Keystone (archivio)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
6 min
Al massimo cento persone in discoteca
Dopo il Ticino, altri quattro cantoni hanno deciso di limitare le presenze per favorire il contact tracing
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
34 min
Otto nuovi cuccioli allo zoo
Si tratta della discendenza più numerosa registrata negli ultimi 34 anni nel parco zoologico renano.
SVIZZERA
1 ora
Un trucchetto per avere treni puntuali? «No, non inganniamo i viaggiatori»
Le FFS smentiscono che l'evoluzione positiva della puntualità dei convogli sia dovuta al nuovo modello di calcolo.
FOTOGALLERY
VAUD
1 ora
10 anni e 1'000 operai, ma ora l'Abbazia è pronta
La più grande chiesa romanica del nostro Paese riaprirà al pubblico nel weekend.
SVIZZERA
2 ore
Coronavirus: le Pmi svizzere temono la seconda ondata
Per la maggioranza degli interpellati, il rischio è grande. Cresce però l'ottimismo su andamento degli affari e finanze.
ZURIGO
2 ore
Sgominata una baby gang specializzata in furti, truffe e borseggi
La banda composta da quattordici giovani tra i 17 e i 33 anni ha commesso più di 70 reati in tre cantoni.
SVIZZERA
3 ore
Sicurezza informatica: l'Amministrazione federale potrebbe fare meglio
Lo scorso anno gli standard minimi sono stati solo parzialmente soddisfatti, secondo un recente rapporto
BERNA
3 ore
La montagna "razzista" non deve cambiare nome
Il Municipio di Grindelwald non intende cambiare il nome all'Agassizhorn.
SVIZZERA
4 ore
129 nuovi casi di coronavirus in Svizzera
Sei persone sono finite in ospedale. Oltre 10mila i tamponi effettuati
SVIZZERA
4 ore
Un milione per i disabili dalla Catena della Solidarietà
Si tratta di un aiuto urgente per la categoria, particolarmente colpita dalla pandemia
GLARONA
5 ore
Si schianta con il deltaplano, grave un 38enne
L'uomo si è lanciato ieri sera da Amden (SG) ed è precipitato a Weesen (GL)
VALLESE
5 ore
A 104 km/h sul 50: automobilista nei guai
Al conducente di 32 anni è stata ritirata immediatamente la patente e sequestrato il veicolo.
ZURIGO
6 ore
Tui Suisse taglia 70 posti di lavoro e chiude otto succursali
Le filiali saranno smantellate entro la fine di settembre
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
L'erba del vicino... suscita curiosità
La stragrande maggioranza degli elvetici conosce i nomi, ma il 75% vorrebbe avere maggiori informazioni.
SVIZZERA
6 ore
Le aziende "snobbano" il lavoro ridotto
In Svizzera richieste inferiori alle attese, meno della metà. La Seco è sorpresa
SVIZZERA
21.04.2020 - 22:060

Il coronavirus colpisce i vasi sanguigni in diversi organi

È quanto emerge da uno studio condotto all'Ospedale universitario di Zurigo

ZURIGO - Il coronavirus colpisce anche i tessuti interni dei vasi sanguigni, causando problemi alla circolazione del sangue che possono risultare in disfunzioni multiorgano.

È quanto emerge da un recente studio condotto presso l’Ospedale universitario di Zurigo e pubblicato su The Lancet.

I ricercatori sottolineano come le complicazioni di natura cardiovascolare stiano diventando una delle principali minacce correlate alla malattia Covid-19. Il SARS-CoV2, lo ricordiamo, infetta le cellule agganciandosi ai recettori ACE2, che sono presenti anche nelle cellule del tessuto endoteliale.

Casi di studio ed esami post-mortem - I risultati presentati dai ricercatori zurighesi si basano in particolare su tre casi di studio e sono avallati anche dai risultati di alcune autopsie effettuate su pazienti deceduti con Covid-19. Il primo caso citato è quello di un paziente di 71 anni, affetto da coronaropatia e ipertensione arteriosa, che aveva inoltre subito un trapianto di reni. Le condizioni dell’uomo dopo aver contratto il coronavirus si sono rapidamente deteriorate, richiedendo l’intubazione. L’uomo è morto dopo 8 giorni, a seguito di una disfunzione multiorgano. Gli esami effettuati post-mortem sui reni hanno rivelato la presenza del virus nelle cellule endoteliali.

Il secondo caso preso in esame è quello di una 58enne affetta da diabete, ipertensione e obesità. Le complicazioni della malattia le hanno provocato una forte insufficienza respiratoria, sfociata a sua volta in un’insufficienza multiorgano e alla necessità di dialisi. La donna ha successivamente sviluppato un’ischemia mesentrica (all’intestino tenue). Gli esami istologici effettuati dopo il decesso della donna hanno rivelato infiammazioni nel tessuto endoteliale dei vasi di polmoni, cuore, reni e fegato, così come nell’intestino tenue.

Doppia terapia - «I nostri risultati mostrano la presenza di elementi virali nelle cellule del tessuto endoteliale e un accumulo di cellule infiammatorie», scrivono i ricercatori dell’Ospedale universitario di Zurigo, che suggeriscono di trattare i pazienti colpiti da Covid-19 «con terapie che permettano di stabilizzare il tessuto endoteliale mentre si cerca di contrastare la replicazione del virus».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mariangela Delco 2 mesi fa su fb
Ma già si sapeva che provocava trombi ai vasi sanguigni
Anna Natolino 2 mesi fa su fb
Eduu Talaj
Mag 2 mesi fa su tio
Praticamente è come dire che se fai il bagno vestito, ti bagnerai anche le mutande e il pisellino. La questione esposta è prettamente ricerca medica che si vuole far passare per "notizia" in quanto devono inventarsi di tutto per "tenere vivo" l'argomento ... e rispettare gli ordini di scuderia dall'alto.
pillola rossa 2 mesi fa su tio
Burioni aveva tacciato la scoperta come fake. In realtà la clinica dimostra il contrario. L'importante è tenere il gregge unito, ignorante e in adorazione dei propri pastori (che sono in malafede). La scoperta potrebbe portare alla risoluzione della malattia prima di dover intervenire con i respiratori, per un gran numero di persone a rischio.
Mag 2 mesi fa su tio
@pillola rossa Prevedo che Burioni farà una brutta fine ... politicamente parlando.
pillola rossa 2 mesi fa su tio
@Mag Non posso scrivere quello che penso...
SosPettOso 2 mesi fa su tio
Contrariamente a chi ha postato prima di me, io la vedo come una bellissima notizia. Però il titolo è comunque sbagliato, segno che chi ha pubblicato l'articolo l'ha letto ma non l'ha capito. Contrariamente a ciò che si credeva, il virus attacca il sistema vascolare (vene/arterie) ed i problemi ai polmoni, al cuore, al cervello,.. sono solo degli effetti secondari/collaterali. Significa che curare il virus tenendo sotto controllo i polmoni è come spegnere un incendio dalla finestra del primo piano mentre il grosso sta bruciando in cantina...
Luca Civelli 2 mesi fa su fb
Resta il fatto che lo stesso virus non causa il benché minimo problema alla maggior parte dei contagiati,i famigerati asintomatici. Quindi mi chiedo se il problema sia de ricercare nel virus o piuttosto in quei pazienti,una minoranza,che sviluppa sintomi gravi. Forse è meglio studiare i malati piuttosto che la malattia.
Simona Bottinelli 2 mesi fa su fb
Luca Civelli 👏👏
tip75 2 mesi fa su tio
una notizia scientifica, d altronde ci sono ancora stupidoni che non rispettano le distanze e parlano di influenzina...ci si spaventa?mi pare il minimo ma anche giusto così magari si ha riguardo per il prossimo e si rispettano regole base
Mag 2 mesi fa su tio
@tip75 "Loro" contano molto su gente come te che si spaventa ... gente pusillanime.
albertolupo 2 mesi fa su tio
È tutto chiaro: quelli di tio aprono il blog, per permettermi di scrivere che non capisco perché aprono il blog...
Norma Jean 2 mesi fa su tio
Coronopatia, ipertensione e trapianto di reni...e trovano il virus nei reni..ma va?? Senza fare il medico del martedì sera, ma questo povero uomo aveva già un piede nella fossa, con tutto il dovuto rispetto.
VECCHIOTTO 2 mesi fa su tio
E cosa ci possiamo fare? Notizia stupida per spaventare ancor di più la gente. Servono notizie serie e il minimo indispensabile!!
Flaviano Padovani 2 mesi fa su fb
Ormai cari amici svizzeri,siete allo sbaraglio anche voi,con le info bufale
Ferdinando Bernasconi 2 mesi fa su fb
quale sarebbe la bufala?
Pa Tri 2 mesi fa su fb
forse sarebbe meglio che ti informi visto che lo studio arriva dall'Ospedale Universitario di Zurigo ed è pubblicato sul Lancet (e non dal Gazzettino di Positano ... ). Vai a commentare altrove caro amico italiano.
seo56 2 mesi fa su tio
Mi pare che tra scienziati c’è molta confusione
ziopecora 2 mesi fa su tio
@seo56 non vedo nessuna confusione. Semplicemente a fronte di una malattia nuova e letale, chi è in grado di farlo cerca di scoprirne il più possibile. Un articolo del genere, infarcito di termini del tutto sconosciuti ai comuni mortali in effetti può generare confusione.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-08 17:06:26 | 91.208.130.89