VAUD / FRANCIA
18.07.2018 - 18:550

Colpo milionario al portavalori, parte dei soldi ritrovata in Francia

C'è una svolta nel colpo milionario al portavalori avvenuto in febbraio a cavallo tra il canton Vaud e la Francia

LOSANNA - All'epoca, ricordiamo, la figlia di un autista di portavalori era stata rapita a Lione, in Francia, da uomini che pretendevano un riscatto. Il padre aveva dovuto consegnare tutto il carico trasportato (si stima una cifra attorno ai 20 o 30 milioni) per riavere la ragazza. 

Ora parte del bottino, 2,3 milioni di franchi, è riapparso in una cantina a Lione, come riportato da "20minutes.fr". Un 44enne è stato arrestato alla fine di giugno con l'accusa di rapina e rapimento. Ma lui sostiene di aver solo tenuto nascosto quel denaro per conto di altri. 

La polizia, però, ritiene che il 44enne menta. Al momento nessun altro sospettato è stato interrogato in questo caso.

La rapina si era svolta a Charvonay VD. L'autista del portavalori era stato contattato dai rapitori, costretto a lasciare l'autostrada A1 e fermarsi in un parcheggio.

Diversi uomini mascherati e armati avevano quindi ripulito il furgone per darsi infine alla fuga. La figlia rapita era stata trovata la sera stessa sul bordo di una strada nella comunità francese di Tramoyes a est di Lione.

Padre e figlia erano stati arrestati dopo la rapina per essere poi rilasciati. Entrambi erano sospettati di aver progettato il rapimento e il pagamento del riscatto.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 03:14:43 | 91.208.130.85