Archivio Depositphotos
SVIZZERA
26.05.2020 - 11:520

Le colonie estive ai tempi del coronavirus

La Federazione delle attività giovanili chiede chiarezza sulla ripresa dell'offerta per i ragazzi

BERNA - Molte attività extrascolastiche per ragazzi sono state annullate a causa del coronavirus. Ora che la fase più critica della pandemia è passata, il Consiglio federale deve stabilire le condizioni per una ripresa, soprattutto in vista delle colonie estive. La Federazione svizzera delle attività giovanili (FSAG) ha inviato una lettera in tal senso al governo.

A causa della mancanza d'informazioni, molte organizzazioni giovanili hanno dovuto annullare i loro programmi, sottolinea la FSAG. Le attività proposte durante le vacanze scolastiche sono un aiuto indispensabile per molte famiglie e dovrebbero essere considerate al pari dell'economia, della cultura e dello sport, afferma un comunicato.

La FSAG chiede pertanto al Consiglio federale d'includere anche le attività extrascolastiche nel piano di uscita dall'epidemia. In particolare, il governo dovrebbe fornire informazioni chiare sulle date e le modalità di ripresa, nonché prendere una posizione chiara su campi e colonie di vacanza. Bisogna definire le condizioni da rispettare, come il numero massimo di bambini e adulti ammessi nei campi, le fasce d'età dei partecipanti e le misure di distanziamento sociale. Secondo la FSAG, bambini e ragazzi non devono essere dimenticati in questa crisi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-02 12:18:51 | 91.208.130.85