Archivio Keystone
SVIZZERA
10.09.2020 - 10:020

Blockchain, moneta virtuale: approvate le nuove norme

Anche il Consiglio degli Stati ha sostenuto il progetto per avere una maggiore certezza giuridica

BERNA - Occorre migliorare il quadro giuridico nel quale operano le aziende attive nel settore delle tecnologie blockchain. Ne è convinto il Consiglio degli Stati, che stamane ha sostenuto il progetto in tal senso già approvato dal Nazionale.

Obiettivo del disegno è in primo luogo rimuovere le barriere e limitare il rischio di abusi legati ad applicazioni basate sulla tecnologia di registro distribuito (TRD), come la blockchain. In secondo luogo fare della Svizzera un leader innovativo e sostenibile per le aziende specializzate nelle nuove tecnologie finanziarie, note come "FinTech".

La TRD permette di tenere una contabilità comune con partecipanti che non si conoscono e che non si fidano l'uno dell'altro. La legislazione attuale si presta bene al suo utilizzo, ma sono necessari adeguamenti specifici.

Chi dispone di un diritto legale o contrattuale sui dati deve poter richiedere l'accesso agli stessi, ma anche la loro restituzione. I costi sono a suo carico. I dati non devono essere distrutti o sfruttati prima della decisione finale del giudice.

I fornitori di servizi finanziari che lavorano esclusivamente con clienti istituzionali o professionali non devono essere tenuti a far parte di un organismo di mediazione.

Il progetto prevede una maggiore certezza giuridica nel trasferimento di beni basati sul TRD. Questi svolgeranno una funzione paragonabile a quella dei titoli.

I termini TRD e registro elettronico distribuito non saranno utilizzati come criteri di definizione. D'altra parte, il Codice delle obbligazioni descriverà le caratteristiche centrali della tecnologia TRD che giustificano l'attribuzione degli effetti di un documento pubblico.

Parallelamente, i "senatori" hanno bocciato una mozione dell'ex consigliere nazionale Giovanni Merlini (PLR/TI), che chiedeva di adeguare gli strumenti procedurali delle autorità giudiziarie ed amministrative per i valori espressi in moneta virtuale. Le preoccupazioni che contiene la mozione sono soddisfatte dal progetto del governo, è stato spiegato.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 10:54:28 | 91.208.130.87