Immobili
Veicoli
Keystone
NEUCHÂTEL
29.01.2021 - 09:500

Johnson & Johnson delocalizza, cancellati 320 impieghi a Neuchâtel

«Verranno avviate discussioni per valutare tutte le opzioni possibili»

NEUCHÂTEL - Importante taglio occupazionale in vista nel canton Neuchâtel: il colosso americano dei farmaci e dei beni di consumo Johnson & Johnson (J&J) intende trasferire altrove le linee di produzione delle sue filiali Ethicon e Medos. Fra metà 2022 e metà 2023 andranno persi 320 posti di lavoro.

La consultazione con il personale è stata nel frattempo avviata, ha indicato J&J. I salariati e i loro rappresentanti hanno tempo sino all'11 febbraio per presentare proposte che permettano di evitare licenziamenti o attenuare l'effetto dei tagli.

«Questa è una notizia estremamente negativa, che non ci aspettavamo», ha commentato il consigliere di stato neocastellano Jean-Nat Karakash ai microfoni della radio regionale RTN. «Siamo sorpresi e scioccati. Avvieremo discussioni con i responsabili per valutare tutte le opzioni possibili, se esistono, e per mantenere le attività nel cantone», ha detto il 41enne politico socialista.

Da parte sua Johnson & Johnson ha sottolineato di rimanere molto legata alla Svizzera, dove impiega più di 4000 dipendenti. Per il gruppo sono attive diverse aziende presenti in vari cantoni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-18 11:20:10 | 91.208.130.85