Immobili
Veicoli
20 Min
Urs Karrer, vice presidente della Task Force
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ARGOVIA
1 ora
Andreas Glarner assolto dall'accusa di diffamazione
Il consigliere nazionale dell'UDC ha ottenuto una vittoria nell'ambito di una vertenza che dura da anni.
BERNA
1 ora
A 203 chilometri all'ora sui 120
Pizzicato sulla A1 in territorio di Gurbrü (BE): si trattava di un diciassettenne con licenza per allievo conducente
ZURIGO
1 ora
Vaccini: «Effetti collaterali rari e non sempre segnalati»
Continuano a circolare segnalazioni circa gli effetti collaterali delle vaccinazioni.
ZUGO
1 ora
In polizia per un interrogatorio, si presenta sotto l'effetto di droga
È quanto accaduto martedì a Zugo. Si tratta di un ventenne, che era giunto al volante della sua auto
VAUD
1 ora
I vodesi vogliono viaggiare senza pagare
L'iniziativa per il trasporto pubblico gratuito, che ha raccolto più di 17'000 firme, è stata depositata oggi.
SVIZZERA
2 ore
Il turismo elvetico tira un sospiro di sollievo
Le facilitazioni per l'entrata in Svizzera decise oggi dal Consiglio federale sono un toccasana per il settore.
SVIZZERA
2 ore
La soddisfazione dei Cantoni
Secondo i direttori della sanità, il Consiglio federale ha tenuto conto della consultazione
SAN GALLO
4 ore
Video pedo-pornografici sui profili (hackerati) di Facebook e Instagram
La polizia di San Gallo denuncia diversi casi e avverte: «Anche i proprietari rischiano di subire azioni legali».
BERNA
4 ore
Quarantena e obbligo del telelavoro fino a fine febbraio
Gli altri provvedimenti provvisoriamente fino a fine marzo
SVIZZERA
5 ore
Nuovo record di contagi e 25 decessi in Svizzera
Scendono i pazienti ospedalizzati a causa del virus, che occupano ora il 7,9% dei posti letto complessivi.
SVIZZERA
5 ore
Ora il pellet costa di più
Il prezzo è aumentato del 20% rispetto allo scorso anno. Il consiglio: «Comprate solo la quantità che vi serve davvero»
LUCERNA
5 ore
Ferroviere morto, le cause restano oscure
A quattro mesi dall'incidente a Emmenbrücke il Sisi ha pubblicato i risultati dell'inchiesta
SVIZZERA
6 ore
Una miocardite che è già un caso
La velocista vodese Sarah Atcho al centro delle polemiche dopo aver raccontato di essersi ammalata dopo il vaccino
SVIZZERA
6 ore
Nelle caserme 300 militi infetti in isolamento
Tutti i contagiati sono sotto sorveglianza medica, ha spiegato il medico in capo dell'Esercito Andreas Stettbacher.
SVIZZERA
6 ore
Se un passeggero è positivo, l'equipaggio Swiss non sarà (più) informato
La procedura sinora adottata non faceva altro che generare insicurezza
SVIZZERA
7 ore
«Come un jackpot a Las Vegas»
Il giornalista ed ex dirigente del ramo Kurt Zimmermann è molto critico sugli aiuti che voteremo il prossimo 13 febbraio
ARGOVIA
7 ore
Scavano per dei lavori di costruzione, trovano un anfiteatro romano
Si tratta del secondo reperto di questo tipo scoperto in canton Argovia.
BERNA
7 ore
Rete Swisscom sotto pressione alle gare del Lauberhorn
Soltanto lo scorso sabato i tifosi hanno consumato in media 584 megabyte a testa
SVIZZERA
8 ore
«Serve un'unità di crisi»
È l'opinione dei due ex membri della Task Force Covid-19 Marcel Salathé e Christian Althaus.
SVIZZERA
8 ore
Salute compromessa dopo il vaccino: «Sono solo stato sfortunato»
Il granconsigliere argoviese Martin Wernli soffre di problemi di salute da quando ha ricevuto la prima dose.
SVIZZERA / AUSTRIA
8 ore
Svizzera muore in un incidente stradale in Tirolo
La donna si trovava di fianco al marito sulla B180, fra Landeck e Pfunds
ZURIGO
8 ore
Il Consiglio federale si asterrà probabilmente da ulteriori misure
Il numero dei contagi è ancora alto, ma gli ospedali stanno reggendo il colpo.
SVIZZERA
8 ore
Trasporti pubblici, in Svizzera prezzi nella media europea
Gli spostamenti tra i centri urbani sono relativamente economici, più costosi quelli dentro un'area metropolitana
GRIGIONI
9 ore
Prolungato l'obbligo della mascherina nelle scuole grigionesi
Indossare sistematicamente la mascherina è uno dei provvedimenti più efficaci di protezione dai contagi.
GRIGIONI
19 ore
Il 2G in pista non ferma gli sciatori
La regola vale nel comprensorio internazionale di Samnaun. E le presenze non mancano
ZURIGO
19 ore
Investì una poliziotta, 11 anni di carcere per un 20enne
L'intenzionalità, nella manovra, ci sarebbe stata, ha stabilito il Tribunale distrettuale zurighese.
SVIZZERA
23 ore
La donazione di organi ha un problema di sicurezza
Chiunque può iscrivere altre persone al registro nazionale di Swisstransplant. Avviata una procedura di accertamento
SVIZZERA
07.05.2021 - 18:010
Aggiornamento : 20:59

L’annunciata terza ondata non c’è stata, e ora la Task Force è nella bufera

Accusata di fare «terrorismo sanitario», gli esperti scientifici sono sotto le critiche della politica.

C’è chi vuole che non parli più in pubblico. E la Task Force ammette: «Dobbiamo rivedere i nostri parametri di valutazione».

BERNA - A fine marzo la Task Force, il gruppo di esperti che analizza e valuta l’evoluzione della pandemia influenzando con i suoi consigli le decisione di Berna, aveva espressamente detto che anche con 100.000 dosi di vaccino al giorno, la Svizzera sarebbe andata incontro a una terza ondata e aveva sconsigliato possibili riaperture. Aveva pure detto che a inizio maggio rischiavamo di avere 5000 casi d'infezioni al giorno, se non addirittura 10.000.

Ebbene, nulla si è verificato di questo catastrofico scenario. Un errore che è stato ammesso dai diretti interessati. «Dobbiamo rivedere i nostri parametri» ha dichiarato Urs Karrer, vicepresidente della Task Force, il quale preferisce vedere il bicchiere mezzo pieno e dirsi sorpreso positivamente per l’attuale situazione pandemica, piuttosto che esprimere delusione per il tiro sbagliato.

Le critiche della politica - Chi invece ha iniziato il tiro al bersaglio è la politica che ha puntato i fucili contro la Task Force accusandola di fare terrorismo sanitario. Soprattutto i partiti di destra che, per primi e in maniera incessante, spingevano per la riapertura. «Nella Commissione economica abbiamo già chiesto che la Task Force faccia un passo indietro, ma il Consiglio nazionale ha respinto la nostra proposta» attacca il consigliere nazionale dell'UDC Thomas Aeschi, secondo il quale la popolazione si è comportata in modo responsabile, dimostrando che le misure forti e incisive prese dal Consiglio federale non erano necessarie. «I modelli della Task Force sono semplicemente contraddittori. Modificano regolarmente le loro raccomandazioni».

Terrorismo sanitario - Sulla stessa lunghezza anche il PLR che ha definito «molto discutibili» i consigli della Task Force. «Lo dico da tempo, gli esperti scientifici dovrebbero prendere in considerazione scenari più realistici, e non partire sempre dal peggiore dei casi perché così si genera solo paura nella popolazione» ha dichiarato il consigliere nazionale del PLR Marcel Dobler, secondo il quale la Task Force non dovrebbe più parlare pubblicamente ma limitarsi a dare consigli all’interno del Consiglio federale. «La comunicazione parallela tra il Consiglio federale e la Task Force non fa altro che provocare un danno a entrambi. Questo è un errore che non verrebbe mai commesso nel settore privato o in un team di professionisti durante la gestione di una crisi».

Anche l’ex vicedirettore dell’Ufficio Federale della salute, Andreas Faller ha ammesso che le dichiarazioni contraddittorie non fanno altri che creare timori e sfiducia. «Forse è meglio se gli esperti riferiscano le loro valutazioni direttamente ai consiglieri federali, e arrivino a parlare in pubblico solo con il consenso di Berna. Se non sono d’accordo possono tranquillamente abbandonare la Task Force e rilasciare dichiarazioni liberamente». Tuttavia l’ex direttore ha pure fatto degli elogi al gruppo scientifico, che negli ultimi tempi sarebbe meno contraddittorio rispetto al passato. «È importante che il Consiglio federale ascolti le loro critiche e le includa nel processo decisionale», ha affermato Faller. 

Il mea culpa - Cosa ne pensano di tutte queste critiche i diretti interessati? Intervistato dal portale 20 Minuten, l’attuale presidente della Task Force, Martin Ackermann ha dichiarato che stanno cercando di capire come mai l’annunciato aumento dei contagi non si sia verificato. Secondo una prima ipotesi avrebbero svolto un ruolo determinante l’effetto stagionale e le vacanze di primavera. «Potrebbe essere che le persone siano ben consapevoli del rischio che la Svizzera sta correndo con le nuove aperture e che si comportino di conseguenza in modo responsabile».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mattiatr 8 mesi fa su tio
Nel mio campo devo sempre lavorare con la massima precisione, difatti le tolleranze sono minime. Ciò può essere vantaggioso o svantaggioso a dipendenza dei punti di vista. Difatti io ho dei paletti ben marcati all'interno del quale operare, questo perché il settore è molto maturo e sviluppato. Loro invece pori cristi si ritrovano a dover sviluppare delle teorie in una scienza (penso) ancora vergine, visto che di pandemie negli ultimi anni non ce ne sono state molte. Io non so che riferimenti possano avere per analizzare la situazione. Inoltre stiamo parlando di un virus neonato, quindi deve ancora dirci molto su di lui (o peggio come stiamo vedendo può evolversi). Quindi io non me la sento di portare delle persone che lavorano in un campo così vario, così generico e così variabile al patibolo (sopra tutto visti i grandi numeri su cui operano). Ovviamente non dovrei neanche specificare che le contromisure mi stanno molto strette e più volte ho specificato che fossero delle grandi cavolate. Quello che a me fa ridere è che a criticare il lavoro altrui sono sempre in molti, poi se qualche singolo fa cagate esercitando una qualsiasi professione e viene licenziato, subito a piangere da sindacati, giornali, social network e magari pure in strada.
Don Quijote 8 mesi fa su tio
Vere capre assieme alla popolazione che appoggia queste contromisure demenziali! Abbiamo a che fare con un virus respiratorio che si trasmette come una comune influenza o raffreddore, ci sono state in passato manifestazioni ben peggiori, con milioni di vittime prevalentemente giovani e sani, e si sa per sperienza che queste ondate di virus prendono un decorso normale dopo 18/24 mesi, soprattutto perché la stragrande maggioranza della popolazione è immune. Solo la stampa, i politici e una nutrita pletora di pseudo scienziati (apprendisti con studi universitari teorici) che occupano posti statali e Task Force traggono vantaggio da queste masturbazioni mentali.
volabas56 8 mesi fa su tio
Criticare sempre è facile. Meglio comunque in questo caso fare una valutazione per eccesso che per difetto. Come dice un commento sotto, se non è arrivata la terza ondata è forse anche grazie alle misure che sono state prese. Sicuramente il merito che non sia arrivata è grazie alle persone con un po' di rispetto e cervello, non sicuramente per i negazionisti.
lollo68 8 mesi fa su tio
Il pubblico dimostra in vari campi che può agire come vuole senza avere delle conseguenze!
Aurelio6802 8 mesi fa su tio
Ma a nessuno viene in mente che se non c'è stata una terza ondata, o che è stata contenuta, potrebbe essere grazie alle misure prese? Leggendo certi commenti, constato che certe persone, oltre che non avere molto sale in zucca, non hanno nessun rispetto per le oltre 1000 persone decedute solo nel nostro piccolo cantone.
Uluru 8 mesi fa su tio
@Aurelio6802 Eccolo qua un altro di quelli secondo cui la critica e il dissenso anche forti non sono ammissibili perché altrimenti si insultano i morti. Non ti accorgi che la mascherina sulla bocca serve più a impedirti di parlare liberamente che a non contagiare!
Boh! 8 mesi fa su tio
...la situazione non era semplice... e soprattutto era del tutto nuova! Nessuno nasce già “imparato”.... Comunque è vero che si continuava a pavimentare scenari preoccupanti a causa della più aggressiva variante inglese.... quando invece bastava tenere d’occhio l’evoluzione in Inghilterra per accorgersi che proprio lì, grazie alla campagna di vaccinazione, i numeri erano in caduta libera già da inizio gennaio.... dati ufficiali alla mano!
Uluru 8 mesi fa su tio
Ricordo che un altro catastrofista nostrano è il dr. Denti, secondo cui dopo pasqua ci sarebbe stata una strage! Abbia la dignità anche lui di scusarsi e ammettere di aver terrorizzato la gente senza motivo. E abbia il coraggio di tacere la prossima volta
Vladimiro 8 mesi fa su tio
La terza ondata non c'è stata proprio grazie alla prudenza che il governo ha avuto questa volta. La seconda è arrivata per mancanza di prudenza. Castigare i governanti perché hanno fatto bene il loro lavoro è riprovevole. Nella maggior parte degli altri paesi questa ondata è arrivata, quindi allo stesso modo come ho rimproverato il loro lavoro in autunno lo elogio adesso. Grazie a loro potremo vivere l'estate.
Ro 8 mesi fa su tio
Grazie al comportamento responsabile della popolazione. Se guardiamo fuori dai confini grazie ai negazionisti “ alla Bolsaro “ che sono confrontati con la quarta ondata ancora oggi, non dobbiamo lamentarci. L’India invece è dovuta alla sovrappopolazione. La prudenza comunque non è mai troppa in caso di una pandemia, almeno questo è quello che mi dice la mia ignoranza. La tanto acclamata libertà dei negazionisti ci poteva costare molte decine di morti e anche l’estate, non dobbiamo dimenticarcelo. Comunque è stata una 2 ondata lungaaaa. E per dirla tutta, lamentarci quando ci siamo indebitati ad oltranza per i piagnistei di alcuni, ingiustificabili, non tutti per fortuna, lo trovo vergognoso. La vedo così giusto o sbagliato che sia.
Uluru 8 mesi fa su tio
E ricordo che anche il tristo figuro dr. Denti aveva preannunciato una strage in Ticino dopo Pasqua. Come minimo aspettiamo le scuse anche da lui, e poi che taccia per sempre visto che ha dato prova di massima incompetenza in merito
pillola rossa 8 mesi fa su tio
@Uluru Tristo e ben remunerato figuro
F/A-19 8 mesi fa su tio
@Uluru Il Denti che è poi quello che ha buttato fuori dall’ordine dei medici il collega che la pensava un po’ diversamente. Alla fine si è visto chi aveva ragione e chi invece aveva torto. Continuo a vedere persone sole in auto, a piedi o nei propri giardini con quella stupida mascherina. Che facciano poi quello che vogliono ma ho notato che quelli un’auto guidano in modo rallentato è pericoloso, sarà che gli manca un po’ di ossigeno al cervello? Già mettendo la mascherina dimostrano di averne poco, tenendola su distruggono anche quel poco che gli è rimasto.
Uluru 8 mesi fa su tio
Nell’economia privata avrebbero già ricevuto tutti un deciso calcio in c..o, ma qui siamo nel pubblico: ne usciranno tutti immacolati e promossi. Che schifo!
tartux 8 mesi fa su tio
Vorrei fare una piccola presa di posizione difensiva verso i colleghi scienziati che ogni volta che si sbagliano di una virgola vengono attaccati. Non abbiamo una sfera di cristallo ci affidiamo a dei modelli che possono essere precisi ma non sono infallibili e sempre resteranno delle semplificazioni della verità. Non siamo infallibili, siamo anche noi esseri umani, trovo comunque che sia meglio prevenire che curare. Se non avessero detto quello che dicevano i modelli e poi queste previsioni si sarebbero avverate, ci sarebbe stato lo stesso processo mediatico.
IaM 8 mesi fa su tio
Non c'è stata perché era tutto chiuso da dicembre, gufi! Inoltre tutti avevano la mascherina. A titolo di paragone l anno scorso, a maggio, c erano meno contagi!!!! Gufi Troglo tutti coloro che non capiscono...
Boh! 8 mesi fa su tio
@IaM ...l’anno scorso a maggio venivano testate molto ma molto meno persone... Nell’ambiente siamo tutti d’accordo che non si possono paragonare così alla leggera i dati della prima ondata con quelli della seconda....
Nano10 8 mesi fa su tio
devono smetterla di rompere le P... e terorizzare la gente hanno dimostrato una grande incompetenza e arroganza via via fo di ball
Princi 8 mesi fa su tio
purtroppo questa gente è strapagata per dire quello che ancora non sanno dopo un anno
Dantissimo 8 mesi fa su tio
@Princi I membri della task force lavorano gratis e si fanno in quattro per capire come il virus può agire all'interno della popolazione. Altre persone invece sono pagate per creare questi tipi di scandali, come alcuni giornalisti e certi politici. Grazie alla task force si sono evitati moltissimi problemi. Se la terza ondata non è arrivata è stato poi grazie al popolo svizzero che, in seguito alle dichiarazioni della task force, ha ben reagito per evitare la catastrofe. Certo, non tutti. Ma la più parte :)
Lux Von Alchemy 8 mesi fa su tio
Non ho visto in nessun caso scene apocalittiche per le strade. Non guardando TV e non ascoltando radio, ad un certo punto mi sono chiesto perchè tutta questa gente mascherata per le strade.
ChB 8 mesi fa su tio
Iniziassimo a fare test con cicli adatti, ovvero tra i 25 e i 28, non 40 o 50 come si legge (purtroppo) sul sito dell'UMC ... OMS e pure l'ideatore del test, pralano di questo numero massimo di cicli, e vedremo che il castello si sgonfia ... oltre a cure domiciliari decenti e provate (non paracetamolo e aspettare).
Uluru 8 mesi fa su tio
@ChB Sante parole! Il numero dei contagi giornaliero è peggio di una farsa, bisogna smetterla subito di dare queste cifre assurde
pillola rossa 8 mesi fa su tio
@ChB Ben detto!
pillola rossa 8 mesi fa su tio
@ChB Ben detto
Baba 8 mesi fa su tio
purtroppo è sempre facile criticare... tanto di cappello che hanno ammesso dei errori... anche se dire " errori " sarebbe un errore...
egi47 8 mesi fa su tio
Quindi visto che la fortuna ci ha aiutati, dobbiamo fare un processo a chi intelligentemente a scopo preventivo aveva chiuso. Che io sappia non é morto nessuno di fame anzi tanti stanno anche meglio, mangiano e bevono a spese della confederazione.
Ala 8 mesi fa su tio
pagliacci, a casa come sarebbe accaduto già da tempo se non foste stati dipendenti pubblici!!!!
seo56 8 mesi fa su tio
Ma va!!! Bufera di che? Meglio prevenire che curare
F/A-19 8 mesi fa su tio
Forse non si ricordano più, questi intelligenti i, che il calo dei contagi si era magicamente avverato anche un’anno prima per via del caldo e bla la bla..... Comunque la maniera per far cessare i contagi a parer mio è il non contarli più, tanto poi a chi interessa ancora questa bufalata ideata solo per fermare l’economia che stava andando troppo in fretta.
pillola rossa 8 mesi fa su tio
Arriverà a ottobre grazie ai vaccinati
ChB 8 mesi fa su tio
@pillola rossa Prepariamo il pallottoliere ... mi sa proprio che non sbaglia, almeno lei
pillola rossa 8 mesi fa su tio
@ChB Dopo la carota ci sarà il bastone. Le dosi di vaccino non possono rimanere invendute.
joe69 8 mesi fa su tio
Meglio così... se poi qualcosa fosse andata storto... apriti cielo!!!! adesso tutti sul carro dei "vincitori" ... cosi la politica populista ha il suo modo di esistere, con i suoi proclami ecc...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-19 18:45:23 | 91.208.130.89