Camathias
AUTOMOBILISMO
18.04.2021 - 20:000

Weekend tribolato per Joel Camathias

Monza in chiaroscuro

di Redazione

MONZA - Weekend di avvio di stagione tribolato per Joel Camathias, che sulla pista di Monza, per il primo appuntamento dell’European GT 4 Series, ha vissuto non pochi contrattempi. Ciò nonostante, alla guida della Porsche 718 Cayman di Allied racing, il ticinese e il giovane compagno danese Alexander Hartvig hanno dimostrato di poter lavorare con un pacchetto competitivo in una serie come previsto molto dura.

Un fuoripista di Joel alla variante Ascari, nella prima sessione di libere del venerdì, si è concluso contro il muretto, ma i ragazzi del team tedesco sono stati bravissimi a rimettere a posto la vettura per le qualifiche e la gara.

Un’ottima gara1 ha visto la coppia elvetico-danese terminare settima in Pro-Am, un buon risultato che stava per essere ripetuto in gara-2; a pochi giri dalla fine un contatto fra due rivali ha tuttavia coinvolto pure l’incolpevole Hartvig, costretto al ritiro per la rottura di un braccetto della sospensione.

Il secondo appuntamento dell’European GT4 Series è in programma al Paul Ricard il 28-30 maggio.

Joel Camathias: «È successo un po’ di tutto in questo weekend e ne usciamo con la certezza che sarà una stagione molto combattuta, visto il livello e con più di 40 macchine in pista. Ma c’è anche la consapevelozza che, quando non ci sono contrattempi, possiamo dire la nostra. Alex cresce di sessione in sessione e il team è molto professionale, come dimostrato dal grande lavoro fatto per rimettere la macchina a posto dopo la mia disavventura nelle libere, frutto forse della ruggine invernale. Nelle gare abbiamo avuto un buon passo e abbiamo potuto rimontare bene, peccato per il contatto che ha messo ko Alex a pochi giri dalla fine di gara-2, perché un top-5 era alla nostra portata».

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-17 13:02:03 | 91.208.130.86