TiPress
+ 2
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE / SVIZZERA
10 ore
Lotto, vinti oltre 20 milioni. Forse in Ticino
La schedina vincente potrebbe essere stata giocata nel nostro cantone. I numeri estratti: 10, 19, 25, 29, 38, 40 e 2
FOTO
LUGANO
14 ore
Furgone distrutto dalle fiamme in un piazzale a Viganello
Il veicolo ha preso fuoco questo pomeriggio in via agli Orti. Sul posto pompieri e polizia
CANTONE
18 ore
Riaperta la linea internazionale tra Locarno e Domodossola
I disturbi alla linea di contatto, causati dalle abbondanti nevicate che hanno interessato la Valle Vigezzo, sono stati risolti
FOTO
MENDRISIO
19 ore
Bambini e alberi si abbracciano e crescono insieme
Questa mattina è stato ufficialmente presentato il progetto “Alberi della vita – Un albero per ogni bambino”. Obiettivo: «Regalare un futuro sostenibile per i nostri giovani»
CHIASSO
20 ore
Il tramonto di un'era? «Noi continueremo a combattere»
Un'interrogazione chiede al Municipio di Chiasso cosa intenda fare per convincere le FFS a far sostare i treni internazionali
VAUD / BELLINZONA
21 ore
Ha moglie e figlia in Ticino, ma l’espulsione è “giusta”
Permessi di dimora non concessi a causa di precedenti penali. Negli ultimi giorni il Tribunale federale ha dato una volta ragione e una torto alle autorità cantonali. Ecco le due storie
CANTONE
22 ore
«Il Decs non perde il vizio e fa tutto da solo»
Massimiliano Robbiani critica il mancato coinvolgimento della comunità scolastica nel progetto per il nuovo piano orario delle lezioni liceali
CANTONE
23 ore
Agno-Ginevra, spunta la Lions Air
La compagnia con sede nel Canton Svitto potrebbe garantire dalla prossima primavera il collegamento fra i due aeroporti
CADENAZZO
22.08.2019 - 12:200
Aggiornamento : 15:47

«La Posta deve darsi una mossa»

Il nuovo direttore generale parla di «tirare la cinghia». E promette nuovi posti di lavoro a Bellinzona

CADENAZZO - Da aprile 2019 Roberto Cirillo, ticinese di 48 anni, è alla guida della Posta. E proprio in Ticino ha colto l'occasione oggi per rendere chiara la direzione da intraprendere ora che si trova a capo del Gigante Giallo. «Dobbiamo darci una mossa», ha affermato davanti ai giornalisti in conferenza stampa presso il nuovo centro pacchi di Cadenazzo.

Il nuovo direttore generale ha svolto una trentina di visite in tutta la Svizzera, recandosi nelle filiali, nei centri pacchi e nei centri lettere e persino sulla porta di casa dei clienti a consegnare la corrispondenza. «Abbiamo sfruttato il tempo a disposizione per elaborare una visione globale della Posta, trasversale a tutte le unità», ha spiegato. La conclusione è inequivocabile: «Se oggi non facciamo nulla, tra dieci anni non saremo più in grado di finanziare il servizio universale di tasca nostra». Per Cirillo per un periodo la Posta deve tirare un po’ di più la cinghia e il volume degli investimenti per il 2020 deve essere allineato al risultato atteso per il 2019. «Non vogliamo spendere più di quanto incassiamo».

Il futuro - La Posta guarda alla nuova strategia valida dal 2021 con un gruppo di lavoro formato da collaboratori che hanno tra i 30 e i 40 anni e non appartengono solamente ai quadri superiori. Tra le nuove idee Cirillo cita l'ampliamento delle prestazioni per «la distribuzione capillare e l’ultimo miglio in Svizzera». Altre idee invece sono futuristiche, come la «logistica senza materiale d’imballaggio, servizi repair & reuse o piattaforme per la sharing economy». Con il progetto "Public Digital Services 2.0", il nuovo gruppo strategico studia come la Posta possa offrire servizi e mettere le sue competenze migliori a disposizione di una Svizzera digitale, che rinuncia all’uso della carta.

In futuro la Posta dovrebbe tuttavia imboccare anche strade totalmente nuove: «Abbiamo deciso di tener conto anche di soluzioni settoriali trasversali, ad esempio in ambito sanitario, nel settore finanziario, e fornendo assistenza alle autorità nello svolgimento delle loro mansioni», dichiara Cirillo.

Nuovi posti di lavoro a Bellinzona - Particolarmente importante per il CEO è l’accordo trovato con le parti sociali sul rilevamento del tempo di lavoro in ambito logistico. «Mentre stiamo mettendo a punto la nuova strategia, creeremo nuovi posti di lavoro qualificati nel settore informatico a Neuchâtel e Bellinzona, per dar vita a centri di competenza decentralizzati».

TiPress
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
mats70 2 mesi fa su tio
Il tirare la cinghia evidentemente non è riferito a se stesso ma a tutti gli altri dipendenti
miba 2 mesi fa su tio
Tanto per precisare copio e incollò dalla Rivista: Ha origini italiane il nuovo uomo forte della Posta Svizzera, a cui toccherà ripristinare l’immagine del gigante giallo e gestire la riorganizzazione della rete. Il manager Roberto Cirillo, nato a Zurigo da famiglia napoletana. Premesso ciò per dovere di cronaca ci sarà poi però da vedere CONCRETAMENTE la differenza tra quello che viene buttato in pasto ai media, quello che viene fatto realmente e quello che influisce sulle condizioni di lavoro (alias obiettivi di tempi, vendita, rendimento, ecc) di chi è operativamente dietro le quinte
occhiaperti 2 mesi fa su tio
Ancora più posti di lavoro per fronatlieri!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-17 07:23:53 | 91.208.130.85