Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
15.03.2020 - 14:400
Aggiornamento : 14:55

Anche Basilea Campagna ha deciso di rafforzare le misure contro il Covid-19: dichiarato lo stato d'emergenza

Resteranno chiusi ristoranti, hotel, cinema, e centri sportivi

LIESTAL - Basilea Campagna ha deciso di stringere la cinghia e rafforzare le misure anti-coronavirus: si chiude tutto.

Come il Ticino, anche nel Cantone nel Nord della Svizzera viene proibito, da domani alle 06:00, di aprire i ristoranti, gli hotel, i cinema, e i centri sportivi. Resteranno aperti solo i punti vendita che offrono beni di prima necessità. Per quanto riguarda gli eventi pubblici e gli incontri privati, viene vietato qualsiasi assembramento con più di 50 persone presenti.

Come nel caso di Locarno, per garantire l'assistenza ospedaliera, il complesso di Bruderholz al confine cantonale con Basilea Città è stato dichiarato "ospedale di riferimento Covid-19", secondo il Direttore del Diparimento della Salute Thomas Weber (UDC). Nei comuni di Münchenstein e Lausen saranno istituiti ulteriori centri per effettuare i test del coronavirus. Le persone che si sono ammalate del virus non saranno più sottoposte a test negli ambulatori medici e nei reparti di pronto soccorso del Cantone.

Per poter attuare queste misure, il governo ha dichiarato lo stato d'emergenza. Diversi altri Cantoni monitorano la situazione, e stanno pensando di implementare misure più severe, soprattutto con l'aumento esponenziale di casi avvenuto oggi: i contagi in Svizzera hanno infatti raggiunto quota 2'200.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 11 mesi fa su tio
morti per fame in yemen, rifugiati siriani in condizioni pessime, barconi nel mediterraneo, ecc NON ne parla nessuno: solo tamtam mediatico sul nostro piccolo dramma...
Tato50 11 mesi fa su tio
@sedelin Non ne parla nessuno? Certo che ne parlano ma chi li rappresenta pensa a se stesso e al conto in Banca mangiando sugli aiuti che riceve-;(
F.Netri 11 mesi fa su tio
@sedelin Dopo questa emergenza, nulla sarà più come prima! I pruriti degli intellettualoidi sinistri saranno spazzati via e dubito che se li potranno rigrattare prima di qualche anno.
Tato50 11 mesi fa su tio
@F.Netri Netri, ma quale emergenza ; un mese fa aveva scritto che era una semplice influenza e mi da dello "gnorri" perché rispondendo al suo Post dico che gli aiuti che vanno per salvare vite umane, vanno, in buona parte, sui conti bancari dei Dittatori e di certi Presidenti a vita.
sedelin 11 mesi fa su tio
@Tato50 dài, non fare lo gnorri!
Tato50 11 mesi fa su tio
@Tato50 Hai la memoria corta. Una volta hai s scritto uno dei tuoi soliti Post al vetriolo e ti ricordi cosa ti ho risposto? Il tempo che hai impiegato a scrivere le due righe, NEL MONDO SONO MORTI 2000 BAMBINI DI SETE E ALTRI 2000 DI FAME; quindi se c'è qualcuno che fa lo "gnorri" non sono certo io. Copia incolla i tuoi Post almeno hai la prova che non prendo lezioni da "smemorati e autolesionisti -;(((
briciola68 11 mesi fa su tio
Che assurdità! Permettere assembramenti di 50 persone! Non ha senso...
sedelin 11 mesi fa su tio
bambini (e non solo) che muoiono giornalmente di fame, rifugiati siriani, barconi nel mediterraneo, disastri ambientali e quant'altro: nessuno ne parla, tutti presi dalla nostra piccola emergenza :-(
jena 11 mesi fa su tio
NO, LORO HANNO ANCHE LE FRONTIERE CHIUSE
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-06 15:13:13 | 91.208.130.86