Immobili
Veicoli
Temperature in Sella
Da sinistra Elmar Zwahlen (Presidente Associazione Parkinson Svizzera), Jean Maurice Gasser (già sindaco di La Brévine), Samuele Censi (sindaco di Grono e ideatore del progetto) e Susann Egli Direttrice Parkinson Svizzera durante la consegna dell’assegno.
SVIZZERA
02.12.2021 - 08:280

400 km in sella a favore dei malati di Parkinson

I responsabili del progetto "Temperature in sella" hanno donato 10'000 franchi all'Associazione Parkinson Svizzera

BERNA - Quest'estate hanno pedalato per 400 chilometri attraverso la Svizzera, partendo da Grono e superando le Alpi, fino a raggiungere il lontano Giura. Una gita che, oltre ad offrire una vista mozzafiato, ha permesso di raccogliere fondi importanti per una buona causa.

Si tratta dei partecipanti del progetto climatico-sportivo "Temperature in sella", a cui hanno preso parte una cinquantina di persone. Ieri a Berna, gli organizzatori hanno consegnato gran parte del ricavato all’Associazione Parkinson Svizzera. 

«L’attività fisica, il movimento e la forza di volontà sono anche le componenti fondamentali per chi è confrontato con una malattia debilitante, che a tutt’oggi non conosce possibilità di guarigione, quale il morbo di Parkinson», hanno scritto in un comunicato, «e da qui è venuta l’idea di sposare il progetto». In una cerimonia a cui hanno partecipato anche i sindaci di Grono e Le Brévine (le località di partenza e d'arrivo), è stato consegnato all'Associazione un contributo di 10'000 franchi.

Oltre ad essere un momento sportivo e solidale, la pedalata rappresenta anche un «momento di riflessione sui cambiamenti climatici in atto e un incentivo alla mobilità lenta attraverso la conoscenza dell’evoluzione della rete di piste ciclabili presenti sul territorio svizzero», hanno ricordato infine gli organizzatori in una nota, ringraziando nuovamente i partecipanti: «Pedalando dal punto più caldo a quello più freddo della Svizzera abbiamo conosciuto nuove persone, scoperto angoli della Svizzera e vissuto emozioni che ricorderemo a lungo. Ci teniamo a ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto e che ci hanno permesso di sostenere questa buona causa».

La prossima edizione è pianificata per l’estate 2023.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-23 17:10:30 | 91.208.130.85