Immobili
Veicoli

SVIZZERATest a scuola: «È compito dei Cantoni proteggere i bambini»

28.08.21 - 10:50
Secondo il ministro della sanità Alain Berset si tratta solo di «una questione organizzativa della scuola».
Keystone (archivio)
Fonte Ats
Test a scuola: «È compito dei Cantoni proteggere i bambini»
Secondo il ministro della sanità Alain Berset si tratta solo di «una questione organizzativa della scuola».
Non si può, ha aggiunto, sempre lodare il federalismo e poi lanciare appelli al Consiglio federale.

BERNA - Il consigliere federale Alain Berset ritiene che la protezione dei bambini dal Coronavirus sia compito dei Cantoni, in quanto la scuola è di responsabilità di questi ultimi. La Confederazione - ha detto durante la trasmissione "Arena" della televisione svizzerotedesca SRF - ha emesso chiare raccomandazioni, ad esempio test di massa a intervalli regolari.

Per poter controllare i focolai bisogna effettuare regolarmente e dovunque test nelle scuole: a questo proposito i Cantoni devono fare di più. Se il virus circola meno, ha ricordato Berset, circola meno anche per i ragazzi di meno di 12 anni che al momento non possono farsi vaccinare.

Non si può sempre lodare il federalismo e poi, in determinati casi, lanciare appelli al Consiglio federale, ha criticato il ministro della sanità. Per le scuole sono responsabili i Cantoni.

In materia di test vi sono grandi differenze tra di essi. Ma ora i Cantoni si sono accorti che la situazione è più seria di quanto pensato alcune settimane o alcuni mesi fa. È solo «una questione organizzativa della scuola», i test ripetitivi continuano ad essere finanziati dalla Confederazione. Quanto al ricorso ad equipaggiamenti tecnici quali filtri e apparecchi per la misurazione della qualità dell'aria, Berset ha appellato alla responsabilità dei singoli istituti.

Nella lotta contro il nuovo aumento dei contagi i direttori cantonali della sanità stanno attualmente discutendo dell'obbligo delle mascherine nelle scuole, aveva spiegato giovedì davanti ai media il presidente della Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) Lukas Engelberger. Anche lui considera i test di massa utili per scoprire infezioni. I test salivari non vengono attualmente condotti in tutto il Paese.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA