BERNA
30.06.2016 - 17:240

«Se non si riconoscono alla vista, gli zingari si individuano poi con il naso»

La frase è stata pronunciata dal Municipale di Lyss, Jürg Michel (UDC), che è stato denunciato da Juso Bielingue e la Società per i popoli minacciati

BERNA - I Giovani socialisti della regione di Bienne (Juso Bielingue) e la Società per i popoli minacciati (SPM) intendono sporgere denuncia penale contro Jürg Michel, municipale UDC di Lyss (BE), per discriminazione razziale nei confronti dei nomadi.

"Se non si riconoscono alla vista, gli zingari si individuano poi con il naso", ha detto Michel durante un dibattito nel parlamento comunale secondo quanto ha riferito il "Bieler Tagblatt". Per Juso Bielingue e SPM una chiara violazione della norma antirazzismo.

Lasciando intendere che i nomadi puzzano il municipale dell'UDC svilisce un intero gruppo in modo razzista, sostiene in una nota l'SPM. I Giovani socialisti sostengono dal canto loro che questo modo di esprimersi è una "incitazione alla discriminazione dei nomadi". Entrambe le organizzazioni denunciano anche il termine "zingari" usato da Michel, che giudicano stigmatizzante.

Michel ha confermato all'ats l'affermazione attribuitagli. Sostiene tuttavia di non aver inteso parlare dei nomadi stessi ma del loro luogo di sosta: "Ci sono rifiuti ed escrementi, lasciano un certo sentore". La denuncia gli fa male, ha aggiunto: "Sono uno che si impegna per le minoranze, per me ogni essere umano ha uguale valore, quale sia la sua posizione o provenienza". "Invece di denunciarmi farebbero maglio ad aiutarmi a trovare luoghi di sosta", ha aggiunto il municipale riferendosi ai querelanti.

ats

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-04 15:24:44 | 91.208.130.89