keystone-sda.ch / STF (Patrick Semansky)
ULTIME NOTIZIE Economia
STATI UNITI
11 ore
Mattel avvisa: a Natale i giocattoli saranno più cari
Colpa dell'aumento dei costi delle materie prime e dell'approvvigionamento, ha spiegato il colosso dei giocattoli
MONDO
13 ore
Londra al top per studiare, ma se la cavano anche Zurigo e Losanna
Tra le prime venti anche le due città svizzere. Sul podio, Monaco di Baviera e Seul/Tokyo
STATI UNITI
16 ore
Apple: guadagni alle stelle, ma aleggia l'ombra dei chip (mancanti)
Un raddoppio nell'ultimo trimestre porta ottimismo, ma la carenza di semiconduttori urge cautela
SVIZZERA
18 ore
Congiuntura: analisti sempre ottimisti, ma un po' meno
La fiducia degli specialisti era maggiore nel mese di giugno
SVIZZERA
19 ore
Voglia di nozze tra piccole e medie imprese svizzere
Zurigo, Berna, Argovia, Zugo e Vaud sono stati i cantoni più dinamici nel primo semestre
STATI UNITI
1 gior
Amazon pensa ai bitcoin? «Notizia inventata»
L'azienda ha smentito un'indiscrezione rimbalzata ieri sui media internazionali
SVIZZERA
1 gior
Un primo semestre da record per Lindt & Sprüngli
L'utile netto si è quintuplicato, le aspettative della dirigenza sono state superate su più fronti
STATI UNITI
1 gior
Jeff Bezos, ora, punta alla luna
L'agenzia spaziale, però, ha già un accordo da 2,9 miliardi con SpaceX
ITALIA
2 gior
Anche Nutella si fa più verde
Riduzione delle emissioni e imballaggi riutilizzabili: la linea dell'azienda è chiara
REGNO UNITO
2 gior
Da Heathrow l'appello al Governo: «Aprite le frontiere ai vaccinati»
La compagnia dietro l'aeroporto londinese critica la lentezza degli allentamenti britannici
COREA DEL SUD
2 gior
Evasori fiscali tramite cripto, arriva la stretta del Governo
Le autorità sudcoreane mirano a rafforzare la supervisione dei mercati virtuali, per contrastare il trend
SVIZZERA
2 gior
Il 25% delle vendite sarà presto sul web?
La pandemia e le chiusure dei negozi hanno accelerato la transizione verso gli acquisti online
VALLESE
5 gior
Lonza: 1000 impieghi creati in Vallese in pochi mesi
L'azienda renana è anche produttrice del principio attivo del vaccino Moderna
STATI UNITI
5 gior
Tesla e l'altalena dei Bitcoin
Elon Musk conferma: la casa automobilistica tornerà ad accettare i pagamenti in criptovaluta
SVIZZERA
5 gior
Acque minerali: arriva il cubetto aromatico, e Nestlé trema
Il mercato delle bibite potrebbe cambiare radicalmente nei prossimi anni? Sì, secondo gli analisti
UNIONE EUROPEA
6 gior
Una Bce «paziente» lascia fermi i tassi d'interesse
Ci sarà però un'accelerazione del programma di acquisto di emergenza pandemico
STATI UNITI
10.03.2020 - 09:030
Aggiornamento : 10:53

Il virus è negli USA, Trump annuncia un pacchetto di aiuti per i lavoratori

I lavoratori con salari troppo bassi non possono né restare a casa, né fare il tampone perché costa troppo.

Oltre 32 milioni di lavoratori negli Stati Uniti non possono prendere giorni di malattia. Si tratta del 47% dei lavoratori a basso salario

WASHINGTON - Con l’avanzare dell'epidemia di coronavirus anche negli Stati Uniti, il timore principale per milioni di persone non è prettamente sanitario. Infatti, numerosi lavoratori a basso salario sono vulnerabili a causa della mancanza di prestazioni mediche e congedi per malattia pagati.

AGGIORNAMENTO: Trump annuncia un pacchetto di aiuti per i lavoratori americani danneggiati dall'epidemia.
Trump ha affrontato le preoccupazioni alzatesi a gran voce nel Paese, dicendo ai giornalisti che la sua amministrazione avrebbe chiesto al Congresso di approvare diverse misure economiche per contrastare il virus. Ha anche affermato che si sarebbe cercata una soluzione per i lavoratori con salari bassi per assicurarsi che «non perdano salari» e che «non vengano penalizzati per qualcosa per cui non hanno colpe».

Il modo migliore per rallentare l’epidemia è quello di restare a casa, e fare il test nel caso si presentino i sintomi. Tuttavia, entrambe le possibilità risultano particolarmente difficili per le persone con lavori a basso reddito, e per le famiglie senza assicurazione sanitaria. 

Difatti, le stesse misure che le persone devono mettere in atto per arginare la diffusione del Covid-19 potrebbero rivelarsi difficili e controproduttive per i lavoratori più vulnerabili del Paese. In questo ambito le pressioni sul governo sono molte: non potendosi permettere di prendere malattia, queste persone si trovano costrette a lavorare, aumentando il rischio di esporre altri al contagio.

Oltre 32 milioni di lavoratori negli Stati Uniti non hanno giorni di malattia da poter prendere. Si tratta del 47% dei lavoratori a basso salario. All’incirca 8,5% degli americani non hanno inoltre un’assicurazione sanitaria, si tratta di 27,5 milioni di persone (Bureau of Labor Statistics).

Per quanto riguarda la possibilità di lavorare da casa, per “telelavoro”, molti lavoratori a basso reddito non hanno questa possibilità: determinati posti di lavoro non possono infatti essere svolti a distanza: per esempio nei fast food, nei lavori di assistenza a domicilio, e in quelli manuali.

La situazione potrebbe rivelarsi particolarmente difficile nelle comunità a basso reddito, soprattutto per le famiglie. Nel caso di genitori che devono recarsi al lavoro, nonostante i loro figli siano a casa in quarantena, chi si prenderebbe cura dei bambini?. Si dovrebbero riunire, o stare a contatto con persone vulnerabili, ed entrambe le opzioni potrebbero peggiorare ulteriormente la situazione di contagio.

L’economia degli USA, senza investire nella salute pubblica, non sembra pronta per un’emergenza simile.

La Linea di Trump

Nel frattempo, il Presidente americano mantiene la sua linea di silenzio, minimizzando il problema. «State calmi, andrà tutto bene» ripete Trump, negando anche le cifre pubblicate dall’Organizzazione mondiale della sanità e rimanendo della sua opinione. Il presidente, per confermare la propria rielezione, vorrebbe evitare il panico a tutti i costi. Però, i messaggi confusi e contraddittori provenienti dall’amministrazione complicano ancor di più il lavoro degli esperti sanitari di informare e preparare gli americani all’arrivo del virus. Comunque, il presidente statunitense si difende dalle accuse, e le rimanda al mittente, accusando i democratici e i media di esagerare ed infiammare la crisi. «I Fake News Media e il loro partner, cioè il Partito Democratico, stanno facendo di tutto per infiammare la situazione del Coronavirus, ben al di là di quanto i fatti giustificherebbero. Secondo il chirurgo primario, il rischio per l'americano medio è basso» ha twittato Trump.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 anno fa su tio
Per questo oltre ventimila soldati americani sono sbarcati in Europa?
tazmaniac 1 anno fa su tio
Il tanto vituperato Trump, non perde tempo a decidere una delle cose che dovrebbero essere ovvie per ogni stato democratico... Qui non ho ancora sentito un poltronaio (chiamarli politici ora è un'offesa ai politici veri, merce sempre più rara) nostrano paventare tale ipotesi...anzi, hanno messo subito le mani avanti....i tamponi li paga la CM...alias: fe li pacate foi cari cittatini e cittatine...
MIM 1 anno fa su tio
Sono i risultati della politica dei democratici: una marea di persone sottopagate e precarie. Vediamo di non stravolgere la realtà per motivi ideologici.
fromrussiawith<3 1 anno fa su tio
Bè, la piccola svizzera con il suo bel sistema sanitario, con una presidente socialista che non si è ancora sentita, che mette davanti l'aspetto economico politico ora ha raggiunto quota 497 con più di 123 casi solo oggi non credo abbia di che essere orgogliosa. A livello economico, se la svizzera non frena il contagio e viene bollata come zona a rischio, le perdite economiche saranno ben più sostanziali e di maggior durata di una chiusura delle frontiere o controlli rigidi come fatti in altri paesi di diversi mesi. Spero che le calcolatrici viventi al nostro governo abbiano fatto bene i calcoli. La percezione svizzera dell'emergenza virus potrebbe non essere simile alla percezione estera del problema. Il pacchetto di aiuti miliardari è inevitabile comunque vada
tazmaniac 1 anno fa su tio
non andiamo troppo lontano... Se saremo obbligati, anche qui da noi non tutti possono permettersi il tampone visto che ad oggi, il nostro grande governo dice che devono essere le CM a pagare...quindi chi ha la franchigia a CHF 2'500.00 e non ha risparmi cosa fa? Quindi visto che qui sotto siamo pronti subito a buttare palta sugli USA, guardiamo prima in casa nostra che non siamo messi meglio...anche in quanto a pagliacci al governo...
Nazgul 1 anno fa su tio
@tazmaniac La palta si butta dove c'é bisogno di buttarla, che il sistema sanitario USA abbia dei controsensi da terzo mondo è un dato di fatto. Considerato che il costo del tampone da noi è sotto i 200.- direi che il discorso della franchigia lascia il tempo che trova.
miba 1 anno fa su tio
@tazmaniac Non credo che malgrado tutte le pecche cambieresti il nostro sistema sanitario con il modello degli USA......
tazmaniac 1 anno fa su tio
@Nazgul eh allora andiamo avanti a difendere l'indifendibile con le fette di salame sugli occhi. Vedo come il nostro governo tanto perfetto si sta preoccupando dei cittadini...Anzichè trovare soluzioni alternative, continuano con il mantra del non chiudere le frontiere perchè sennò il Ticino ed i cantoni di frontiera implodono...magari sostenerli economicamente, stanziando fondi anzichè sproloquiare minacce di fallimento? No, figuriamoci, qui si continua con il terrorismo mentale della catastrofe se le frontiere si chiudono. Ah beh....siamo proprio un passo avanti qui...
Canis Majoris 1 anno fa su tio
Così imparano a eleggere un pagliaccio che brucia tutti i soldi in stronzate
miba 1 anno fa su tio
Non hanno soldi per la sanità perché bruciano praticamente tutto in armamenti e guerre. Fenomenale poi Trump il quale in quanto a bufale è senza dubbio il capo di stato imbattibile al mondo
falcodellarupe 1 anno fa su tio
@miba certo che gli americani sono veramente un popolo di frontiera, è ancora un far-west, dove ci sono i ricchi e forti ed i poverelli. Auguro loro di non avere problemi (come li rassicura quel "povero" presidente che hanno) perchè visto che il costo di un tampone, che varia da 1000 a 3000 dollari e chi ha l'assistenza sanitaria sono ancora una minoranza, immaginate cosa può succedere. Ma tanto a Trump cosa volete che gli freghi, lui cura la sua rielezione.....
MIM 1 anno fa su tio
@miba Questa marea di persone sottopagate e precaria sono il risultato delle politiche dei democratici (Obama e Co). Vediamo di non stravolgere la realtà.
franco1951 1 anno fa su tio
E la chiamano la più grande democrazia al mondo. Certo, se hai soldi però.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-29 05:27:08 | 91.208.130.85