Immobili
Veicoli

GRIGIONIDopo quasi due anni Coira ha di nuovo il suo Vescovo

15.02.21 - 11:37
Papa Francesco ha nominato il 72enne Joseph Bonnemain.
Keystone
Fonte ats
Dopo quasi due anni Coira ha di nuovo il suo Vescovo
Papa Francesco ha nominato il 72enne Joseph Bonnemain.
La scelta è stata appoggiata dal consiglio sinodale della Chiesa di Zurigo: «Estremamente felice».

COIRA - Dopo un anno e nove mesi dalle dimissioni di Vitus Huonder per ragioni di età, la diocesi di Coira ha un nuovo vescovo: papa Francesco ha nominato a ricoprire questa carica Joseph Bonnemain, 72 anni.

Bonnemain è stato per anni il principale giudice al tribunale ecclesiastico della diocesi di Coira. Era già stato inserito dal Papa nella lista delle tre persone tra le quali il capitolo della cattedrale avrebbe dovuto eleggere il nuovo vescovo lo scorso novembre.

La diocesi ha annunciato oggi che l'amministratore apostolico della diocesi, Peter Bürcher, vescovo di Coira a interim si è congratulato con Joseph Bonnemain per la sua nomina. Peter Bürcher, continuerà a guidare la diocesi fino alla consacrazione e all'installazione del nuovo vescovo.

Originario del Giura nato in Spagna - Joseph Bonnemain è nato il 26 luglio 1948 a Barcellona da madre catalana e padre originario di Les Pommerats (JU). In Spagna ha effettuato tutte le scuole fino alla maturità. In seguito ha studiato medicina all'Università di Zurigo, poi teologia a Roma.

Lo scorso novembre, i 22 canonici della diocesi di Coira si sono riuniti per eleggere il nuovo vescovo, ma senza successo. La lista di tre nomi proposta dal Papa non è stata accettata. Il Papa doveva quindi proporre una nuova lista o nominare lui stesso il nuovo vescovo.

Vitus Huonder ha lasciato la funzione di vescovo nel maggio 2019 dopo 12 anni di mandato. Una soluzione transitoria è stata trovata in attesa di nominare il nuovo vescovo: papa Francesco ha nominato Peter Bürcher dell'Alto Vallese come vescovo di Coira a interim. Quest'ultimo pensava che il suo mandato sarebbe durato solo pochi mesi. Alla fine, è rimasto in carica per quasi due anni.

Conservatori e progressisti - Da decenni, la diocesi di Coira è stata lacerata da conflitti tra gli ambienti conservatori e progressisti. La calma non è tornata durante la transizione. La decisione di Peter Bürcher di espellere il vicario generale Martin Kopp nel marzo 2020 per mancanza di fedeltà è una testimonianza dei conflitti interni.

Martin Kopp si era espresso sulla successione di Vitus Huonder, violando così una regola interna. Circa 3900 persone hanno successivamente presentato una petizione per opporsi alla destituzione.

La diocesi di Coira è una delle sei diocesi della Chiesa cattolica in Svizzera. Copre i cantoni dei Grigioni, Svitto, Uri, Glarona, Obvaldo, Nidvaldo e Zurigo.

«Straordinariamente felice» - Il consiglio sinodale della Chiesa cattolica del cantone di Zurigo è «straordinariamente felice» che il papa abbia scelto Joseph Bonnemain. «I lunghi anni d'incertezza sono finalmente finiti. Hanno messo a dura prova la vita della Chiesa nella nostra diocesi e hanno ferito e deluso molti fedeli».

Joseph Bonnemain, nel sua funzione di responsabile delle relazioni tra la direzione diocesana e le Chiese cantonali, «è sempre riuscito a mantenere il dialogo» malgrado «una situazione difficile». Il nuovo vescovo «assume un'eredità difficile» e i compiti che lo attendono «richiederanno non solo abilità e saggezza, ma anche molta forza», sottolinea il consiglio sinodale di Zurigo.

La Conferenza dei vescovi svizzeri (CVS) ha appreso "con grande gioia" la nomina di Joseph Bonnemain. Il nuovo vescovo è stato segretario della commissione di esperti della CVS "abusi sessuali in ambito ecclesiale" e ha contribuito "in modo significativo" alla fondazione della commissione di risarcimento delle vittime, ricorda la CVS.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA