Keystone (archivio)
La piazza d'armi di Sion.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
28 min
Fallimento Thomas Cook: una novantina gli svizzeri interessati
VAUD
1 ora
Pista di ghiaccio a Malley, dopo i lavori spazio all'hockey
SAN GALLO
1 ora
Duemila chilometri in tre giorni, fermato camionista-stacanovista
SVIZZERA / REGNO UNITO
1 ora
Thomas Cook, a Zermatt non piace il "piano Matterhorn"
SVIZZERA
1 ora
Credit Suisse ai dipendenti: «Concentratevi sui clienti, non su Khan»
TURGOVIA
3 ore
Tremila pazienti psichiatrici sottoposti a test con farmaci
ZURIGO
3 ore
Ora parla Swiss Life: «L'offerta di Manor era irrealistica»
SVIZZERA
3 ore
Meno morti e meno feriti sulle strade svizzere
VAUD
4 ore
Il Governo vodese sostiene l'iniziativa per una cassa malati cantonale
SVIZZERA
5 ore
Prima viaggi, poi paghi. Dall'anno prossimo lo si potrà fare
SVIZZERA / BRASILE
6 ore
Evase a Zugo nel 2010, riacciuffato in Brasile
URI
6 ore
Ubriaco, cerca di scappare dalla polizia. Nei guai un 33enne
SVIZZERA
6 ore
Il contenuto della valigia di Emeka Obi sarà trasmesso all'Italia
ZURIGO
6 ore
Trema la Bahnhofstrasse, la Manor se ne va
ZURIGO
7 ore
Manor via dalla Bahnhofstrasse: «La città è profondamente rammaricata»
VALLESE
26.07.2019 - 10:450
Aggiornamento : 19:17

Novantuno reclute con la diarrea (anche) a Sion

Il portavoce dell'esercito Daniel Reist ha comunque tranquillizzato sulle condizioni delle reclute contagiate: «Si tratta di casi non gravi. Nessuno è stato ricoverato in ospedale»

SION -Novantuno reclute della caserma di Sion (VS) hanno sofferto la notte scorsa di problemi intestinali. Il portavoce dell'esercito Daniel Reist ha confermato la notizia diffusa dal portale blick.ch. I militi, che stanno seguendo la scuola di polizia militare, potranno tutti essere licenziati per il congedo del fine settimana domattina.

I casi non erano gravi. Nessuno è stato ricoverato in ospedale, ha detto Reist all'agenzia di stampa Keystone-ATS. La causa dei disturbi è attualmente oggetto di indagine. Secondo i primi risultati, potrebbe essere un'infezione virale.

Il comandante della scuola ha ordinato un'assunzione preliminare delle prove da parte della giustizia militare per determinare le cause del problema, ha indicato questa sera in una nota il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS). Nel frattempo si è proceduto alla disinfezione degli alloggi.

All'inizio di luglio una cinquantina di soldati della caserma di Jassbach, nell'Emmental bernese, sono stati curati in ospedale per problemi gastrointestinali. Quattro di essi erano in condizioni critiche.

Sempre all'inizio di luglio, anche a Bière, nel canton Vaud, decine di reclute hanno riscontrato disturbi simili, ma meno gravi rispetto al caso di Jassbach. Alla caserma vodese i malesseri erano stati causati dall'insalata, ha precisato Reist. Per Jassbach, l'indagine è ancora in corso.

Le malattie gastrointestinali sono rare nelle scuole reclute, ha aggiunto il portavoce. La recrudescenza di questa estate è molto insolita.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 18:31:14 | 91.208.130.89