keystone-sda.ch (Joe Giddens)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA / FRANCIA
5 ore
Ritrovata in Svizzera la piccola Mia, arrestata la madre
È stata la donna a ordinarne il rapimento.
BERNA
6 ore
Coppia trovata morta, presentano lesioni da arma da fuoco
Stando ai primi elementi dell'inchiesta può essere escluso qualunque intervento esterno.
VALLESE
6 ore
Scontro a Lens, morto un centauro portoghese
Il motociclista è stato sbalzato per 12 metri lungo una scarpata.
VAUD
7 ore
Rapita e ritrovata in una casa occupata
La bambina era stata "prelevata" da tre uomini in Francia, e portata dalla madre
SVIZZERA
7 ore
Entro luglio grandi eventi all'aperto con 1'000 partecipanti?
Per arrivare a 5'000 entro settembre, la proposta in una bozza dell'Ufsp che dovrà ancora essere valutata
APPENZELLO ESTERNO
7 ore
Auto nel dirupo: muore una 18enne
L'incidente questa notte tra Trogen e Wald, in coincidenza di una curva pericolosa
BERNA
8 ore
«Con le riaperture ci sarà un rischio elevato»
Critico il capo della task force, Martin Ackermann, sugli allentamenti di domani
SAN GALLO
9 ore
Furto con scasso in moschea
I ladri si sono impossessati di alcune centinaia di franchi presenti della cassetta delle elemosine
ZURIGO
9 ore
Nel canton Zurigo: «Tutti vaccinati entro agosto»
Lo sostiene la consigliera Natalie Rickli che frena i piani di Berset per luglio: «Ancora troppe incertezze»
SVIZZERA
9 ore
È morto Peter Schellenberg
Fu una figura chiave della televisione svizzera in lingua tedesca SRF
SVIZZERA
10 ore
Accordo quadro, Parmelin: «Non andrò a Bruxelles a fare il Boris Johnson»
Il presidente della Confederazione intervistato dai domenicali: «Non vogliamo uscirne, vogliamo svilupparlo»
SVIZZERA
12 ore
Passaporto vaccinale: uno svizzero su due è favorevole
Il 48 per cento non è contrario a un trattamento preferenziale per chi ha un attestato di immunità
GRIGIONI
21 ore
Festa di 300 persone in una scuola grigionese, al via l'inchiesta
L'istituto aveva dato il suo permesso, ma intimando di tenere mascherina e distanze sociali.
FOTO
BASILEA CITTÀ
21 ore
Manifestazione “alternativa” contro Bayer e Syngenta
Una "caccia al tesoro" per «cacciare simbolicamente la multinazionale da Basilea»
SVIZZERA
23 ore
Il comeback della pubblicità cartacea a causa della pandemia
Con l'obbligo di telelavoro si passa più tempo davanti allo schermo. E allora si apprezza maggiormente la carta
SVIZZERA
07.06.2020 - 08:060

In aiuto sociale, ma compra 28 auto in nove anni

La compravendita di auto messa in atto dall'uomo potrebbe essere parte di un commercio in nero

L'uomo, in assistenza dal 2009, non ha mai menzionato il suo patrimonio di 14'600 franchi

Fonte Christian Humbert / 20 Minutes
elaborata da Robert Krcmar
Giornalista in formazione

SIERRE - Ventotto auto immatricolate tra il 2009 e il 2018: è questo l'impressionante bottino di un iraniano 48enne, disoccupato.

L'ammontare del costo di tutti i veicoli coinvolti dovrebbe essere di almeno 120'500 franchi. Secondo le autorità, potrebbero essere state usate per un commercio di veicoli in nero. Tuttavia, «non ho realizzato nessun profitto», ha dichiarato l'uomo, che dal 2009 riceve sussidi dalla Croce Rossa e dai servizi sociali.

La Svizzera è stata molto generosa nei confronti dell'uomo, che ha tenuto però nascoste numerose informazioni. Ad esempio, riceveva una somma di 160 franchi al mese per la cura dei due figli, anche se la figlia maggiore non veniva più a trovarlo da tempo.

Si è inoltre astenuto dal menzionare il suo patrimonio di 14'600 franchi, ossia 10'600 franchi in più rispetto alla soglia legale per gli aventi diritto alle prestazioni sociali. Secondo il dossier, questa somma è andata nell'acquisto di quattro auto, che sono poi state vendute per acquistarne altre, e così via.

Niente espulsione - L'uomo è stato condannato al pagamento di 1'800 franchi in aliquote giornaliere e un'ulteriore multa di 500 franchi.

Il procuratore Catherine Seppey ha deciso di non espellerlo, principalmente poiché la maggior parte dei reati è stata commessa prima dell'approvazione della legge su questo provvedimento. «Titolare di un permesso F, il condannato risiede in Svizzera da molti anni. La sua domanda di asilo è stata accettata. Ha tre figlie, una delle quali nata nel 2018. L'interesse pubblico alla deportazione non ha la precedenza sugli interessi privati», ha detto la giudice.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 10 mesi fa su tio
Continuate a far entrare tutti quanti poi sono questi i "risultati".........secondo la $inistra CH e il PS sono un "valore aggiunto" per la Confederella......che tristezza!!
tazmaniac 10 mesi fa su tio
avanti ad aiutare i poveri disadattati che scappano dalla guerra...ecco la riconoscenza...
lollo68 10 mesi fa su tio
Perché non parliamo di tutti quelli che hanno un lavoro in nero, per esempio come donna di pulizie, e ricevono tutti i sussidi inimmaginabili ed invece una famiglia numerosa non riesce ad ottenere una borsa di studio perché nei calcoli tengono conto solo di CHF 3'000. di interessi ipotecari quando ne abbiamo quasi il quadruplo e CHF 4'000. di spese professionali quando ne abbiamo il quintuplo? Ci sono anche figli di avvocati che ricevono le borse di studio: fanno figurare che abitano fuori casa.
Tato50 10 mesi fa su tio
@lollo68 lollo68 ; sono pienamente d'accordo con te ma su una cosa credo tu abbia sbagliato. Gli interessi ipotecari, se documentati, vengono dedotti interamente. Che ti fregano sono sulle spese professionali e se hai casi, su certi lavori di manutenzione. Infatti li considerano "manutenzione ordinaria" anche se facendo tagliare la siepe paghi 1500 franchi o la pulizia delle serpentine 1300; questo è uno schifo ;-(
Tato50 10 mesi fa su tio
Se dovessero controllare i conti in Banca di certa gente, i sussidi diminuirebbero del 90% -;(((
volabas 10 mesi fa su tio
Avra' fatto l'autocertificazione e i polli made in CH lo hanno creduto sulla parola; in fondo è tutta brava gente.
seo56 10 mesi fa su tio
... poi ci mettiamo il congedo di paternità e siamo apposto!
Gianair 10 mesi fa su tio
Wow che notizia ...perché non scrivete di chi evade in modo "legale" milioni di CHF all'anno o chi grazie alla situazione in cui ci troviamo ha messo a posto i propri puf e magari se stesso!
streciadalbüter 10 mesi fa su tio
L`iraniano ha trovato i fessi che lo mantengono
Gus 10 mesi fa su tio
Stranieri e svizzeri facoltosi sembrano sempre essere trattati coi guanti dalla giustizia
mombelli 10 mesi fa su tio
Devono entrare tutti !!!
streciadalbüter 10 mesi fa su tio
I soliti fessi svizzeri che lo mantengono.
patrick28 10 mesi fa su tio
Un grande !
bimbogimbo 10 mesi fa su tio
E ci stupiamo?
Gus 10 mesi fa su tio
Fosse stato uno Svizzero l'avrebbero imprigionato? La Svizzera è ormai in mano agli stranieri che fanno ciò che vogliono, quando vogliono e come vogliono?
streciadalbüter 10 mesi fa su tio
Patrick 28,dove sei?
Zarco 10 mesi fa su tio
Qui da noi , essere disonesto e sarai premiato ! Essere onesto e sarai dissanguato....vergognoso
Evry 10 mesi fa su tio
Questa è la gestione da parte di certi amministratori.... nel sociale ! Nominati poer partitoKrazia !!! Impiegati da licenziare sui due pidi!
angie2020 10 mesi fa su tio
questo essere qui, dovrebbe seguire le sue auto, verso est, ed andare fuori dalle 00
streciadalbüter 10 mesi fa su tio
Cosa ci fa un iraniano in Svizzera?In Iran non ci sono guerre o altre calamita`e non vedo ragioni per mantenere quest`uomo a nostre spese.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-18 19:26:49 | 91.208.130.85