ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
ACQUAROSSA
7 ore
Schianto a Motto, lo salva il guardrail
Ha rischiato tantissimo l'automobilista protagonista dell'incidente avvenuto in Valle di Blenio: se la protezione avesse ceduto, il suo veicolo sarebbe precipitato nel fiume Brenno
FOTO E VIDEO
TESSERETE
9 ore
Esce di casa e precipita in un burrone, ferito un anziano
L'uomo è stato recuperato dell'Unità di Intervento Tecnico dei pompieri di Lugano
CANTONE
10 ore
«Altri soldi per il Pardo? Solo risparmiando in altri settori culturali»
La Lega dei Ticinesi pone le proprie condizioni per appoggiare la richiesta di aumento del contributo cantonale decisa dal Consiglio di Stato
CANTONE
11 ore
I radar stanno lontani dalle valli
Controlli previsti nei distretti di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio. In programma anche 4 rilevamenti della velocità semi-stazionari
MENDRISIO
11 ore
“Prima i nostri”, per il Municipio è “no”
Preavviso negativo dall'esecutivo, che invita il Consiglio comunale a respingere la mozione di Massimiliano Robbiani
LUGANO
12 ore
La galleria Lione-Torino sarà progettata a Lugano
Il Gruppo Pini si è aggiudicato l’appalto per la progettazione e direzione lavori di opere sulla linea ferroviaria per 1,5 miliardi di euro
LUGANO
12 ore
Posteggi abusivi ne abbiamo?
Raoul Ghisletta e Nicola Schoenenberger invitano il Municipio di Lugano a ridurre i traffico individuale motorizzato
CONFINE
13 ore
Incidente a Camerlata, il conducente era l'ex calciatore Cordoba
Il colombiano già difensore dell'Inter si è scontrato con un motociclista, che ha riportato gravi ferite
CANTONE
13 ore
Gobbi nel Basso Malcantone per discutere di tre riforme
All'ordine del giorno: collaborazione tra la Polizia cantonale e le polizie comunali, la riorganizzazione del settore della protezione del minore e dell’adulto e la riforma «Ticino 2020»
LUGANO
21.06.2018 - 10:530

Imprese di famiglia all'assemblea generale di AIF

Elena Zambon, ospite d’onore, ha offerto ai presenti la possibilità di tuffarsi in una realtà aziendale multinazionale con una storia lunga oltre 110 anni

LUGANO - Si è tenuta ieri sera all’Hotel De La Paix la terza Assemblea generale di AIF Ticino che ha permesso di fare il punto sulla situazione delle imprese di famiglia attive nella Svizzera italiana e volgere uno sguardo alle future sfide per chi fa impresa sul territorio.

Quasi un centinaio di soci e simpatizzanti hanno partecipato all'assemblea. L’ultimo anno di attività dell’associazione ha visto in particolare l’organizzazione di un grande evento – lo STEP Global Summit – che ha portato all’Università di Lugano molte delle 45 università che collaborano al progetto STEP insieme a più di un centinaio di aziende familiari. È stato inoltre presentato il ciclo di seminari (previsto per gli anni 2018-2019), organizzato da AIF Ticino in collaborazione con l’Istituto di diritto dell’USI, che si concentra sui temi più a cuore all’assemblea: il contesto legale e fiscale così come lo scambio di esperienze in relazione alla successione nell’ambito delle imprese di famiglia.

Nel suo discorso di benvenuto, il Presidente di AIF Ticino ha lanciato uno sguardo verso il prossimo anno di attività dell’associazione, mettendo in guardia sul fatto che «il protezionismo crescente a livello mondiale non può che preoccupare, poiché a farne le spese sono soprattutto le imprese di un’economia piccola come quella svizzera e ticinese, fortemente rivolta all’esportazione». Il presidente ha annunciato che «anche nel prossimo anno AIF Ticino si impegnerà a dialogare con tutti i partner – da destra a sinistra – alfine di sensibilizzarli sulla necessità di disporre condizioni quadro ottimali e proseguire le storie aziendali che da generazioni caratterizzano l’economia del Ticino». 

Anche il Sindaco di Lugano nel suo saluto ufficiale da parte della Città ha voluto tributare i numerosi imprenditori che da due o più generazioni si impegnano e relazionarsi con il territorio e che fungono così da ambasciatori perfetti nei confronti di una società che ha bisogno di toccare sempre più da vicino le realtà economiche per comprenderne le esigenze e supportarle.

L’intervento della Dr.ssa Elena Zambon, ospite d’onore dell’Assemblea ha poi offerto ai presenti la possibilità di tuffarsi in una realtà aziendale multinazionale con una storia lunga oltre 110 anni. La Dr.ssa Zambon ha messo in luce tre elementi chiave per il successo e la crescita delle imprese familiari: il forte radicamento nei valori e nella cultura dell’impresa, come prerequisito per costruire linguaggi comuni e guidare tutta la struttura verso obiettivi condivisi, nell’ambito delle strategie aziendali; l’importanza di avere una governance chiara, anche come prerequisito per la managerializzazione dell’impresa; e infine costruire una impresa aperta a cogliere le opportunità offerte dall’innovazione e lo sviluppo internazionale, perché solo attraverso lo scambio con l’esterno e la creazione di network è possibile valorizzare idee e progetti innovativi, che creano futuro.

Guarda le 3 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-07 04:46:54 | 91.208.130.85