Depositphotos (Subbotina)
Impennata del prezzo del caviale rosso in Russia.
RUSSIA
22.11.2021 - 14:250

L'incubo dell'aumento del prezzo del caviale rosso sul cenone di San Silvestro dei russi

Si tratterebbe di pura speculazione da parte di 10-15 aziende che operano in Kamchatka

MOSCA - Il prezzo del caviale rosso non è mai stato così alto: un chilogrammo del pregiato alimento è arrivato a costare 5000 rubli (circa 63 franchi svizzeri) all'ingrosso. È un record da quando l'agenzia statistica statale Rosstat ha iniziato a monitorare i prezzi, nel 2000.

 

Il caviale rosso, spalmato su pane o crostini insieme al burro, è un piatto fondamentale nel cenone di San Silvestro dei russi, probabilmente la festività più sentita nel paese. 

Si presume che dietro a questa impennata ci sia una vera e propria speculazione: negli ultimi due decenni il prezzo del caviale è salito di ben sette volte. Per il 2021 ci si attendeva un abbassamento dei costi, in considerazione del maggior numero di esemplari pescati nella penisola della Kamchatka, nell'estremo oriente russo. In quest'area si concentrano 10-15 aziende che controllano, praticamente in regime di monopolio, questa tipologia di mercato.

La pesca al salmone è aumentata del 30% da gennaio rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, secondo l'Agenzia federale per la pesca citata dall'agenzia di stampa russa Tass. Il rincaro s'inserisce nel generale aumento dei prezzi dei prodotti alimentari in Russia.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-28 15:44:47 | 91.208.130.89