Deposit
SVIZZERA
24.02.2021 - 11:000
Aggiornamento : 11:26

Gli stage svaniti in tempi di pandemia...uno schiaffo ai giovani svizzeri

Latitano posti e colloqui in presenza, ma in qualche settore ci sono ancora opportunità

BERNA - La ricerca di un lavoro per i giovani svizzeri, un'impresa già difficile da gestire nella "normalità", è stata resa ancor più complicata dalla pandemia di Covid, che ha limitato notevolmente le offerte di stage disponibili.

Come indica il portale Yousty in un comunicato, solo il 53% delle aziende offre attualmente dei brevi apprendistati e dei colloqui di lavoro in loco. Le alternative digitali presenti, per quanto possano mostrare la buona volontà di un'azienda, non sono spesso sufficienti a sostituire uno stage in presenza. Questo poiché gli stage di prova offrono ai ragazzi un'opportunità unica per conoscere una professione, e giocano una parte centrale all'inizio dell'esperienza di ogni giovane. 

Urs Casty, fondatore di Yousty, ha spiegato che «uno stage di prova è molto importante, come è fondamentale che le aziende sappiano che gli studenti fanno domanda di apprendistato principalmente alle imprese dove hanno avuto l'opportunità di completare uno stage».

Non tutto è perduto - In alcuni settori, comunque, gli stage continuano ad essere svolti con regolarità: come nell'industria delle costruzioni. «C'è molto interesse per le giornate di prova nei cantieri. Questi giorni di prova si terranno anche nel 2021, chiaramente con l'attuazione di concetti di protezione contro il coronavirus», spiega Joel Bigler, responsabile della comunicazione online e delle domande di lavoro della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori.

Al momento, sul portale di Yousty ci sono 19'000 stage di orientamento disponibili. Oltre all'edilizia, le occasioni non mancano ad esempio tra gli impiegati di commercio e nelle professioni artigianali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-09 04:45:13 | 91.208.130.89