Immobili
Veicoli

IRLANDAL'Ue: «Ryanair rispetti le regole sul rimborso e l'indennizzo dei passeggeri»

18.09.17 - 15:48
La compensazione è di 250 euro per i voli di 1500 chilometri o meno; 400 oltre i 1500 chilometri
Keystone
L'Ue: «Ryanair rispetti le regole sul rimborso e l'indennizzo dei passeggeri»
La compensazione è di 250 euro per i voli di 1500 chilometri o meno; 400 oltre i 1500 chilometri

DUBLINO - La Commissione Europea si aspetta che Ryanair «rispetti le regole Ue» sui diritti dei passeggeri i cui voli vengono cancellati, che includono sia il rimborso del biglietto sia, in determinate circostanze, un indennizzo in denaro compreso tra i 250 e i 400 euro.

Lo ha spiegato il portavoce della Commissione per i Trasporti, Enrico Brivio, durante il briefing con la stampa a Bruxelles, a proposito della decisione della compagnia low-cost irlandese di cancellare voli, apparentemente a causa di una pianificazione errata delle ferie dei piloti.

«Le decisioni operative - afferma Brivio - vengono prese dalle compagnie aeree e non dalla Commissione, ma nello stesso tempo le compagnie aeree che operano nell'Ue devono rispettare le regole. Grazie all'Ue, i passeggeri i cui voli vengono cancellati hanno tutta una serie di diritti, che includono il diritto al rimborso, al re-routing, come pure il diritto all'assistenza e, in certe circostanze, il diritto a un indennizzo».

«Non spetta a noi commentare sulle decisioni operative delle compagnie aeree - ha sottolineato il portavoce - ma ci aspettiamo che Ryanair rispetti le regole dell'Ue sui diritti dei passeggeri».

Salvo il ricorrere di circostanze straordinarie, i passeggeri hanno diritto alla compensazione a meno che siano informati della cancellazione almeno due settimane prima dell'orario di partenza previsto; che siano informati della cancellazione tra due settimane e sette giorni prima della partenza prevista e gli venga offerto un re-routing, che li faccia partire non più di due ore prima dell'orario di partenza previsto e di raggiungere la destinazione finale in meno di quattro ore dopo l'orario di arrivo previsto; che siano informati della cancellazione meno di sette giorni prima dell'orario delle partenze previsto e venga offerto loro il re-routing, che permetta loro di partire non più di un'ora prima dell'orario previsto e di raggiungere la destinazione finale in meno di due ore dall'arrivo previsto.

La compensazione è di 250 euro per tutti i voli di 1500 chilometri o meno (circa 287 franchi); 400 euro per tutti i voli intra-comunitari di oltre 1500 chilometri (Fr 459), e per tutti gli altri voli tra i 1500 ed i 3500 chilometri; e 600 euro (Fr 688) per tutti i voli che non ricadono sotto i punti precedenti.

Un'associazione dei consumatori spagnola chiede sanzioni - L'associazione dei consumatori spagnola Facua ha presentato oggi una denuncia contro Ryanair per le cancellazioni praticamente senza preavviso di centinaia di voli ed ha chiesto che l'Agenzia della Sicurezza Aerea Aesa decida sanzioni contro la compagnia low-cost.

Secondo il portavoce Ruben Sanchez è «assolutamente irresponsabile» che la compagnia proceda a cancellazioni di voli per una cattiva pianificazione delle vacanze del suo personale.

L'associazione dei consumatori spagnoli ha ricordato ai passeggeri i cui voli sono cancellati dalla compagnia irlandese che oltre al rimborso del prezzo del biglietto hanno diritto secondo le norme europee al pagamento di una indennità di fra 250 e 600 euro a seconda della durata del percorso.
 
 


 
 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA