Keystone
SVIZZERA
20.05.2019 - 06:080
Aggiornamento : 09:07

All'estero con il treno? Per le Ffs il 2018 è stato abbastanza nero

Perché i viaggiatori internazionali sono calati quasi del 5%, presto però verranno attivate nuove tratte e si punta sulla sostenibilità

BERNA - Le Ffs espanderanno la loro offerta per l'estero: da dicembre i treni Tgv viaggeranno più spesso verso Parigi, nel 2020 sono previsti treni diretti per Genova e anche per Bologna. Si tratta di un'offensiva necessaria perché le Ferrovie lo scorso anno hanno perso viaggiatori internazionali.

Lo confermano i dati della Confederazione che parlano di un -4% generalizzato mentre, invece, crescono i voli aerei per Germania (0,7%) e Italia (+6,5%). Il motivo di questa disaffezione? Ha le idee in chiaro Babette Sigg del Konsumenteforum: «Costano troppo e spesso e volentieri si tratta di titoli di viaggio difficili da prenotare».

Le Ffs però fanno un ritratto diverso: dal 2016 la tendenza è positiva, il calo del 2018 sarebbe dovuto ai 39 giorni di sciopero in Francia. Inoltre l'offerta su Monaco è stata ridotta per lavori che sono ormai ultimati. I piani per il futuro prevedono più biglietti risparmio, più spazi e più comfort. E il resto lo farà... l'amore per la sostenibilità: «Nei prossimi anni riteniamo che questo tema influenzerà sempre di più la scelta del mezzo di trasporto».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
cafax_97 2 anni fa su tio
Per quanto riguarda i prezzi, mi spiace dire che i prezzi in svizzera sono gli stessi che negli altri paesi europei ma in chf. Detto questo, si pone l'annoso problema della "mercatizzazione" dei mezzi trasporto, per la quale si accaparra la tariffa più conveniente chi prima prenota il posto. Chi vuole muoversi liberamente, non lo può più fare, se non a prezzi da capogiro. Per quanto riguarda la qualità del servizio offerto, quello internazionale sulla linea del Gottardo è penoso sotto molti punti di vista: puntualità, pulizia dei servizi igienici, guasti all'infrastruttura e guasti al materiale rotabile. Trovo molto difficoltoso da parte delle FFS rispondere alla perdita di passeggeri con l'apertura di altre tratte e nuovi treni, se poi la qualità, in sè, del servizio lascia molto a desiderare
TI.CH 2 anni fa su tio
Sempre colpa degli altri Mai Vostra. cominciate a proporre un servizio come si deve e non far pagare il biglietto per poi farci il percorso in piedi da Milano a Basilea o Zurigo e viceversa da come trattate i clienti pesate solo a mettervi soldi nelle vostre tasche "private" da buoni esosi e ve ne fregate della clientela." Chi se ne frega se la clientela reclama a noi interessano i soldi". Perciò è inutile propagandare di usare la ferrovia quando non sono all'altezza di offrire un servizio decente. Mai così tanti ritardi - guasti -soppressioni e chi più ne ha più ne metta da quando non siete più sotto la Regia Federale siete diventati una ditta di opportunisti fin che la mucca fa latte la mungete poi quando smette prendete i soldi "intascati" e ve ne andate lasciando nella M... chi resta.
Mattiatr 2 anni fa su tio
@TI.CH Le FFS sono al 100% di proprietà della confederazione. Ogni 4 anni il CF indica delle direttive al consiglio di amministrazione e se queste non vengono eseguite amici come prima. La parte peggiore è che da parte del consiglio federale c'è totale menefreghismo, a loro basta che non diventino un debito. In fondo dopo lo scandalo della Posta mi pare evidente che ai piani alti svizzeri delle società pubbliche non freghi molto. Se le FFS fossero private sapresti che i soldi in esubero finiscono nelle tasche dei proprietari, con le aziende pubbliche dove finiscono?
max0920 2 anni fa su tio
anbassare i prezzi dalla svizzera verso l'estero e aumentare gli orari dopo le 22:00 da milano centrale non ce piu il treno per rientrare a lugano e se ce devi stare in giro 6 ore arrivare a chiasso aspettare ancora e poi tornare a casa non mi sembra tanto normale.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 08:35:28 | 91.208.130.89