. Ma al paziente il tampone non viene fatto. Si chiede alla famiglia di lasciarlo isolato in camera. La voce si è sparsa tra il vicinato. Diversi gli interrogativi sulle ragioni per cui non è stato effettuato il tampone a un paziente dubbio e con sintomi molto evidenti. 

La voce dell'Hotline – Il fatto è che sull'aspetto del tampone, parte della popolazione non ha ancora le idee chiare. Stando alla Hotline coronavirus del Cantone Ticino, il medico di picchetto si è comportato in maniera totalmente corretta. «Il tampone – spiega un consulente – viene fatto in caso di sintomi solo su persone appartenenti a categorie a rischio. Una persona di 38 anni solitamente in salute non rientra in queste categorie. Il tampone, in caso di dubbi, viene inoltre fatto sul personale sanitario, per ovvie ragioni visto che deve trattare con pazienti. Possiamo dunque affermare che il medico si è comportato in maniera corretta al 100%. Avrà dato al paziente le corrette direttive. Il paziente deve stare isolato e tranquillo. E la malattia poi avrà un decorso normale». 

Come si comportano i vicini? – Ma come devono comportarsi ora le persone che hanno avuto contatti con questo 38enne? Sempre dall'Hotline, il consulente è esplicito. «I famigliari e le persone che hanno avuto stretto contatto con lui devono mettersi in quarantena per cinque giorni. Se al sesto giorno non hanno sintomi, possono riprendere la vita normale, sempre rispettando le direttive delle autorità che al momento valgono per tutti. Per le altre persone (che non hanno avuto stretto contatto col 38enne), invece, non ci sono più disposizioni particolari. Non è più necessario ricostruire e tracciare con quante e quali persone il paziente ha avuto a che fare. Non ha più senso. Anche perché attualmente il numero di contagiati si è alzato e si è dunque deciso di cambiare strategia, già da qualche giorno. Se qualcuno ha sintomi, deve avvertire il medico. In nessun caso deve recarsi al pronto soccorso di propria spontanea volontà».

Posti letto non infiniti – Andrebbe anche aggiunto che i posti letto per pazienti da Covid-19 in Ticino sono comunque relativamente limitati. Una trentina per i casi di terapia intensiva e 180 per i casi "meno gravi". Tutti all'ospedale La Carità di Locarno. Da lunedì, visto l'alto numero di contagi, anche la Clinica Moncucco di Lugano diventerà ospedale Covid-19. La priorità, per tamponi e conseguenti ricoveri, va dunque ai pazienti più a rischio.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-27 01:50:53 | 91.208.130.86