Immobili
Veicoli

MENDRISIOUn anno da record per le ambulanze momò

02.03.20 - 10:49
Con 4'116 interventi, l'incremento rispetto al 2018 è stato di quasi il 3%
Ti Press (archivio)
Un anno da record per le ambulanze momò
Con 4'116 interventi, l'incremento rispetto al 2018 è stato di quasi il 3%

MENDRISIO - Il 2019 sarà ricordato come un anno record per il SAM. Il Servizio Autoambulanza del Mendrisiotto ha infatti effettuato 4'116 interventi, facendo registrare un incremento di quasi il 3% rispetto al 2018. Il suo team di soccorso è stato impegnato per un totale di 6’476 ore e i suoi veicoli di soccorso hanno percorso complessivamente più di 92'000 km. 

Analizzando più nel dettaglio i dati, nell'80% dei casi si è trattato d'interventi primari, con situazioni di emergenza che hanno richiesto la partenza immediata del veicolo di soccorso. Nel restante 20% dei casi si è invece trattato d'interventi secondari, già pianificati in precedenza o con partenza procrastinabile. Nell'ambito degli interventi primari si sono registrati dei tempi di risposta ancora più performanti rispetto al 2018, che si era già distinto per le ottime prestazioni. Anche nel corso dell’anno 2019, infatti, il Criterio di Accreditamento IAS (Interassociazione di salvataggio) è stato ampiamente soddisfatto: nel 98.67% degli interventi d'urgenza il tempo di arrivo dell'ambulanza sul posto è stato inferiore ai 15 minuti dall’attivazione del Servizio (ben al di sopra della quota richiesta dal Criterio di Qualità IAS, pari al 90%). Ma non solo: in oltre il 68% dei casi il tempo di arrivo dei veicoli del SAM è stato inferiore agli 8 minuti.

Identikit degli interventi - Se consideriamo il totale delle missioni svolte dal SAM nel 2019, nell'80% dei casi si è trattato di interventi di medicina e nel 20% di interventi per infortunio. Il numero di pazienti donne (49%) è stato lievemente inferiore a quello dei pazienti uomini (51%).

La fascia oraria compresa tra le 07:00 e le 19:00 si è confermata quella con maggior numero di interventi, pari al 67% del totale.

Le strutture sanitarie di destinazione sono state, in ordine di rilevanza numerica di pazienti trasportati, l’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio (2’561 pazienti) la Clinica Psichiatrica Cantonale (371 pazienti) e l’Ospedale Civico di Lugano (346 pazienti). Sono stati inoltre effettuati 20 trasferimenti presso gli ospedali oltre Gottardo.

Nel corso del 2019 il SAM ha effettuato 115 coperture (avvicinamento di un suo mezzo di soccorso al territorio di competenza di un altro Ente, nel caso in cui quest'ultimo abbia già i veicoli impegnati in altre missioni). Nel 27% dei casi, queste coperture hanno dato origine a un intervento. A ciò si aggiungono le 94 missioni svolte dal nostro Ente per conto di altri servizi autoambulanza.

In un'ottica di aperta vicinanza alla popolazione del Mendrisiotto, lo scorso anno il SAM è stato presente in 52 manifestazioni con i suoi picchetti per l’assistenza sanitaria, per un totale di 2’066 ore e con l’impiego di 158 unità.

Formazione: un'attività consolidata - Nel corso del 2019 il personale professionista del SAM ha seguito 2’239 ore di formazione continua per il mantenimento delle proprie performance tecnico-sanitarie. Anche il personale volontario ha mantenuto le proprie competenze ai massimi livelli grazie alla formazione impartita dal personale professionista e medico per un totale di 780 ore.

Si è rivelata molto impegnativa, come di consueto, l'attività formativa dedicata alla popolazione e alle aziende, con l'organizzazione di 324 corsi che hanno permesso di impartire a 2’561 cittadini le nozioni di base delle diverse tecniche di pronto soccorso. In costante crescita anche il progetto SAMBI rivolto alle scuole del nostro comprensorio. Il team di formazione del SAM ha promosso in questo contesto 7 corsi, consentendo così a 140  bambini della nostra regione di apprendere come intervenire nelle piccole emergenze quotidiane.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE