Un'immagine tratta dal video
ARGOVIA
17.11.2020 - 09:470
Aggiornamento : 23:59

I drammatici momenti della sparatoria in un video

La vittima è un uomo di 68 anni. In primavera aveva spruzzato una bomboletta spray al peperoncino contro una coppia

SUHR - Del fatto di sangue avvenuto ieri sera a Suhr, nel canton Argovia, esiste anche un filmato girato con il telefonino da un abitante della zona che ha assistito alla sparatoria. La redazione di 20 Minuten ha ricevuto il video, ma a causa delle immagini cruente ha deciso di non pubblicare il filmato.

Sono attimi concitati quelli che si vedono nel video. Un poliziotto urla: «Via il coltello!», Poi partono cinque colpi di pistola sparati dall’agente in direzione dell’uomo.  Quest’ultimo cade a terra. Altri tre poliziotti gli sono molto vicini. Si sentono i gemiti dell’uomo ferito. 

Nel video si vede anche un’altra persona che corre dietro e dice: «Hey, hai sparato, hai sparato».

«Vada indietro» grida una poliziotta. «Si metta a terra! A terra!» urla un altro agente.

L’uomo a quel punto lancia un'imprecazione: «Figlio di puttana». E ancora: «Ha sparato? Ha sparato?». E alla fine un grido: «No!».

L’autore del video è un quarantenne che abita nella via in cui è avvenuta la sparatoria. Conosce la vittima e ha raccontato che in passato è stato protagonista di liti e disordini vari. Sul posto c’erano molti agenti di polizia: «Hanno cercato di rianimare l’uomo per almeno una ventina di minuti» ha riferito il testimone. Stando a quanto ha appreso 20 Minuten si tratta di un 68enne che la scorsa primavera insieme a una sua giovane amica, ha aggredito una coppia spruzzando su di loro una bomboletta spray. Ne avevamo riferito il 10 aprile. 

La ricostruzione del Ministero pubblico - Il fatto di sangue è avvenuto in tarda serata. Verso le 22.15, la polizia cantonale è stata informata che un uomo era armato di coltello e minacciava di suicidarsi. Una pattuglia è intervenuta, ma non lo ha trovato nel suo appartamento, indica il Ministero pubblico argoviese in una nota odierna.

Dopo averlo scovato vicino a casa, gli agenti hanno cercato di parlargli e i toni si sono alzati. L'uomo li ha in seguito attaccati con il coltello. Uno dei quattro poliziotti presenti ha sparato cinque colpi.

L'indagine è stata affidata alla polizia cantonale di Lucerna. Come sempre accade quando un agente usa la sua arma, il Ministero pubblico ha aperto un procedimento per determinare se la polizia abbia agito in modo proporzionato. È stata inoltre aperta un'inchiesta per omicidio contro il poliziotto che ha sparato.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-01 19:00:29 | 91.208.130.86