keystone-sda.ch / STR (Kenan Asyali)
+10
FORMULA 1
16.11.2020 - 11:300
Aggiornamento : 16:43

C’è uno Schumacher da cancellare

Hamilton campione oltre la forza delle Mercedes.

Il britannico ha accelerato quando sembrava pronto a rallentare.

ISTANBUL - Aggettivi per descrivere Lewis Hamilton ne sono rimasti?

Probabilmente no, probabilmente sono stati consumati tutti. Negli ultimi quattro anni, poi, si è stati costretti a usare tutta la fantasia possibile per raccontare uno dei campioni più iconici e dominanti dello sport moderno. 

La velocità, la grinta e anche la “cattiveria” del britannico non sono mai state in discussione. Solo si pensava che il tempo potesse ammorbidirlo e, di conseguenza, renderlo meno vincente. Il titolo ceduto a Rosberg nel 2016 pareva l’inizio del declino. E invece da lì, dalla rabbia per l’occasione persa, il 35enne non ha più alzato il piede dall’acceleratore. Il suo sprint lo ha portato a vincere in carrozza i quattro campionati successivi; l’ultimo è stato quello certificato ieri in Turchia. 

I detrattori, dicono che Lew vince esclusivamente perché ha la macchina migliore. La più veloce e affidabile. Sicuramente la Mercedes è tutto ciò e gli permette di partire avvantaggiato sui rivali. La verità è però che, oltre per l’indubbia eccellenza della sua monoposto, Hamilton primeggia perché incredibilmente “dentro” la parte. È un campionissimo che si comporta da campionissimo. Vive per il suo sport, del quale conosce ogni piccolo segreto. E poi, non secondario, a differenza di qualche avversario non si avvilisce o sgonfia nelle difficoltà. Ha avuto passaggi difficili, ha fatto errori, è vero; non è tuttavia arrivato a 94 vittorie e 163 podi (e 97 pole) per caso. Ha saputo scalare tali vette (anche) perché estremamente sicuro di sé. Altro da aggiungere? Sì, a Istanbul ha pareggiato il numero di corone di Michael Schumacher. Ha firmato un primato che pareva irraggiungibile. Ora potrebbe godersi la pensione, pensando a come spendere i milioni guadagnati. Ma se è vero che vive di motori allora, nonostante la grande distanza tra domanda e offerta, adesso punterà al rinnovo milionario con la Mercedes. Per provare a diventare il più vincente di sempre. Forse anche il più grande.

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (Clive Mason)
Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Aka05 2 sett fa su tio
Vista la mancanza di concorrenza, la prox stagione potrebbe correrla pure con un girello
seo56 2 sett fa su tio
Hamilton un mito. La tua fortuna è non aver mai corso con la Ferrari!
F/A-19 2 sett fa su tio
@seo56 Beh, qui devo darti ragione, infatti la fortuna di Hamilton è stata quella di poter guidare una Mercedes in questo periodo di dominio altrimenti il tuo mito non avrebbe vinto proprio niente. Questo a riprova che Hamilton è un pilota come un’altro.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 09:51:38 | 91.208.130.85