Immobili
Veicoli

SVIZZERARientro in classe: «Berna faccia chiarezza»

09.01.22 - 14:11
I direttori scolastici invocano un intervento «uniformatore» del Consiglio federale
tipress
Fonte ATS
Rientro in classe: «Berna faccia chiarezza»
I direttori scolastici invocano un intervento «uniformatore» del Consiglio federale

BERNA - L'associazione dei direttori scolastici della Svizzera (VSLCH) auspica che il Consiglio federale adotti norme uniformi a livello nazionale sull'uso delle mascherine nelle scuole. Questo faciliterebbe anche le discussioni tra insegnanti e genitori.

Oggi, in alcuni cantoni i bambini di prima elementare sono già obbligati a portare la mascherina, mentre in altri no, ha indicato Thomas Minder, presidente dell'associazione, all'agenzia di stampa Keystone-ATS. È proprio questa mancanza di uniformità che a volte spinge i genitori a salire sulle barricate.

La situazione si rivela "estremamente difficile" per quegli insegnanti che hanno in classe bambini ai quali i genitori hanno detto di non portare la mascherina. Si trovano a dover gestire classi in cui ci sono allievi con e allievi senza protezione, ha aggiunto Minder. D'altro canto le scuole non possono semplicemente mandare i bambini a casa per implementare le misure di protezione, perché tutti gli alunni hanno diritto all'istruzione.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA