Keystone
SVIZZERA
28.12.2018 - 11:530

Borse: le imprese elvetiche sono ben rappresentate nella top 100

Nestlé (15esimo posto), Roche (24) e Novartis (31) occupano la parte alta di una classifica che raggruppa le maggiori aziende al mondo

ZURIGO - La Svizzera occupa il quarto rango a livello mondiale per quanto riguarda la capitalizzazione borsistica delle sue grandi multinazionali. Nestlé (15esimo posto), Roche (24) e Novartis (31) occupano la parte alta di una classifica che raggruppa le maggiori aziende al mondo, classifica peraltro dominata dalle società americane, come indica uno studio svolto dalla società di consulenza EY.

"La Svizzera rimane una piazza economica forte", sottolinea nella nota Stefan Rösch di EY, sottolineando che tutte le aziende dovranno però fare i conti con la digitalizzazione dell'economia. Gli investitori puntano più che mai su questi modelli, un'evoluzione che vede favoriti gli Stati Uniti rispetto all'Europa e alle altre regioni del pianeta.

Nella top 100 della maggiori società quotate in borsa si piazzano 21 gruppi statunitensi attivi nell'Internet e nel settore tecnologico in generale. Microsoft guida la classifica, davanti a Apple. Microsoft, al terzo posto ancora 12 mesi fa, ha recuperato alla grande con una capitalizzazione borsistica di 754 miliardi di dollari al 21 dicembre (+14%).

Apple ha invece perso la leadership scendendo del 17% per fermarsi a 715 miliardi. Al terzo posto figura Alphabet, la casa madre di Google, con una capitalizzazione pari a 685 miliardi. Rispetto al 2017, questa multinazionale è scesa di una posizione.

Sono solo due i gruppi non americani a figurare nella top 10, ossia il gigante del web cinese Tencent (sesto con 381 miliardi) e Alibaba (nono, 339 miliardi). Cinquantasette delle 100 aziende considerate hanno la propria sede nel Nordamerica.

Per Paese, solo gli Usa, il blocco Cina/Hong Kong e la Gran Bretagna fanno meglio della Svizzera. Il valore cumulato delle multinazionali elvetiche presenti tra le prime 100 società è del 3,6%, più della Francia (quinta col 2,9%), dei Paesi Bassi (sesti con l'1,7%) e della Germania (settima con l'1,6%).

Rispetto al 2017, Nestlé è progredita di tre posti con 252 miliardi di dollari di capitalizzazione. Roche ha guadagnato sei posizioni a 209 miliardi e Novartis quattro, a 195 miliardi.

Fuori dalle prime 100 aziende, sono sempre riconducibili alla Svizzera il consorzio di assicurazioni e riassicurazioni Chubb Limited (ex-ACE, basata a Zurigo e quotata allo S&P 500) al 163esimo posto, Glencore (220esimo) e UBS (230esimo). Più lontane Zurich (242esima posizione) e ABB (278esima posizione).

Globalmente, sono 22 le aziende europee nella Top 100, mentre altre 21 provengono dalla zona Asia-Pacifico. Le imprese americane hanno perso quest'anno il 7% del valore cumulato, le società asiatiche il 15% e le europee il 10%. In totale, i 100 maggiori gruppi valgono assieme 18'100 miliardi di dollari

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-12 03:10:33 | 91.208.130.86