Immobili
Veicoli
Ti-Press
SVIZZERA
07.01.2020 - 16:560

Alliance SwissPass: tariffe armonizzate e accesso ai trasporti semplificato

La nuova organizzazione del settore del trasporto pubblico comprende circa 250 imprese e tutte le 17 comunità tariffarie regionali

di Redazione
ats

BERNA - Alliance SwissPass, la nuova organizzazione del settore del trasporto pubblico che comprende circa 250 imprese e tutte le 17 comunità tariffarie regionali, è diventata operativa dal primo gennaio.

Questa nuova organizzazione mira prima di tutto ad armonizzare le disposizioni tariffarie e a semplificare l'accesso ai trasporti pubblici. «L'obiettivo è di avere una logica tariffaria coerente», ha detto alla RTS Bernard Guillelmon, membro del consiglio strategico di Alliance SwissPass e direttore generale della compagnia BLS.

La nuova organizzazione avvicina due mondi finora ampiamente separati: la pianificazione tariffaria nazionale ch-direct e le comunità regionali. Le comunità tariffarie che hanno creato una identità regionale, avranno bisogno di una certa flessibilità, tanto più che il traffico regionale viene pagato per metà dai cantoni e dai comuni, ha sottolineato oggi Andreas Büttiker, anch'egli membro del Consiglio strategico in una conferenza stampa a Berna.

Questa autonomia rimarrà in futuro. «Decisioni per le singole regioni restano di competenza della regione», ha detto Helmut Eichhorn, direttore di Alliance SwissPass. Il fulcro della cooperazione è la piattaforma informatica Nova gestita da Alliance SwissPass.

Circa il 40% delle entrate totali dei trasporti pubblici in Svizzera sono generate dalle comunità tariffarie regionali: si contano oltre un milione di abbonamenti annuali e circa 4,7 milioni di abbonamenti mensili. A titolo di paragone all'anno vengono venduti circa 500'000 abbonamenti generali.

Per Guillelmon l'abbonamento generale ha un futuro: «Agli svizzeri piacciono gli abbonamenti. È piuttosto il biglietto singolo che pone un problema perché il suo prezzo può essere molto elevato», ha aggiunto. I biglietti a prezzi ridotti potrebbero quindi essere proposti non solo dalle FFS.

Gli sportelli continueranno sicuramente ad esserci, ha proseguito Guillelmon, anche se gli svizzeri acquistano sempre di più il loro biglietto online. «Una parte della popolazione vorrà sempre consigli e biglietti cartacei, ma la vendita di quelli digitali continuerà ad aumentare».

La soluzione per semplificare i viaggi in Svizzera rimane il "ticketing automatico", indica l'organizzazione secondo la quale le nuove tecnologie serviranno a garantire un accesso semplice ai trasporti pubblici svizzeri nonostante i sistemi tariffari complessi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-28 16:09:39 | 91.208.130.89