Cerca e trova immobili

GUERRA IN UCRAINALe accuse contro Avon perché continua a produrre a Mosca

28.01.24 - 10:14
L'azienda di cosmesi si difende affermando di voler assicurare un'attività lavorativa stabile alle donne che vivono in Russia
Depositphotos (rafapress)
Fonte Ats ans
Le accuse contro Avon perché continua a produrre a Mosca
L'azienda di cosmesi si difende affermando di voler assicurare un'attività lavorativa stabile alle donne che vivono in Russia

MOSCA - Il gigante della cosmetica Avon è sotto accusa per aver mantenuto legami con la Russia nonostante la guerra in Ucraina: la Bbc ha scoperto che l'azienda recluta nuovi agenti di vendita nel Paese e sta continuando la produzione in uno stabilimento nei pressi di Mosca.

Avon, che ha sede nel Regno Unito, ha iniziato a operare in Russia 30 anni fa. L'azienda ha affermato di fornire «supporto fondamentale» alle donne il cui sostentamento dipende dalla loro attività.

Fondata 137 anni fa, Avon è nota soprattutto per i suoi rappresentanti di vendita porta a porta che dimostrano in prima persona l'applicazione di cosmetici, profumi e creme. Ma si è trasformata negli ultimi anni con negozi fisici e vendite sui social media.

Allo scoppio del conflitto in Ucraina, Avon ha annunciato che avrebbe interrotto gli investimenti e sospeso le esportazioni dei suoi articoli di bellezza dalla Russia verso altri mercati, inclusa l'Ucraina.

La società madre di Avon, l'azienda brasiliana Natura & Co, aveva precedentemente sottolineato che avrebbe mantenuto le operazioni locali solo per supportare i suoi agenti di vendita che dipendono dalla loro attività: "Crediamo che limitare il loro accesso ai prodotti avrebbe un impatto enorme sulle donne e sui bambini", aveva affermato.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Brasil63 2 mesi fa su tio
Dovrebbero produrre nella fallita UE? Ma ni a da via ol ...

Filipol 2 mesi fa su tio
Siamo al ridicolo. sanzioni ridicole c'ha causano danni enormi a noi, alle aziende coinvolte quasi nulla anzi dovendo trovare soluzioni alternative il paese che le ha subite cioè la Russia,ha trovato altri clienti o fornitori andando ad aumentare le entrate rispetto a prima e a chi ci ha guadagnato dicendo a noi non vi preoccupate Ve lo mandiamo noi il gas ora ovviamente costa di più e noi grazie americani se non ci foste voi come avremo fatto... Tutto ciò ricordando che le aziende devono rispettare queste sanzioni ma ovviamente di nascosto per chi non và a spulciare nelle notizie...Italia e altri paesi continuano a comperare gas direttamente dalla Russia... Perché non c'è scelta semplicemente scelta e ovviamente coloro che hanno voluto le sanzioni ( gli unici a guadagnarci su queste) mangiando sulle spalle dei suoi amati alleati......cari amici US... Loro non hanno mai smesso di comperare uranio dalla Russia. Va i veri criminali,banditi sui quali mi chiedo come facciano a guardarsi in faccia la mattina sono i giornalisti.... In prigione dovrebbero andare.... Adesso cosa.... Brutta e cattiva Avon devi licenziare tutti i tuoi dipendenti chiudere la fabbrica perdere montagne di soldi poi se vuoi però ti avvolgo volentieri se riapri in America.... I giornalisti sono oggi coloro che permettono tutto quello che accade oggi nel mondo . Schifo

igor.86 2 mesi fa su tio
Come mai solo alcuni articoli che fanno comodo a voi si possono commentare e altri no? La lista modelli dei 65 missili perchè dire che cha avevano un nome ed un cognome è scomodo come mai non viene resa nota?

igor.86 2 mesi fa su tio
Avon produce o ha prodotto in Russia e siete capaci da fare un articolo, ma farne uno dove si parla delle sanzioni a quelli che chiamate voi oligarchi Russi no? Perché non raccontate su quali basi sono state fatte queste sanzioni? Secondo dei documenti di Forbs e l intelligenza artificiale è stato creato tutto, adesso che è arrivato un certo Usmanov a portare la testata giornalistica in tribunale e a vincere la causa perchè Forbs non é stara in grado di fornire uno straccio di documento quello non fa news o non fa comodo?
NOTIZIE PIÙ LETTE