tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
ASCONA
4 ore
«Traffico ticinese paralizzato ovunque, non ci si muove più»
Lo sfogo della deputata Michela Ris, che invita i cittadini a ricorrere al car sharing e al telelavoro: «Nel 2020 con Alptransit le cose miglioreranno? Dipende da dove si abita»
CANTONE
4 ore
Fino a 60 centimetri di neve in Vallemaggia
Allerta a nord. Ma da domenica il tempo migliora e la prossima settimana torna il sole
BIASCA
6 ore
Allarme su Fb: «Rapitori di bimbi in paese». La scuola: «È un fake»
Un post su Facebook mette in ansia i genitori. All’origine ci sarebbe un fatto reale, un automobilista che ha avvicinato una bimba chiedendole il nome e poi è ripartito
CANTONE
7 ore
Solo un distretto risparmiato dai radar
La prossima settimana niente controlli mobili a Blenio. Ben 15 le località controllate nel Luganese
CANTONE
7 ore
DFE e "responsabilità sociale delle imprese": «La tragicommedia continua»
L'MpS, critico, interroga il Governo su livelli salariali e condizioni di lavoro
BIOGGIO
8 ore
Il Municipio festeggia i 18enni
Dopo la celebrazione per l'importante passaggio alla maggiore età, la serata è proseguita con uno show e una cena
CANTONE
8 ore
Nasce il Ginnasio Liberalconservatore GLC
«In questo modo AreaLiberale e l’UDC Ticino portano i cittadini in Parlamento e il Parlamento tra i cittadini»
LOCARNO
8 ore
Lettere anonime a Dadò: «È la 150esima. Un'ossessione»
Da anni uno stalker l'avrebbe preso di mira. «Invito questa persona a dedicare il suo tempo ad altro e a sé stesso. Probabilmente ne ha bisogno»
CANTONE
8 ore
La musica contro la violenza sulle donne
In occasione della Giornata mondiale, Radio Ticino presenta un palinsesto musicale per riflettere sul tema
CANTONE
9 ore
Incendio alla Farera, condannati ed espulsi dall'Europa
I due ladri seriali hanno ricevuto condanne severe e il foglio di via con inserimento dei loro dati nel Sistema d'informazione di Schengen
LUGANO
9 ore
Morta dopo la liposuzione, il medico non operava in Ticino
Arriva a distanza di un anno e mezzo la risposta del Consiglio di Stato sul dottor M.C. «Non ha mai ricevuto l'autorizzazione a esercitare»
CANTONE
9 ore
Ex Museo cantonale d'arte: «Nessun collaboratore è stato penalizzato»
Il Governo risponde a Robbiani e assicura: «Solo una persona è stata licenziata e per motivi disciplinari»
CANTONE
9 ore
Sussidio cassa malati, il formulario si chiede online
È sufficiente compilare lo specifico modulo interattivo. Il formulario richiesto sarà inviato entro pochi giorni, via posta tradizionale
FOTO E VIDEO
CHIASSO
10 ore
Ecco lo Swiss Skin Science Center di Chiasso
Il nuovo centro di cura per la pelle è stato inaugurato ieri sera in Piazza Col. Bernasconi
FOTO E VIDEO
CANTONE / NEPAL
11 ore
Le mani ticinesi nella ricostruzione post terremoto
Oltre 600 case, due scuole e un ambulatorio medico grazie alla generosità. Kam For Sud ha concluso il lavoro di ricostruzione del villaggio di Saipu
LUGANO
11 ore
Ciclisti in città, 371 infrazioni in cinque giorni
Alcuni circolavano nella zona pedonale, altri sul marciapiede. Tre di loro non hanno rispettato il semaforo rosso
FOTO
TORRICELLA-TAVERNE
11 ore
Torricella Taverne incontra (e premia) i suoi imprenditori
Sono 400 le imprese attive nel Comune. Esse garantiscono un fiscale medio annuo di circa un milione e 400mila franchi
LUGANO
12 ore
Respinto il moltiplicatore al 78%
Accolto il ricorso di Pizzagalli. Si torna in Consiglio comunale a rifare i "compiti"
LUGANO
13 ore
Chi conosce l’agente di quartiere, si sente più sicuro
Sono stati presentati stamani i risultati del sondaggio sulla sicurezza. I cittadini più soddisfatti della qualità di vita sono quelli di Castagnola, Carona e Cureggia
CANTONE/CONFINE
13 ore
Lavori a Luino, code a Quartino: si modifica il ciclo semaforico
L’efficacia di questa misura verrà verificata attraverso un monitoraggio condiviso dalle rispettive autorità
LUGANO
13 ore
Inhousecommunity Awards Ticino 2019, ecco i vincitori
Premiate al LAC le eccellenze del mondo delle Direzioni Affari Legali della Svizzera
LUGANO
13 ore
Lago Ceresio, è allerta piena
Il rischio "marcato" è previsto tra le 11 di oggi e le 18 di lunedì. Anche la Tresa, l'emissario del lago di Lugano, si è alzata
LOCARNO
14 ore
«Occorre introdurre un bilancio ambientale e sociale»
A chiederlo, parallelamente a preventivi e consuntivi, sono i Verdi Buzzi e Zanghi
LUGANO
15 ore
«Me la sono cavata con una giacca rotta e qualche "pattone" in faccia»
Parla la vittima dell'aggressione al posteggio di Campo Marzio: «Devo ringraziare la mamma che mi ha aiutato e la polizia cantonale che è stata gentilissima»
CANTONE
15 ore
La responsabilità sociale delle imprese a teatro
Le aziende sono chiamate ad agire avendo cura degli aspetti di natura sociale, ambientale ed etica, e agendo nel rispetto dei lavoratori e dei consumatori
GORDOLA
15 ore
Gordola conferma il moltiplicatore all'84%
Il preventivo per il prossimo anno prevede anche oltre 3 milioni di investimenti
PARADISO
15 ore
Il moltiplicatore rimane al 62%
Il Preventivo 2020 evidenzia un risultato complessivo positivo
CANTONE
15 ore
«Sì alla microtassa per cancellare l'Iva, la tassa meno sociale»
Il ForumAlternativo annuncia la costituzione di un comitato cantonale di sostegno all'iniziativa: «Se approvata, verrebbe ridistribuita un'enorme ricchezza che oggi sfugge all'imposizione»
CANTONE
15 ore
Vivremo di più. Ma vivremo meglio? La sfida delle malattie croniche
Il prossimo 25 novembre vari protagonisti del sistema sanitario avranno modo di confrontarsi sul tema
CANTONE
15 ore
Ballottaggio agli Stati, ecco i numeri definitivi
Il distacco tra Marina Carobbio Guscetti e Filippo Lombardi? 46 voti
BELLINZONA
16 ore
«Il Municipio si rifiuta di ricevere "La voce dei dipendenti comunali"?»
Tuto Rossi e Orlando Del Don al Municipio: «Occorre sostenere e rispettare i dipendenti comunali maltrattati dall’attuale regime pensionistico»
CANTONE
17 ore
È un PLR sempre più rosa
Dopo Fabiana Gianora nel Distretto di Blenio, ieri sera Sonia Meier è stata eletta presidente di quello di Mendrisio
FOTO
CANTONE
17 ore
«Col treno si riesce a prendere il 90% dei voli su Malpensa»
Dal 1. gennaio 2020 tra il Ticino e lo scalo milanese i bus non potranno più circolare. E sul collegamento ferroviario sarà aggiunta una corsa serale la domenica
CANTONE
18 ore
Gender freedom": il gruppo transgender della Svizzera italiana si fa conoscere
Nato sotto l'egida di Imbarco Immediato, presenterà le sue attività domenica al LUX di Massagno: «Ci ha contattati anche un genitore per il figlio in età prescolare»
FOTO
BELLINZONA
18 ore
Schianto nella notte a Sementina
Poco dopo le 4.00 un'auto ha divelto i paletti della segnaletica spartitraffico sulla Cantonale. Le condizioni del conducente non sono note
POSCHIAVO (GR)
1 gior
Incidenti sul lavoro: un imprenditore poschiavino condannato in Italia
Le vittime del sinistro, un uomo decapitato dal cavo di una teleferica e un ferito grave, si trovavano a Grosio (Sondrio)
LUGANO
1 gior
Risultato record: 103'000 utenti al giorno per Tio
Per la prima volta i lettori online superano quelli dei media cartacei. Enrico Morresi: «I contenuti sono più importanti del supporto»
FOTO E VIDEO
LOCARNO
1 gior
Si pattina a suon di Sgaffy. È partito Locarno On Ice
La manifestazione invernale più apprezzata del Ticino festeggia 15 anni con tante novità
CANTONE
1 gior
Fioristi agguerriti: «Così vi facciamo dimenticare i cattivi pensieri»
Vendere una semplice stella di Natale o un amarillis non basta più. Da ormai diversi anni l’Avvento si trasforma in una sfida basata sui colpi di genio. E sulla capacità di stupire
Attualità
1 gior
Dal fotovoltaico allo studio sui batteri: quando la Supsi progetta al fronte
Il mandato che il Cantone ha stipulato con la scuola comprende sedici ambiti. Tra i molti abbiamo selezionato tre progetti
AIROLO
1 gior
A Pesciüm si scia dal 30 novembre
Le condizioni meteo particolarmente favorevoli hanno permesso di preparare le piste
SAN BERNARDINO
1 gior
La neve è arrivata: parte la pre-season
L'apertura parziale delle infrastrutture invernali è prevista per il 23 e il 24 novembre
VIDEO
CANTONE
1 gior
Fumo o svapo: «Meglio buttarsi dal primo piano, piuttosto che dal quinto»
I medici americani chiedono lo stop alla sigaretta elettronica. Tanti i dubbi sullo svapo. Ma in Svizzera il mercato è in ascesa. Ecco cosa ne pensano gli esperti ticinesi. Guarda il video
LUGANO
1 gior
«Chi di conflitto di interessi parla, in conflitto di interesse è!»
Il PLR replica alle accuse leghiste rivolte nei confronti della loro capogruppo in consiglio comunale, Karin Valenzano Rossi
CANTONE
1 gior
I social media riscuotono interesse turistico
Oltre trenta le persone che hanno preso parte a una formazione proposta ai partner di Lugano Region e Mendrisiotto Turismo
LOCARNO
1 gior
Monte Brè, l'incontro in Municipio
L'Esecutivo cittadino ha incontrato i promotori del progetto privato che mira a edificare nuove costruzioni di stampo turistico e alberghiero nel quartiere
BELLINZONA
1 gior
Il premio Robert Wenner ad Andrea Alimonti
Il capogruppo dell'Istituto oncologico di ricerca di Bellinzona riceverà 100'000 franchi per le sue scoperte sulle cellule tumorali
MENDRISIO
1 gior
Un nuovo contratto collettivo per FoxTown
Ne beneficeranno, dal 1° gennaio, oltre 1200 collaboratori attivi nei 160 negozi del Centro
CANTONE
1 gior
«Servizio espresso», basta pagare e ti arriva la patente
Su Facebook compare la pagina "patente di guida". Si ottiene senza esami né prove, ma pagando
CANTONE
1 gior
Violenze contro i figli, confermate le pene
Per i fatti relativi ai genitori di Chiasso, la madre è stata condannata a otto anni mentre il padre a tre. Condannato anche il nonno per non aver sporto denuncia
CANTONE
12.08.2019 - 09:000
Aggiornamento : 13:19

Pagati meno di 1 franco l'ora: il contratto choc

Una 25enne assunta da uno studio d'architettura squarcia il velo su un settore sotto pressione. L'Ocst: «Urge il contratto collettivo»

LUGANO - Novantaquattro centesimi. Poche cose in Ticino si pagano così poco. Un posteggio economico, un caffè alla macchinetta costano più di un'ora da architetto in uno studio emergente del Sottoceneri. Il contratto inviato a tio/20minuti da una giovane stagista italiana è quasi da primato, in un settore da tempo in difficoltà. 

Sotto pressione - Il tema non è nuovo. Gli stipendi stracciati degli architetti in Ticino, segnalati più volte dai sindacati, assurgono periodicamente agli onori delle cronache: annunci pubblicati oltre confine, spesso in euro, con paghe che rasentano i mille franchi al mese. Il record però è di uno studio emergente del Sottoceneri, dove agli architetti neo-laureati è offerto un "rimborso spese" di 170 franchi al mese nei primi mesi di prova.

Presa in giro - «È una paga da fame anche senza vivere in Ticino» dice a tio/20minuti una ex dipendente frontaliera, che si è licenziata dallo studio «dopo aver capito di esser stata presa in giro». Il contratto parla chiaro, nero su bianco. Ma ad attirare la 25enne, al primo impiego, è stata «la promessa di un'assunzione a tempo indeterminato dopo tre mesi» come da contratto. Promessa vana: su una decina di dipendenti – nessun residente – il contratto medio nello studio è di 600 franchi al mese, a tempo determinato. «Molti accettano per disperazione. Io quando ho capito l'andazzo me ne sono andata, e così hanno fatto altri».

«Rovinano il mercato» - L'andazzo è generalizzato però. Le paghe in questione sono «fuori da ogni decenza» per Marco Del Fedele, vice presidente dell'Ordine degli architetti e degli ingegneri (Otia). «Purtroppo però diversi studi fanno concorrenza sleale in questo modo, rovinando il mercato e la reputazione del settore». Il contratto collettivo cantonale, in trattativa da tempo, è per questo «necessario e auspicato» dai professionisti. 

«Urge Ccl» - Coglie la palla al balzo Giorgio Fonio dell'Ocst: «Questo ulteriore caso dimostra come sia necessaria e urgente l’entrata in vigore del contratto collettivo». Per il sindacalista è «urgente dare una risposta ai lavoratori e agli studi seri che vengono penalizzati da una concorrenza sleale che non guarda in faccia a nessuno». Staremo a vedere.

Commenti
 
samarcanda 3 mesi fa su tio
I "sindacati" e la "sinistra" dovrebbero: - inoltrare denunce a raffica per sfruttamento di persone in stato di bisogno - riduzione in stato di schiavitù - maltrattamenti - danni esistenziali, ecc. contro queste "ditte" e il governo ticinese, che mai e poi mai dovrebbe accettare tale disastro economico e sociale.
TIA84 3 mesi fa su tio
A me come architetto ticinese non hanno mai dato un rimborso spese... In ogni caso, che che se ne dica, 600 Fr. Al mese li prende un disegnatore edile al secondo anno di apprendistato... Poi ci chiediamo perché i neolaureati se ne vanno oltre Gottardo? Certo che non sono i frontalieri il problema, loro sono solo un effetto di una politica disastrosa dei sinistroidi, che ora si indignano che uno studio di architettura paghi così poco... Mi dispiace ma sono solo una manica di ipocriti... Come ha detto bene qualcuno nei commenti... abbiamo bocciato i 4000 Fr. al mese minimo e mo ce la grattiamo... Ma la mia questione è un'altra... Anche con il CCL, che certo migliorerebbe la situazione per carità, la professione dell'architetto rimarrebbe una delle poche professioni, se non l'unica, dove chi ha affrontato la difficoltà degli studi universitari percepirebbe un salario inferiore dei suoi sottoposti che hanno fatto appena i quattro anni di formazione post obbligatoria... Adesso ditemi, lo ritenete giusto? Sarebbe come a dire che l'infermiere prende quasi il doppio della paga di un medico, il quale invece sarebbe pagato come un magazziniere della Coop... corretto no? Tanto che cosa da il medico (o l'architetto) a questa società?
TIA84 3 mesi fa su tio
@TIA84 Infine, non facciamo gli ipocriti... è ovvio che i più sceglieranno sempre il minor costo, niente perbenismo tipo "chi più spende meglio spende"... non è mai stato così e mai lo sarà, almeno non finché costruiremo con i soldi degli istituti bancari, che poi su questi potrei scrivere un libro sulle porcherie che ho sentito tra le quattro mura delle varie banche....
Sole DeLonghi 3 mesi fa su fb
Basta vedere la Bravo Flay di Chiasso a stipendi da fame e con solo frontalieri. Siamo all'omertà
Hasan Karabašić 3 mesi fa su fb
Poi il Ticino va male, i giovani non hanno un lavoro (salari che fanno pena), la gente scappa.. che cazzo pretendete? Intanto ci fate pagare pure l'aria bastardi.
Nmemo 3 mesi fa su tio
.. avvoltoi .. non hanno nazionalità.
Cristina Boillat Pazzi 3 mesi fa su fb
Vergognosi. Peggio dei pirati stan diventando in questo Ticino alla merce' di manigoldi. Adesso e' uso e consuetudine illudere e sostituire il personale in vacanza, con giovani disoccupati. La palla che somministrano ai poveri sventurati e' quella della prova per eventuale assunzione, che MAI avverra'. Mascalzoni !
Manuela Cerutti Schindler 3 mesi fa su fb
quando hanno messo in votazione il reddito minimo di 4 mila fr. non è stato voluto... avrebbe sicuramente risolto in parte i problemi...!
Nicklugano 3 mesi fa su tio
Che tristezza… senza entrare nelle disquisizioni inutili, forse dovremmo solo ricordare che abbiamo votato il "prima i nostri", ed ecco il risultato: il popolo non é un problema, tanto non aveva capito cosa votava (Bertoli docet).
pontsort 3 mesi fa su tio
Da certi commenti direi che la comprensione di un testo e cosa tutt'altro che acquisita
Clo 62 3 mesi fa su tio
Soliti commenti da sinistroide incallito Nello studio di un certo Botta da sempre un neolaureato lavora a gratis pur di aver nel proprio curriculum la menzione dello studio
Clo 62 3 mesi fa su tio
Solito articolo da sinistra frustrata Nell’articolo si parla di neo laureati Che siano architetti, ingegneri o avvocati e altri è prassi da sempre prendere un rimborso spese. Se poi parliamo di studi blasonati c’è chi pagherebbe per fare esperienza.
GI 3 mesi fa su tio
a conti fatti CHF 600.- al mese, per quanto pochini....molto pochini, sono ben più di un franchetto all'ora....a meno che la signora (o signorina) lavori 600 ore al mese contro le 160-170 "ordinarie"....
valgrono 3 mesi fa su tio
E' Christian Vitta chiude gli occhi, non votatelo più nel Consiglio di Stato!
Jimmy Meier 3 mesi fa su fb
Complimenti al titolare dello studio : su una decina di dipendenti – nessun residente – il contratto medio nello studio è di 600 franchi al mese, a tempo determinato. Visto che la ragazza che si è licenziata era frontaliera , il signor architetto potrebbe cercare personale ciñese o indiano che costa meno. Ovviamemte il titolare non sarà un sostenitore " prima i nostri"🤔🤔🤔
Gaggini Luca 3 mesi fa su fb
Pfff
Gus 3 mesi fa su tio
Architetti, ingegneri e operatori affini, grazie ai favoritismi, hanno sempre avuto troppo potere in Ticino . E continuano imperterriti ad averlo!
mombelli 3 mesi fa su tio
Tout va très bien, madame la Marquise !!! Tout ve très bien Tout va très bien
flowerking 3 mesi fa su tio
Questo andazzo di dare paghe da fame in alcuni studi di architettura, ha generato nella committenza l'idea che l'architetto deve costare poco. Quando a un committente gli si mostra l'onorario (scontato) secondo la norma SIA, molte volte ci si sente dire se si è matti a proporre costi del genere. E ti senti rinfacciare che tale architetto ti fa il medesimo lavoro per metà della metà del tuo onorario. Ecco dove siamo arrivati nel 2019...
miba 3 mesi fa su tio
ATTENZIONE! Qui si parla di un RIMBORSO SPESE di 170 franchi al mese. Che poi nell'articolo si divida questo importo per le ore di lavoro mensili, oltre che una paciugata mi sembra anche non corretto: una cosa è il salario/retribuzione ed un'altra cosa sono il rimborso spese (che non sono sicuramente intese per il posteggio o la macchinetta del caffè). Prima di sparare a zero forse è il caso di precisare quanto è la retribuzione (nell'articolo non se ne parla). Non penso sia colpa del/la giornalista di TIO ma dei sindacati, proprio loro che dovrebbero sapere meglio di tutti come funziona la separazione tra salario e spese!! In questi casi si dovrebbe inoltre SEMPRE anche dare la possibilità di difendersi pubblicamente a chi è preso di mira ma questo ai sindacati non va bene perché altrimenti i loro presunti scoop spesso si spegnerebbero in fretta
samarcanda 3 mesi fa su tio
Berna: pf commissaria subito questa valle di lacrime!
samarcanda 3 mesi fa su tio
E poi andate ancora a votare?
samarcanda 3 mesi fa su tio
Ci sono anche ditte che rispondono ai Ticinesi che chiedono lavoro: "Ma l'agenzia che si occupa delle nostre assunzioni ha sede in Italia…". Peggio di così... La colpa è tutta dei nostri politici. Altrove, nessuno permetterebbe uno scempio, una mancanza di rispetto simili ai propri cittadini.
Luca Civelli 3 mesi fa su fb
Da notare che dietro alla maggior parte dei cantieri aperti in Ticino ci stanno proprio questi nuovi esotici studi di architettura,sarà per questo che si evita di infastidirli? Sta di fatto che il settore edile ed immobiliare ticinese è un refugium peccatorum.
Led Swan 3 mesi fa su fb
In pratica ripuliamo denaro sporco meglio che le lavanderie pubbliche😁
Alice Gatti 3 mesi fa su fb
Il titolo però è quantomeno fuorviante. Un "rimborso spese" non è propriamente una paga oraria.
Saskia Melissa 3 mesi fa su fb
Pertanto, sarebbe meglio parlare di "salario = zero franchi", hai ragione.
TI-20 3 mesi fa su tio
probabilmente lo stesso "datore di lavoro" per così dire è un italiano che ha aperto un'attività in Ticino e costituito uno studio unicamente di frontalieri. Di questo tipo di imprenditoria il Ticino ne fa volentieri a meno.
bimbogimbo 3 mesi fa su tio
@TI-20 condivido. stiamo semplicemente assimilando tutte quelle belle abitudini che funzionano tanto bene dai nostri vicini. e cosi facendo piano piano la nostra piccola Svizzera potrà crescere e diventare un bel paese funzionante e attrattivo come Italia, Francia, Grecia, Spagna, ecc...
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Poi ci scandalizziamo quando sentiamo che gli immigrati in sud Italia vengono pagati 25 Euro al giorno (a volte in nero) per una giornata di lavoro nei campi. Ma chi è ? che deve intervenire per mettere ordine e far terminare questo schifo ? Si vuole che vengano quelli di Striscia la notizia a sputtanare ancora una volta il Ticino ?.
Hy_Dana 3 mesi fa su tio
Ma con tutte le tasse/affitti/imposte di circolazione che versiamo non ci dovrebbero garantire uno standard di vita alto? firmiamo una petizione e facciamo causa allo stato che permette questo schifo di situazione!!!!! Perché qualcuno ci guadagna non solo imprenditori..
samarcanda 3 mesi fa su tio
@Hy_Dana Esatto: causa allo stato.
gmogi 3 mesi fa su tio
Azz. Un altro lavoro che gli Svizzeri non vogliono fare...
matteo2006 3 mesi fa su tio
@gmogi Gli Italiani dicono che vengono in Svizzera a fare lavori che noi non vogliamo più fare, in Italia entrano immigrati e dicono che vanno a fare lavori che gli italiani non vogliono più fare. A me sembra una grandissima presa per i fondelli.
Hugh Norsa Damus 3 mesi fa su fb
che schifo 💩nemmeno in Cina una schifezza simile 🤮
Mr. Freeze 3 mesi fa su tio
Qualcuno qualche tempo fa chiese un irrigidimento delle norme relative alle aperture delle società ma il parlamento nazionale, a larga maggioranza, respinse la richiesta in quanto contraria alle norme liberali vigenti. Non c'è nulla di cui stupirsi quindi leggendo queste notizie che ormai sono diventate la normalità. Il CCL sicuramente serve per regolamentare retribuzioni e disposizioni minime ma senza controlli c'è poco da fare e anche in caso di infrazioni le multe dovrebbero essere salatissime. Chi si presta a lavorare in queste condizioni è complice tanto quanto chi le offre quindi basta con le cavolate relative alla necessità di avere un lavoro perché così si incoraggia soltanto la concorrenza sleale non solo fra imprese ma anche e soprattutto fra lavoratori.
Zico 3 mesi fa su tio
Caro Giorgio, ti scrivo così mi arrabbio un pò. il CCL sulla carta è un ottimo strumento, che si può aggirare in 100 modi. faccio un esempio: assumo una persona al 50%, cosa voglia dire 50% va a libera interpretazione: solo mezza giornata, solo lunedì marted`e mercoledì fino a mezzogiorno, solo i mesi pari o i mesi dispari, solo 6 mesi all'anno, una settimana sì ed una no? potrei continuare a lungo. quindi quando fate i controlli e troverete il lavoratore rientrerà in un 50% da me menzionato o in un altro inventato ad arte. buona giornata.
Annadimelide Annadimelide 3 mesi fa su fb
con tutti i studenti di architettura ed economia tra poco dovranno andare a lavare i piatti
Claudio Trabattoni 3 mesi fa su fb
Annadimelide Annadimelide ma chi va ancora al ristorante 😂😂?
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Si valuti la chiusura della facoltà di architettura a Mendrisio. Dispiacerà , Al Sig. Botta. ma forse si riesce ancora a limitare altri danni.
Francesco Serravalle 3 mesi fa su fb
Emilio Serravalle
Isa Dondon 3 mesi fa su fb
E io che mi lamento di prendere 4'200 al mese 🙄
No Eli 3 mesi fa su fb
Isa Dondon ecco, non lamentarti
Isa Dondon 3 mesi fa su fb
No Eli da oggi sicuramente non mi lamento più.
Andrea Weber 3 mesi fa su fb
Dipende dal lavoro che fai. Devi valutare tu se è giusto lamentarti.
Isa Dondon 3 mesi fa su fb
Impiegato di commercio
Andrea Weber 3 mesi fa su fb
4200 non è male come salario, se ti senti sottopagato, avrai dei motivi.
Pierfrancesco Ferrari 3 mesi fa su fb
Mi sembra un eccellente salario in Ticino, ormai feudo italiano. I vostri politici hanno voluto rovinarvi di proposito sotto la pressione del padronato.
matteo2006 3 mesi fa su tio
Fino a che ci sarà gente disposta ad accettare una tale retribuzione ci saranno offerte e approfittatori.... chi di noi non è attratto dagli sconti l'offerta migliore online solo per pochi franchi ecco ....
comp61 3 mesi fa su tio
Ormai a succede a tutti i livelli. Anche lavorare gratis è un esercizio esportato con grande successo.
Fran 3 mesi fa su tio
A cosa serve una "denuncia" buttata la, a metà? Bisogna anche pubblicare il nome dello studio. E se fosse solo un misero fake... ;-)? Giusto per attirare lettori ;-))))
ni_na 3 mesi fa su tio
Urge, urge... sono anni che la situazione è così, quando si vorrà far qualcosa?
SosPettOso 3 mesi fa su tio
Urge Ccl? Magari! Ma attenzione che se lo scrive l'OCST si passa dalla padella alla brace perché ai pochi soldi in più corrispondono ulteriori obblighi e concessioni.... ....URGE SALARIO MINIMO DIGNITOSO!!
Led Swan 3 mesi fa su fb
In un paese normale si chiuderebbe lo studio entro mezzogiorno, mega multone ai titolari e la pubblicazione dei loro nominativi per impedire che possano aprire altre attività a discapito di chi opera onestamente... Però la Svizzera non ê un paese normale e il Ticino non ê un paese per onesti...
Энтони Демарки 3 mesi fa su fb
Lo studio non chiuderebbe perchè ci sono molti committenti che non accettano (più) gli onorari secondo la norma SIA. O gli fai un mega sconto (questo significa che l'architetto guadagnerebbe come un qualsiasi operaio senza alcuna qualifica) oppure ti dicono che vanno dal pinco pallino di turno che gli propone un onorario con un costo che è la metà del tuo.
Led Swan 3 mesi fa su fb
Энтони Демарки Questo però non è un motivo per far ricadere sui dipendenti il malandazzo. Se vi fosse solidarietà in questa categoria e nessuno accettasse ricatti simili, i committenti dovrebbero adeguarsi e pagare il giusto.
Federico Testa 3 mesi fa su fb
Anche un contratto collettivo si aggira facilmente. Fai contratto part-time e fai lavorare il dipendente a tempo pieno
Maurizio Roggero 3 mesi fa su fb
Ennesimo obbiettivo del nostro governo cantonale raggiunto 👏🏻👏🏻👏🏻 Tra un po’ reintrodurranno la schiavitù...
Equalizer 3 mesi fa su tio
Per quel salario vergognoso sicuramente no, e do ragione a qualsiasi persona che si sia rifiutata di lavorare per quella miseria.
Norma Jean 3 mesi fa su tio
‘Urge il contratto collettivo’... Cosa??? Urge cosa??? Qui urge una sana legnata in mezzo ai denti di questi opportunisti, che guadagnano sulle spalle dei poveri disoccupati o neolaureati, svizzeri e non. È davvero aberrante e inconcepibile la disinvoltura di certi pseudo datori di lavoro, che offrono tali osceni salari (ci vuole coraggio a chiamarli così...). Il senso civico inesistente e il minimo rispetto verso gli altri è sotto gli occhi di tutti, ma la cosa peggiore è che è diventata una situazione normale in questo povero cantone.
Massimo D'Onofrio 3 mesi fa su fb
Va tutto bene. Grazie a chi vota triciclo!
Stefano Casalinuovo 3 mesi fa su fb
Massimo D'Onofrio lega e udc sono contrari al salario minimo neh. #inossgentstokazzo
Massimo D'Onofrio 3 mesi fa su fb
Stefano Casalinuovo giustamente. Senza abolizione della libera circolazione è addirittura controproducente!!
Andrea Weber 3 mesi fa su fb
Controproducente?
Massimo D'Onofrio 3 mesi fa su fb
Andrea Weber ovvio. Il salario minimo diventerebbe una calamita fortissima per frontalierato! E i controlli si aggirano in tanti modi.
Cristina Botta 3 mesi fa su fb
Un rimborso spese è un rimborso spese, non una paga.
Corri 3 mesi fa su tio
E poi fanno pagare un sacco di soldi per acquistare appartamenti o case, anche per affitti. Vergogna, dovete mettervi al posto dei stagisti e prendere coscienza della loro situazione. Prima o poi il boomerang ritorna e farà ancora più male.
migheleto 3 mesi fa su tio
Certo, a -.94/h c'era la fila di stagisti svizzeri
miba 3 mesi fa su tio
In questo cantone troppa omertà, il nome non uscirà mai....
Luis Foglia 3 mesi fa su fb
Qui in ticino pensiamo solo ha dare e fare multe, così guadagnano milioni al mese, così facendo non c'è bisogno di assumere Ticinesi, pensa la vita e carissima tutto costa tanto. In più non si lavora perché lavorano solo frontalieri, infatti vedi tutti i vicini italini in ville con due case macchioni ecc. Per forza vengono a rubarci il lavoro. LADRI NON AVETE UN PAESE??
Leila Bianchi 3 mesi fa su fb
Luis Foglia Ascolta, non cadere nella trappola. Io sono svizzera ( da generazioni tanto per puntualizzare). La colpa di chi accetta simili condizioni è minima. È invece di chi non da alternative, o accetti o sloggi. Non dimentichiamo che, se noi facciamo fatica, c’è anche chi ne fa il triplo. Per noi, la paga che per un frontaliere è la manna dal cielo, non basta. Ma la colpa non è di chi lavora ma di chi accetta che questo possa succedere, ergo, chi è di competenza. Certo, anche io penso “ nessuno dovrebbe presentarsi così qualcosa cambia” ma... le bollette a fine mese pressano. Mia figlia è al secondo apprendistato, ma arrotonda facendo pulizie. Vive da sola, ha l’auto ( lavora dove con i mezzi è impossibile pianificare) e lo stipendio da apprendista non basta. Tra assicurazioni ecc.la cosa è ben triste. Non mi sembra che chi lavora in Svizzera interna, rinunci, perché toglie il lavoro ai residenti. Siamo tutti nella stessa ... friggitrice.
Led Swan 3 mesi fa su fb
E di cosa ti lamenti? tempo 3-5 anni avremo tutti il reddito di cittadinanza e andremo in giro per i cantieri/fabbriche/uffici a visitare i frontalieri che lavorano per noi😁. Nei prossimi programmi didattici del DECS consiglierei di introdurre queste visite alle scuole medie per far capire il futuro che aspetta ai giovani...
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Leila Bianchi BRAVA 👍.
Andrea Weber 3 mesi fa su fb
Il commento di questo ragazzo è frutto della propaganda della destra, che punta il dito contro i frontalieri ma non contro chi li assume (che poi sono loro).
Jimmy Meier 3 mesi fa su fb
Ma lei non si farebbe 50km al giorno per il triplo di stipendio? Il problema è chi li assume.Inutile sviolinare lo slogan "prima i nostri" , mettere la bandiera Svizzera in giardino , votare Lega poi avere nella propria ditta frontalieri. Nel settore pubblico succede la stessa cosa , anche i comuni ticinesi assumo frontalieri. Scandaloso ma vero
Энтони Демарки 3 mesi fa su fb
Jimmy Meier Ok la colpa è di chi li assume. Ma come la mettiamo con coloro che vogliono farsi la casetta ( o ristrutturarla) e vogliono spendere poco o niente per l'architetto?
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Andrea Weber La libera circolazione e gli accordi presi con la UE portano manodopera a costi molto inferori ai nostri.. Stesso problema c è a Basilea ,,,,nella Svizzera orientale,,, ,,,,a Ginevra ed ultimamente anche a Losanna. Gli imprenditori aprofittano di queste opportunità, ed anche i clienti cioè tutti noi non vogliamo pagare 28 se possiamo pagare 14/15. Chi deve regolamentare e controllare il rispetto degli accordi cioè lo Stato deve farlo seriamente sia verso i datori di lavoro indigeni sia verso i padroncini che lavorano qui*. Ma per essere efficaci bisognerebbe che l ufficio dell ispettorato del lavoro aumentasse il proprio personale del 600% o anche piu*.
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Contratto "choc"-colato? Si scrive "shock". E fate i giornalisti.
Francesco Ierace 3 mesi fa su fb
http://www.treccani.it/enciclopedia/shock-o-choc_%28La-grammatica-italiana%29/
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Francesco Ierace grazie per la precisazione. Ma comunque c'è scritto che "choc" è solo un francesismo derivato dall'originale inglese. I francesi sono sempre stati un pò arroganti (😂). Ma visto che (credo) non esista una perfetta traduzione in italiano, sarebbe meglio usare l'originale, e non una imitazione creata dai francesi. A questo punto si potrebbe allora tradurre "shock" in norvegese, polacco, russo....Ci sono molte parole inglesi che ormai fanno parte della lingua italiana, sarebbe meglio usare quelle originali. E per finire, io sono svizzero, e purtroppo la parola "choc" per me significa tutt'altro 😂😂😂😂 Scusa la sincerità 😊
Francesco Ierace 3 mesi fa su fb
Remo Rei hai ragionisssima :-) francesi boriosi :-) hanno una versione francese per qualsiasi cosa :-) :-)
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Adess a vu in dra l ort a cattà su i tumatis ( OPS.) scusate, i pomodori. Anche nei vari dialetti Ticinesi sono presenti molti francesismi. Non mi sempra il caso di farne una ragion di stato. Non è questo il tema. Sarebbe utile pubblicare nomi e cognomi di questi farabutti ,per svergognarli pubblicamente , e far si* che ogni volta, che li si guarda in faccia diventino rossi dalla vergogna, proprio come i tumatis di stagione. ( tomates in francese- =- pomodori in italiano).
Andrea Weber 3 mesi fa su fb
Discutiamo sulla grammatica e non su chi paga la gente una merda?
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Arminda Armi i francesi hanno rubato anche i tumatis. In inglese si chiama "tomato" 😂😂😂😂
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Andrea Weber OK: era solo un osservazione sul negativismo del commento precedente verso la lingua francese . Concordo che il tema non è questo.
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Arminda Armi 😂😂😂 se mi permetti vorrei aggiungere che in francese potrebbe andar bene anche "pommes d'or", ma in inglese "golden apple" suona malissimo 😂😂😂😂😂
Alice Gatti 3 mesi fa su fb
Fosse solo quello l'errore! Confondono un rimborso spese con una paga oraria. :)
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Alice Gatti 😂😂😂😂😂
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Originario del Peru* dall azteco ".:zitomate " o" xitomate," chiamato anche " tomati " dalle popolazioni indigene dell Messico. Dunque il pomodoro è stato importato in Europa dagli Spagnoli e il nome originario non è ne inglese ne francese ne italiano. Tutte le forme linguistiche sono adattamenti .
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Arminda Armi wikipedia è sempre utile 😂 grazie
Saskia Melissa 3 mesi fa su fb
Non vedo perché come ticinesi non ci possiamo orientare al francese, altra lingua nazionale.
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Saskia Melissa certo. Possiamo anche dirlo in tedesco (Tomaten)...in romancio non lo so. Comunque siamo italofoni, è la nostra lingua, perchè non dirlo giusto? Troveresti un francese che dica "J'ai acheté des pomodori" o un tedesco "Ich habe pomodori gekauft"?
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Remo Rei "pommes d or" assomiiglia all italiano pomodori. e anche al dialetto Ticinese dove " poma " è la mela in italiano.
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Arminda Armi appunto. Ma in dialetto il "poma" scompare ("tumatis") 😂😂
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
Tomates è la traduzione in portoghese di Pomodori. e qui* concludo la discussione sulla grammatica che onestamente centrava come i cavoli a merenda con il testo dell articolo.
Saskia Melissa 3 mesi fa su fb
Non mi riferivo alla questione pomodori, ma alla questione choc.
Remo Rei 3 mesi fa su fb
Arminda Armi ho preso lo shock dei pomodori 😂😂😂
zecca 3 mesi fa su tio
Uno studio emergente del Sottoceneri ? Per favore nome e cognome, altrimenti continuo a ritenere tutta la categoria una masnada di farabutti.
Alessandro Milani 3 mesi fa su fb
Povera svizzera
Claudio Trabattoni 3 mesi fa su fb
Per quelli che va tutto bene .......
Ctg 3 mesi fa su tio
Fuori i nomi subito
Luis Foglia 3 mesi fa su fb
E vai con i frontalieri....... Branco di politici andicappati.
Andrea Weber 3 mesi fa su fb
Non è colpa dei frontalieri, mi spiace.
Arminda Armi 3 mesi fa su fb
La colpa è dei farabutti, sciacalli, pseudo imprenditori, disonesti , e di chi gli permette di sfuttare ed approffittare delle persone.. I frontalieri ne sono vittime come gli altri. Non cadiamo nella trappola di chi vorrebbe una guerra tra poveri e bisognosi di un lavoro. Tra l altro dov è la voce degli altri studi d architettura che ,assumono e pagano onestamente i propri dipendenti ? Non è che per caso siano in molti a nascondere qualcosa ? .. Se siete sdegnati fatevi sentire.altrimenti si alimentano dubbi. E l associazione di categoria come intende intervenire ?. Fino a quando e perchè si vuole nascondere il nome di chi opera in modo indegno , neanche fossimo in Africa..
Lorenzo Morellini 3 mesi fa su fb
Quando è il Cantone primo a dare il "buon esempio", non si può pretendere che il privato sia virtuoso. Siamo un cantone di poveracci (in tutti i sensi), con il governo che meritiamo.
Andreas Margarone 3 mesi fa su fb
Ormai neanche mi arrabbio più a leggere certe cose. Questo mi fa capire quanto questo cantone sia sceso così in basso.
Danilo De Ponti 3 mesi fa su fb
Eliminare dal Ticino questi parassiti e magari anche dalla faccia della terra.
Maurizio Reichlin 3 mesi fa su fb
Ma chi è che da mandati a questi poveri scappati di casa (gli studi)?? Chi è sul territorio ed è un minimo sveglio sa, conosce, si informa e "scopre" chi non far lavorare... Non è difficile. E comunque il vecchio detto "chi più spende meglio spende" mai fu più idoneo che nel settore in questione.
Tristano 3 mesi fa su tio
"giovane stagista italiana"... a parte il fatto che il salario è vergognoso, non c'erano stagisti svizzeri?...
Elk Alessandro Sala 3 mesi fa su fb
Mettete i nomi di questi "studi", perché farne segreto e gettare fango su un'intera categoria? Questi sono farabutti e non è coretto fare di tutta l'erba un fascio...
Andrea Giuliano 3 mesi fa su fb
E certo perché con il contratto nazionale automaticamente le aziende che vogliono fregare le persone vi pare che un modo non lo trovino? Ma perché creare burocrazia in un posto famoso e funzionante proprio perché non ce n’è?
Yoebar 3 mesi fa su tio
Sfruttatori, ladri e pezzi di m...a, soprattutto con quello che guadagnano. Qui il Cantone deve intervenire non il contratto collettivo di lavoro. Quelli così bisognerebbe poter denunciarli al MP per furto.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-23 01:14:08 | 91.208.130.85