Immobili
Veicoli

GRIGIONIOmicron preoccupa: «Passate capodanno a casa»

28.12.21 - 10:00
Il Governo grigionese chiede di ridurre i contatti e adottare tutte le misure per rallentare i contagi
tipress
Omicron preoccupa: «Passate capodanno a casa»
Il Governo grigionese chiede di ridurre i contatti e adottare tutte le misure per rallentare i contagi
Le Autorità cantonali si dicono pronte a nuove restrizioni se il numero dei contagi non dovesse frenare

COIRA - Omicron si sta diffondendo rapidamente, tanto da spingere il Dipartimento della sanità grigionese a chiedere con urgenza di ridurre al minimo tutti i contatti, di mantenere le distanze e di indossare con costanza la mascherina.

Nella serata di ieri lo stato maggiore cantonale e i responsabili dell'Ufficio di sanità pubblica hanno discusso della situazione attuale alla presenza dei consiglieri di Stato Marcus Caduff, capo del dipartimento dell'economia e degli affari sociali, e Peter Peyer, capo del dipartimento della giustizia, sicurezza e sanità.

D'altra parte, con una presenta in oltre il 55 percento dei casi, Omicron è già la variante dominante in Svizzera. Ed è considerata altamente contagiosa: secondo lo stato attuale delle conoscenze, da quattro a sei volte in più rispetto alla variante delta.

La sua rapida diffusione sta ancora una volta gravando pesantemente sul sistema sanitario, sul turismo e sull'economia.

L'incontro ha portato a nuove raccomandazioni per la popolazione, in primis l'invito a farsi vaccinare. Anche se il vaccino risulta essere meno efficace contro questa mutazione, il richiamo, viene ribadito, protegge bene dalle forme gravi della malattia. Per questo la vaccinazione di richiamo è espressamente raccomandata per tutte le persone di età pari o superiore a 16 anni che sono state completamente vaccinate da almeno quattro mesi.

Ma soprattutto viene ricordata l'importanza di mantenere le distanze e indossare la mascherina, lavarsi accuratamente le mani e aerare regolarmente gli spazi chiusi. Ciò include anche evitare i contatti e comportarsi in modo coscienzioso durante le attività ricreative e con la famiglia o gli amici.

Solo se tutte le misure saranno rispettate e attuate in modo coerente, viene sottolineato, sarà possibile prevenire misure drastiche nei prossimi giorni e settimane. Ciò richiede un alto livello di disciplina da parte della popolazione.

In vista del capodanno, viene consigliato di trascorrere il capodanno in casa e in un ambiente piccolo e riservato.

Le autorità cantonali valutano costantemente la situazione e, se necessario, sono pronte ad adottare ulteriori misure per garantire l'assistenza sanitaria, la protezione della popolazione e la prevenzione di conseguenze negative per l'economia.

COMMENTI
 
lollo68 9 mesi fa su tio
Forse è il momento di non guardare i positivi, ma i ricoverati!
Meiroslnaschebiancarlengua 9 mesi fa su tio
Non ho capito se la domanda di restare a case propria sia rivolta solo ai grigionesi o anche ai turisti. Se qust'ultimi ne sono esclusi, i primi dovrebbero sentirsi presi per il lato B.
seo56 9 mesi fa su tio
Governo se ci sei batti un colpo…. Tutti all’estero in vacanza?
Alessandro 69 9 mesi fa su tio
Ma se la mascherina e la distanza fossero servite a qualcosa ne saremmo già fuori, a è vero il business è più importante
pag 9 mesi fa su tio
.. SAREBBERO SERVITE SE LA GENTE LE AVESSE USATE CORRETTAMENTE...
emib53 9 mesi fa su tio
Hai perfettamente ragione, e ciò vale anche ora, vaccinati e non vaccinati.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA