Ti-press (Samuel Golay)
+4
BERNA
22.03.2020 - 14:430

Previsti 1,5 miliardi di franchi per 160'000 interessati

L'ottenimento delle prestazioni pensato per essere semplice e snello

Fonte ATS
elaborata da Redazione

BERNA - I formulari online e le informazioni per le persone colpite dalla crisi del coronavirus saranno a disposizione da domani, lunedì 23 marzo.

È stata presa questa decisione - e comunicato dalle casse di compensazione AVS - per rendere possibile soprattutto ai lavoratori indipendenti di ottenere un'indennità salariale in modo rapido e semplice. I primi pagamenti potranno avvenire da metà aprile.

Le casse di compensazione sono consapevoli che l'emergenza economica a causa della perdita di guadagno degli indipendenti e dei loro collaboratori - dovuto alla diminuzione del volume degli ordini - è importante. E ciò è già stato indicato in un comunicato congiunto della Conferenza delle casse cantonali di compensazione e dell'Associazione delle casse professionali di compensazione.

Le casse di compensazione fanno tutto il possibile per mettere in atto al più presto e in maniera semplificata il mandato del Consiglio Federale del 20 marzo, viene precisato nella nota. Per gli interessati l'ottenimento della nuova prestazione deve essere il più semplice possibile e snello a livello burocratico. Tuttavia il diritto deve essere verificato, puntualizza il comunicato.

Hanno diritto all'indennità i genitori che hanno dovuto interrompere la loro attività professionale lucrativa per occuparsi dei figli, a causa della chiusura delle scuole, e le persone a cui il medico ha prescritto una quarantena. E soprattutto gli indipendenti che non hanno diritto all'indennità per lavoro ridotto.

1,5 miliardi franchi a 160'000 interessati

Secondo le valutazioni della Confederazione, bisogna calcolare più di 160'000 interessati. Se le limitazioni economiche durassero tre mesi, bisognerà contare con un volume di pagamenti di circa 1,5 miliardi di franchi, secondo le casse di compensazione.

Depositphotos (IgorTishenko)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mag 3 mesi fa su tio
Cosa faranno tutti gli indipendenti del terziario amministrativo (e relativo eventuale personale) che non hanno diritto a nulla (nessuna copertura da crisi Coronavirus) ma vedranno sicuramente i clienti non pagare più le fatture con la giustificazione del "virus"? Al Governo solo incompetenti; Signore perdonali ... perché non sanno quel che fanno!
Mag 3 mesi fa su tio
Cosa faranno tutti gli indipendenti del settore edilizia (pittori, idraulici, elettricisti, piastrellisti, ecc.) che ora non possono più lavorare nei cantieri o nella case (che sono piene di gente) MA ALLO STESSO TEMPO NON HANNO DIRITTO ALLE INDENNITA' (IPG lavoro ridotto) DA CORONAVIRUS? La pagliacciata è servita; al Governo solo incompetenti.
Canis Majoris 3 mesi fa su tio
Stampate soldi cavoli!!!! Distribuiteli a tutti! Una specie di reddito incondizionato ora sarebbe opportuno
Mag 3 mesi fa su tio
@Canis Majoris Esatto, tanto che il denaro da molti anni viene generato dal NULLA.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-06 20:09:56 | 91.208.130.87