Deposit
STATI UNITI
30.05.2021 - 16:040

I salari aumentano, ma mancano sempre camionisti

L'industria, nonostante gli aumenti in busta paga, non riesce ad attrarre abbastanza personale

WASHINGTON - Nonostante l'aumento degli stipendi, le aziende di trasporto degli Stati Uniti continuano a fare i conti con una carenza di camionisti a lunga distanza.

Lo riporta la CNN, che indica che a causa dell'aumento massiccio degli ordini online - dovuto alla pandemia - la domanda di autisti di camion per tratti a breve distanza è salita alle stelle.

Ciò ha aumentato ancor più la concorrenza - a livello di personale - nell'industria dei trasporti, rendendo sempre più difficile trovare dei camionisti a lungo raggio. Di conseguenza, le compagnie di trasporto si sono viste costrette ad aumentare i salari, per rendere nuovamente appetibile la professione. Una decisione che però non ha influito abbastanza, e rimane perciò alta la carenza di lavoratori per la guida a lunga distanza, di cui l'industria ha urgentemente bisogno.

Anzi, a quanto segnala il quotidiano statunitense, gli aumenti di stipendio hanno spinto molti autisti a rimbalzare da un'azienda all'altra, visti gli aumenti di stipendio e l'alta concorrenza, in una lotta al personale che è sempre più agguerrita.

D'altronde, come riporta un camionista del Wisconsin, non è un lavoro facile: i trasportatori di carichi pesanti, che spostano merci su lunghe distanze, sono spesso sulla strada per settimane, prendendo un carico dopo l'altro, guidando il massimo delle ore consentite e dormendo nei loro camion. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 4 mesi fa su tio
Come in tutti i paesi: “Avete fatto propaganda per mandare tutti gli studenti alle università perché non c’erano posti di lavoro e queste sono le conseguenze “ ed è solo la punta dell’iceberg. Senza dimenticare che si vuole aumentare gli anni del pensionamento e la conseguenza significa meno posti per i giovani. Tutto qua.
F/A-19 4 mesi fa su tio
@Ro È perché devono riempire le scuole e far lavorare i maestri, oramai è un mantra che bisogna investire nell’istruzione. Ora che sono tutti molto istruiti non hanno il lavoro, da qui i frontalieri che volentieri si prestano ad eseguire quello che noi abbiamo scartato, e poi giù a reclamare. Tra pochi anni 200’000 posti di lavoro di cui 100’000 x i frontalieri.
Mattiatr 4 mesi fa su tio
@Ro Nel 2021 sono in pochi quelli che farebbero gli autisti di camion per lunghi tragitti. Il fatto non è che non piace, non si ha voglia oppure si è dei lazzaroni, il problema risiede nel fatto che semplicemente fra 5-10 anni i posti saranno ridotti a zero. Oggi le macchine si guidano da sole e se non sbaglio pure alcuni camion, mancano solo delle migliorie tecnologiche e alcune faccende legali da sistemare poi i posti di lavoro nel settore saranno azzerati. Te cominceresti una professione già sapendo che non arriverai alla pensione?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-21 13:11:23 | 91.208.130.85