Keystone
SVIZZERA
07.04.2020 - 18:560
Aggiornamento : 20:44

Lufthansa ristruttura e anche la flotta di Swiss sarà ridotta

Le misure di risparmio introdotte per far fronte alla pandemia toccheranno anche la compagnia rossocrociata

COLONIA/ZURIGO - Il gruppo Lufthansa, in seguito al calo della domanda a causa della pandemia di Covid -19 ha deciso un pacchetto di ristrutturazione, si legge in una nota.

Nell'ambito delle misure anche la flotta di Swiss sarà ridotta. La compagnia aerea prevede un netto calo della domanda anche nel periodo successivo al coronavirus, precisa il comunicato. Il gruppo non fornisce ancora cifre su quanti posti siano in gioco. Secondo le informazioni, la ristrutturazione riguarda tutte le società del gruppo. La filiale di Colonia Germanwings sarà chiusa.

«L'attuazione dell'obiettivo di Eurowings di raggruppare le operazioni di volo in un'unica unità, che era stato definito prima della crisi, sarà ora accelerato. Le operazioni di volo di Germanwings saranno interrotte», viene precisato. «Tutte le possibilità e opzioni che ne derivano verranno discusse con i rispettivi sindacati», viene aggiunto.

Per Swiss le dimensioni della flotta saranno adeguate ritardando la consegna degli aerei ordinati a breve e medio raggio, viene precisato. Inoltre si sta valutando la possibilità di eliminare gradualmente i vecchi aerei.

Interrogata dall'agenzia finanziaria Awp una portavoce di Swiss non è stata in grado di fornire maggiori dettagli sul numero di apparecchi potenzialmente toccati e su quanti posti di lavoro potrebbero essere interessati.

Informazioni concrete vengono fornite sulla flotta Lufthansa. Sei A380, sette A340-600 e cinque Boeing 747-400 saranno sospesi. Oltre a ciò sulle rotte a corto raggio si aggiungono undici Airbus A320. Questo riduce anche la capacità degli hub di Francoforte e Monaco di Baviera.

Lufthansa Cityline ed Eurowings metteranno fuori servizio rispettivamente tre e dieci aeromobili. I programmi di ristrutturazione già avviati presso Austrian Airlines e Brussels Airlines saranno ulteriormente intensificati dalla crisi del coronavirus, indica il comunicato.

Ci vorranno mesi prima che le restrizioni di viaggio globali siano completamente abolite e anni prima che la domanda mondiale di viaggi aerei ritorni ai livelli precedenti alla crisi, viene indicato per giustificare le misure di riduzione ulteriormente rafforzate.

Per tutti i dipendenti interessati dal pacchetto di ristrutturazione, l'obiettivo continua ad essere quello di offrire il maggior numero possibile di posti di lavoro continuativi all'interno del Gruppo, ha dichiarato la società. Le discussioni con le parti sociali devono essere concordate rapidamente per discutere, tra l'altro, nuovi modelli di occupazione per garantire il maggior numero possibile di posti di lavoro.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-24 13:57:11 | 91.208.130.87