Keystone
SVIZZERA
10.06.2020 - 13:090
Aggiornamento : 13:31

Legge sul CO2, approvata la tassa sui biglietti aerei

L'importo sarà compreso fra i 30 e i 120 franchi.

Bocciata la proposta dei Verdi di applicare un ammontare superiore a chi viaggia in prima classe

BERNA - Proseguono le discussioni al Consiglio nazionale in merito alla revisione totale della legge sul CO2 volta a raggiungere gli obiettivi stabiliti nell'Accordo di Parigi sul clima. Dopo aver approvato un aumento del prezzo della benzina, la camera ha anche adottato un balzello da applicare ai biglietti aerei.

Concretamente non si tratta di una imposta ma di una tassa, i cui proventi andrebbero sostanzialmente ridistribuiti all'economia e alla popolazione. Il suo importo sarà compreso tra 30 e 120 franchi.

I Verdi avrebbero voluto un ammontare superiore per chi viaggia in classe superiore: «Un viaggio in first class emette il triplo di CO2 rispetto a uno in classe economica», ha detto Kurt Egger (Verdi/TG) sostenendo come anche la tassa vada adeguata di conseguenza. La maggioranza ha però bocciato la proposta per non sovraccaricare troppo il progetto.

Matthias Jauslin (PLR/AG) avrebbe invece, da parte sua, voluto sospendere l'applicazione della tassa fino a quando non sarà trovato un accordo con la Francia in merito all'aeroporto di Basilea-Mulhouse, situato in territorio francese. Oggi, il 92% dei voli partono dal settore svizzero, non ha senso ritardare tutto il progetto per un piccolo 8%, ha replicato, con successo, Kurt Egger.

Le discussioni continuano, in particolare con la proposta di creare un Fondo per il clima.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-13 15:31:51 | 91.208.130.89