SCIAFFUSA
25.07.2017 - 14:570
Aggiornamento : 18:07

Sigilli di polizia fuori dal bosco, Wrousis accerchiato?

Un'operazione su larga scala è in corso in una zona boschiva nei pressi di Sciaffusa. Uno dei cinque finiti in ospedale, si scopre intanto, è stato ferito dalla polizia (guarda il video)

SCIAFFUSA - La fuga di Franz Wrousis ha le ore contate? Stando a 20 Minuten una zona boschiva nei pressi di Sciaffusa è stata isolata e recintata con i nastri di polizia.

Sul posto è in atto un'operazione su larga scala che ha visto intervenire almeno una decina di auto della polizia. Gli agenti, con passamontagna e arma in mano, sono sulle tracce del 51enne che ieri si è recato presso una filiale della CSS e, armato di motosega, ha ferito delle persone. Sul posto c'è anche un cane poliziotto che dovrebbe aiutare gli agenti a individuare Wrousis. Un elicottero, invece, sta sorvolando senza sosta quella che dovrebbe essere l'area in cui si sta nascondendo l'uomo.

Pregiudicato per reati "minori" - L'aggressore ha due precedenti per infrazione alla Legge federale sulle armi, ma in entrambi i casi è stato condannato a pene pecuniarie. Si tratta di infrazioni «piuttosto leggere», con condanne di rispettivamente 20 e 10 aliquote giornaliere, ha detto oggi all'ats il procuratore generale di Sciaffusa Peter Sticher.

La prima condanna è del 2014: il 51enne è stato giudicato nel canton Berna per essere stato sorpreso a più riprese in luoghi pubblici con un'arma, ma senza autorizzazione, e per averla conservata senza sicura nella sua abitazione. La seconda gli è stata inflitta nel 2016 nel canton Lucerna, dopo che la polizia durante un controllo lo ha trovato in possesso di un taser.

Uno dei cinque feriti è stato colpito dalla polizia - Quello che si scopre intanto è che non tutte e cinque le persone finite in ospedale sono state ferite dall'uomo armato di motosega. Uno di questi, come mostra il video di un lettore, ha subito leggere ferite durante l'intervento della polizia. Gli agenti hanno affrontato quello che credevano essere Wrousis gettandolo a terra. Nelle immagini si sentono le grida dell'uomo bloccato dalla polizia che, solo in seguito, si è accorta che non era il loro obiettivo. Altri due erano invece stati ospedalizzati a causa dello shock subito.

Annullate attività nei boschi - La latitanza dell'uomo si ripercuote anche sui programmi delle vacanze estive degli scolari della regione. Diverse attività nei boschi sono state annullate.

Già ieri sono state cancellate due manifestazioni per i più giovani previsti nella città vecchia, mentre oggi sono stati annullati due eventi nel bosco. Queste attività ci sembrano «troppo pericolose», ha detto Désirée Steffenoni, responsabile dei programmi estivi per i bambini organizzati dalla città di Sciaffusa, ai microfoni di "Radio Top".

Anche se si tratta di eventi che non potranno essere recuperati, i genitori hanno dimostrato la loro massima comprensione, ha aggiunto la responsabile. Per domani è in programma un cosiddetto "pomeriggio del cacciatore" nel bosco. Gli organizzatori lavorano in stretta collaborazione con la polizia e devono ancora decidere se annullare anche questo evento.

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-20 12:37:12 | 91.208.130.86