Immobili
Veicoli
Coppa e caccia al terzo posto: settimana incandescente per i bianconeri

FCLCoppa e caccia al terzo posto: settimana incandescente per i bianconeri

09.05.22 - 07:00
Missione compiuta. Il Lugano, superando l’YB, ha iniziato al meglio la fase di avvicinamento alla finale di Coppa.
Ti-press (Samuel Golay)
Coppa e caccia al terzo posto: settimana incandescente per i bianconeri
Missione compiuta. Il Lugano, superando l’YB, ha iniziato al meglio la fase di avvicinamento alla finale di Coppa.
In attesa di capire la situazione di Saipi (a rischio squalifica anche per la Coppa), il Lugano del "Crus" dovrà essere bravo a gestire le energie fisiche e mentali.

LUGANO - Dopo un filotto un po' complicato condito da due pareggi e tre sconfitte nelle ultime cinque gare di campionato, il Lugano di Croci-Torti ha risposto presente ed è tornato al successo. Importante l’acuto dei bianconeri, che piegando 3-1 lo Young Boys hanno lanciato nel migliore dei modi la settimana che porta alla finalissima di Berna, appuntamento clou della stagione.

Quella di Cornaredo è stata una vittoria fortemente voluta e di grande carattere, colta in rimonta dopo il gol d’apertura di Camara (46’). Tra le tante belle notizie c'è però anche una nota dolente, con la serataccia di Saipi. Il portiere ha innanzitutto favorito il punto d’apertura dei gialloneri (una papera, un errore “di gioventù” che può capitare a tutti), ma poi ha commesso anche un fallo di reazione che all'87' gli è costato il rosso diretto. Chi sbaglia paga, e ora il 21enne rischia purtroppo di dover saltare per squalifica anche la finale.

Oltre all’approccio al match, preparato bene, una nota positiva è la prestazione di Amoura, tornato frizzante e autore della doppietta decisiva (49’, 70’), prima del tris calato da Haile-Selassie nei recuperi. Proprio Amoura, con i suoi strappi, potrebbe rivelarsi un’arma in più, molto preziosa, anche nel duello del Wankdorf.

Prima della finale col San Gallo c’è però un altro impegno per i bianconeri, che mercoledì andranno a Ginevra per affrontare il Servette (ferito dopo il tonfo col Lucerna). Insomma una settimana di fuoco e da vivere tutta d’un fiato per il Lugano, che con lo squillo contro l’YB è tornato anche in corsa per il terzo posto, occupato proprio dai bernesi (a +3). Anche quella coi granata sarà una sfida complicata, con la Coppa sullo sfondo che ovviamente potrebbe influire sulle scelte di formazione del mister momò. Più spazio anche alle “seconde linee”, per gestire le energie e avere pronte più soluzioni possibili in vista del match dell’anno.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT